Entra in contatto con noi

Sport

MotoGp Portogallo 2023, Marquez punito: cos’è la ‘long lap penalty’

Pubblicato

il

“Ho sbagliato, accetto la penalità”. Marc Marquez fa mea culpa dopo l’incidente causato al terzo giro del Gp del Portogallo, gara d’apertura del Mondiale MotoGp 2023. Il pilota spagnolo della Honda, alla curva 3, ha abbattuto l’Aprilia del portoghese Miguel Oliveira. Marquez, che ha riportato una sospetta lesione al braccio destro, nella prossima gara sconterà una penalità di 2 long lap. “Prima di tutto voglio dire che sono molto dispiaciuto per Oliveira, la sua squadra e i tifosi portoghesi perché era la sua gara”, dice Marquez. “Ho commesso un grosso errore oggi, ovviamente non era mia intenzione che accadesse. Non volevo nemmeno superare Martin in quel punto, ma avevo l’anteriore bloccato. Forse la gomme anteriore dura non era del tutto in temperatura, ho rilasciato i freni e la moto è andata verso l’interno. Ho evitato Martin ma ho colpito Oliveira. Sono andato subito da Miguel e poi in infermeria sono andato a controllare, per fortuna sembra che stia bene e questa è la cosa più importante”, dice l’iberco. “Io ho un po’ di dolore alla mano destra e al ginocchio ma questo non è così importante in questo momento. Accetto e rispetto in pieno la penalità del doppio long lap nel GP di Argentina perché ho commesso un errore”, conclude.

Domenica prossima, se sarà in pista a Rio Hondo, Marquez dovrà scontare la penalità durante il Gp d’Argentina. Lo spagnolo dovrà percorrere due ‘long lap’. In sostanza, per due volte dovrà completare giri più lunghi, utilizzando l’area asfaltata all’esterno del tracciato. In questo modo, senza essere sanzionato con la cessione della posizione in pista, l’iberico perderà comunque secondi preziosi. La penalità, che ovviamente ha un impatto diverso anche in relazione alle caratteristiche della pista, in genere costa 2-3 secondi a giro.

Sbircia la Notizia Magazine unisce le forze con la Adnkronos, l'agenzia di stampa numero uno in Italia, per fornire ai propri lettori un'informazione sempre aggiornata e di alta affidabilità.

Continua a leggere

Sport

Roland Garros, Djokovic vola in semifinale: battuto Khachanov

Pubblicato

il

Il serbo batte Kachanov, lo spagnolo supera Tsitsipas

Novak Djokovic accede alle semifinali del Roland Garros 2023. Il serbo, numero 3 del mondo e del seeding parigino, nei quarti ha superato in quattro set con il punteggio di 4-6, 7-6 (7-0), 6-2, 6-4 in 3 ore e 38 minuti il russo Karen Khachanov, numero 11 Atp, qualificandosi per la 45esima semifinale in uno Slam.

Continua a leggere

Sport

Milan, Maldini via: addio è ufficiale

Pubblicato

il

Il club rossonero annuncia il divorzio dal direttore tecnico

Paolo Maldini non è più il direttore tecnico del Milan. Ad annunciarlo ufficialmente è lo stesso club rossonero con una nota sul proprio sito ufficiale: “AC Milan annuncia che Paolo Maldini conclude il suo incarico nel Club, con effetto dal 5 giugno 2023. Lo ringraziamo per il suo contributo in questi anni, con il ritorno del Milan in Champions League e con la vittoria dello Scudetto nella stagione 2021/22. Le sue responsabilità saranno assegnate a un gruppo di lavoro integrato che opererà in stretto contatto con il Coach della prima squadra, riportando direttamente all’Amministratore Delegato”.

Continua a leggere

Sport

Motonautica, Schepici e Petroni su Tommy One per il record mondiale Messina-Vulcano-Messina

Pubblicato

il

Il tentativo di record si terrà nelle acque messinesi tra l’8 e l’11 giugno

alternate text

Nuovo tentativo di record mondiale per il campione di motonautica Maurizio Schepici, che nella sua città natale tenterà il nuovo primato sul tratto Messina-Vulcano-Messina con l’imbarcazione Tommy One. Insieme a lui, per tentare di migliorare il record già ottenuto nel 2020, ci sarà Mario Petroni. Il tentativo di record si terrà nelle acque messinesi tra l’8 e l’11 giugno alla presenza di Vincenzo Iaconianni (Presidente della Federazione Italiana Motonautica) e sarà uno dei tanti appuntamenti della manifestazione MeMar (Messina Mare), promossa dall’Assonautica provinciale di Messina, con la partecipazione dell’amministrazione comunale. Al villaggio allestito sul lungomare cittadino interverranno il Sindaco di Messina Federico Basile, l’assessore allo Sport Massimo Finocchiaro e molte altre autorità sportive ed istituzionali, che seguiranno da vicino il tentativo di Schepici e Petroni. Partenza e arrivo del tentativo di record, sarà la Marina del Nettuno di Messina.

“È un grande onore per me e per Mario -ha detto Schepici- sapere che tanti personaggi importanti seguiranno il nostro tentativo di record. Sono molto contento anche per la mia Messina, che vivrà un evento così prestigioso». Un vero e proprio ritorno a casa, quindi, per il messinese Schepici, già campione del mondo di motonautica nella categoria endurance gruppo B e vice campione del mondo gruppo A, detentore di 4 record Mondiali, pluripremiato a Venezia con il Leone D’oro, Cavallo D’oro Rai, Palma D’oro ad Assisi e nominato Ambasciatore di sport nel mondo. Io e Mario Petroni -ha aggiunto Schepici- ci stiamo preparando con grande meticolosità. Lui, del resto, è un pilota esperto: abbiamo un buon feeling e conosce bene il Tommy One”.

Durante il tentativo di record Schepici, Petroni e tutto il team Tommy One sarà supportato da Davide e Ivo Blandina, che insieme a Nautica Femminò fornirà ai due campioni tutti i supporti necessari per affrontare la sfida in alto Mare. La famiglia Catanzaro fornirà, invece, supporto e assistenza sanitaria per tutto l’evento. Lo staff di Tommy One sarà ospitato da Pietro Franza nel Royal Palace Hotel, facente parte della Framon Hotel Group.

Continua a leggere

Sport

Juve, addio Superlega? Dalla Spagna voci su passo indietro

Pubblicato

il

La società bianconera: "Discussione su eventuale uscita, nessuna minaccia dalla Uefa". Ma la Superlega insiste: "Minacce Uefa ai bianconeri, prove in tribunale"


La Juve dice addio alla Superlega? Dalla Spagna rimbalzano voci relative al disimpegno della società bianconera in relazione al progetto avviato 2 anni fa e da sempre osteggiato dalla Uefa. A prospettare il passo indietro della Juve è la trasmissione spagnola El Chiringuito: “Dall’Italia ci dicono che la Juventus potrebbe inviare nei prossimi giorni una lettera a Madrid e Barcellona per comunicare il ritiro dalla Superlega”, afferma la trasmissione, solitamente molto informata sulle questioni che riguardano il Real Madrid. Il progetto, al momento, è sostenuto solo dalla Juve e dalle due società spagnole.

L’idea della Superlega, sostenuta dall’ex presidente bianconero Andrea Agnelli, è stata formalizzata nella primavera 2021 con un’iniziativa di un gruppo di società che si è rapidamente dissolto. I club inglesi inizialmente coinvolti si sono immediatamente defilati, così come Inter, Milan e Atletico Madrid. La Juve è rimasta legata al progetto in un periodo particolarmente complesso, caratterizzato dai procedimenti sportivi in Italia, con la penalizzazione comminata dalla Corte d’appello della Figc per il caso plusvalenze e con il patteggiamento per la cosiddetta ‘manovra stipendi’.

Continua a leggere

Sport

Inter, come stanno Mkhitaryan e Correa? Le ultime

Pubblicato

il

Sabato sera la finale contro il Manchester City

alternate text

Manca davvero poco alla finale di Champions League in programma sabato sera tra Manchester City e Inter. Dopo la fine del campionato di Serie A, la squadra nerazzurra concentrerà i propri sforzi per il super match europeo.

A tal proposito, anche oggi la squadra nerazzurra si ritroverà anche oggi ad Appiano Gentile per continuare la preparazione della finale di Champions. Nella giornata di ieri sono stati tutti presenti, tranne
Henrik Mkhitaryan che ha svolto lavoro differenziato: allenamento a parte per poter essere a disposizione, al top della forma, alla serata di Istanbul.

Oggi, però, le cose sembrano destinate a cambiare. L’armeno ha annunciato di stare bene ed oggi arriverà il primo vero test: si aggregherà al gruppo squadra per la prima volta dopo i problemi fisici. Nella giornata di domani, invece, salvo ribaltoni, dovrebbe toccare la stessa sorte anche a Correa.

Fantacalcio.it per Adnkronos

Continua a leggere

Sport

Benzema: “Non dimenticherò mai il Real Madrid ma è il momento di andare via”

Pubblicato

il

Il saluto dell'attaccante francese dopo 14 anni con la maglia dei blancos

“Non dimenticherò mai il Real Madrid. È impossibile, è il miglior club di sempre. Ma penso che oggi sia il momento di andare via”. Inizia così il saluto di Karim Benzema dopo 14 anni passati con la maglia dei blancos. “È difficile parlare con così tante emozioni, ma volevo ringraziare il Real e i miei compagni di squadra. Ho avuto la fortuna di realizzare il mio sogno da bambino”, aggiunge il 35enne attaccante francese nel corso della conferenza stampa d’addio allo stadio ‘Bernabeu’.

Continua a leggere

Sport

Tottenham, Ange Postecoglou è il nuovo allenatore

Pubblicato

il

Il 57enne australiano di origine greca, ex manager del Celtic Glasgow, ha firmato un contratto quadriennale

Ange Postecoglou è il nuovo allenatore del Tottenham. Ad annunciarlo gli stessi ‘Spurs’ sui loro canali social. Il 57enne australiano di origine greca, ex manager del Celtic Glasgow, ha firmato un contratto quadriennale con il club londinese.

Continua a leggere

Sport

Playoff Serie B, le quote: Cagliari favorito su Bari

Pubblicato

il

È l'equilibrio a comandare nelle quote dei bookmaker sulla promozione nel massimo campionato

Uscite di scena anche Parma e Sudtirol, rimangono Cagliari e Bari a giocarsi la promozione in Serie A nel doppio confronto della finale playoff di Serie B. La formazione pugliese potrà contare anche nell’atto conclusivo sui vantaggi dovuti al miglior posizionamento in classifica: gli uomini di Mignani, terzi al termine della regular season, hanno a disposizione due risultati su tre nei 180 minuti complessivi, visto che i sardi hanno chiuso la stagione ’solamente’ in quinta piazza. Nonostante ciò, è l’equilibrio a comandare nelle quote dei bookmaker sulla promozione nel massimo campionato: i betting analyst di Goldbet vedono avanti il Cagliari a 1,75, con il Bari a 2. Su BetFlag prevale invece la promozione dei biancorossi, offerti a 1,80, mentre i rossoblu inseguono a 1,95.

Continua a leggere

Sport

La Serie A è finita, tempo degli addii Paredes e Sensi salutano, Brahim forse

Pubblicato

il

In attesa dello spareggio tra Spezia e Verona, la fine del campionato inizia a generare i primi saluti definitivi

alternate text

Paredes saluta la Juventus

Leandro Paredes
dice addio alla Juventus. Il centrocampista bianconero farà ritorno al Paris Saint-Germain visto che il club piemontese non eserciterà il diritto di riscatto dal club francese. Contro l’Udinese la sua ultima apparizione con la maglia della Juve.

Con un post sul proprio profilo Instagram, Paredes ha salutato e ringraziato i tifosi bianconeri: “È stato un anno molto difficile e fa male non riuscire a raggiungere gli obiettivi che avevamo, ma porto con me un gruppo di giocatori e persone incredibili. Volevo solo ringraziare i tifosi che mi hanno sempre sostenuto durante tutto l’anno, ma soprattutto ognuno di i miei compagni, li porterò sempre con me”.

Sensi lascia il Monza: il messaggio

Stefano Sensi, centrocampista del Monza in prestito dall’Inter, ha salutato i tifosi brianzoli dopo l’ultima giornata di campionato. Il giocatore farà ritorno a Milano in attesa di capire quale sarà il suo futuro.

Direttamente dal proprio profilo Instagram, il centrocampista ha ringraziato e salutato il club brianzolo:

“È stata un’annata storica per il Monza e sono fiero di averne fatto parte, contribuendo alla conquista di un traguardo che, a inizio anno, non era per nulla scontato. Chiudiamo all’undicesimo posto, salvi con sei giornate di anticipo, con dei numeri sorprendenti per essere una neopromossa. Ce la siamo giocata contro tutti, onorando al meglio questa maglia. Personalmente è stata una stagione molto positiva, in cui sono riuscito a dare continuità al mio rendimento nonostante una frattura scomposta del perone.

Ho giocato 30 partite ufficiali, mi sono sentito bene fisicamente, divertendomi su tutti i campi d’Italia, insieme ai miei compagni. INSIEME abbiamo costruito una bellissima impresa. Un GRAZIE speciale al presidente Berlusconi e al Dottor Galliani”.

Brahim lascia il Milan? C’è un possibile indizio

Con la fine della stagione, il Milan di Stefano Pioli deve fare i conti con quello che sarà il prossimo anno. Se l’addio di Ibrahimovic è oramai cosa certa dopo la conferenza stampa di ieri, ci sono altri calciatori il cui futuro resta in bilico. Uno tra questi è Brahim Diaz, in prestito dal Real Madrid con diritto di riscatto e contro-opzione: il suo futuro resta incerto viste le contrattazioni tra i rossoneri ed i Blancos.

Luciano Vulcano, assistente di Stefano Pioli, ha forse regalato un indizio sul futuro del giocatore. Il membro dello staff dell’allenatore del Milan ha postato sul proprio profilo social uno scatto in compagnia di Ibrahimovic e Brahim Diaz, corredato da una didascalia che lascia pochi spazi ai dubbi: “Goodbye Legend e Hasta luego, Nino”.

Il post è stato rimosso dall’autore pochi minuti dopo la sua pubblicazione.

Inter, ancora differenziato per Mkhitaryan

L’Inter di Simone Inzaghi è al lavoro in vista della finale di Champions League contro il Manchester City, in calendario il 10 giugno 2023 ad Istanbul. Dopo la fine del campionato di Serie A, la squadra nerazzurra concentrerà i propri sforzi per il super match europeo.

Anche oggi la squadra nerazzurra si è ritrovata ad Appiano Gentile per continuare la preparazione della finale di Champions. Tutti presenti, tranne Henrik Mkhitaryan che ha svolto lavoro differenziato: allenamento a parte per poter essere a disposizione, al top della forma, alla serata di Istanbul.

Fantacalcio.it per Adnkronos

Continua a leggere

Sport

Berardi KO in allenamento, salta la Nation League?

Pubblicato

il

Affaticamento all'adduttore per il calciatore del Sassuolo

alternate text

Il campionato è finito, ma oltre alle finali di Conference e Champions League, nelle prossime settimane scenderà in campo anche la Nazionale di Mancini.

Tra i calciatori che hanno già raggiunto il ritiro c’è anche Domenico Berardi. L’attaccante del Sassuolo, dopo la rete contro la Fiorentina, sembrava pronto a focalizzarsi sulla gara di Nations League tra Italia e Spagna.

Dal ritiro della Nazionale italiana, però, non arrivano buone notizie. Il giocatore, arrivato nella sede del ritiro degli azzurri, ha dovuto subito fare i conti con un infortunio muscolare che rischia di compromettere i suoi piani per il prossimo mese. Berardi ha rimediato un problema al flessore destro che l’ha costretto a saltare l’allenamento di questa mattina: con o
gni probabilità sarà costretto a tornare a casa saltando così i prossimi impegni della Nazionale.

Fantacalcio.it per Adnkronos

Continua a leggere

Articoli recenti

Post popolari

Il contenuto di questa pagina è protetto.