Nato, ecco perché Turchia dice sì a Svezia e Finlandia



Via libera all’ingresso di Finlandia e Svezia nella Nato. Helsinki e Stoccolma hanno accettato di prendere passi concreti sull’estradizione in Turchia di “terroristi” che si trovano sul proprio territorio. E’ questo un passaggio decisivo per il sì di Recep Tayyip Erodgan, presidente della Turchia, all’ingresso dei due paesi nordici nell’Alleanza. 

E’ quanto sostiene l’emittente Trt, che cita il direttorato turco per le comunicazioni, secondo cui i due Paesi – nei confronti dei quali Ankara ha rimosso il veto al loro ingresso nella Nato – hanno accettato di cooperare “nella lotta contro il Pkk e le sue estensioni” e di “impedire la propaganda terroristica contro la Turchia”. Hanno inoltre concordato di “non imporre embargo sull’industria della difesa turca e di aumentare la cooperazione”.  

E’ stata, inoltre, concordata la creazione di “un meccanismo permanente congiunto, con funzionari di intelligence, di giustizia e di sicurezza per l’attuazione del memorandum”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora