Mascherine chirurgiche, FFP2 e FFP3: ecco le principali differenze da conoscere


 

Milano, 26 gennaio 2022. Ora che con l’aumento dei contagi in Italia è tornato l’obbligo di tenere le mascherine anche all’aperto, in molti si stanno chiedendo quali siano i modelli più efficaci per porsi al sicuro da Omicron e dalle sue varianti. Diverse sono le versioni in circolazione, dalle chirurgiche alle FFP2, passando ovviamente per le FFP3. A queste s’aggiungono quelle pensate appositamente per i bambini.  

Sicuramente le mascherine chirurgiche rappresentano il modello più utilizzato per proteggersi dal Covid. Le si può trovare facilmente in farmacia e le autorità sanitarie le consigliano caldamente per svolgere le varie attività di tutti i giorni. Tuttavia, sono limitate dalla loro natura usa e getta, per cui si possono indossare al massimo per una giornata. 

Si rivelano particolarmente efficaci se vengono indossate da tutti. Il motivo sta nel fatto che la loro capacità filtrante è rivolta verso l’esterno. Significa, per essere più precisi, che in caso di positività al virus sono gli altri a essere protetti dal contagio, situazione che non si manifesta se si entra in contatto con un soggetto infettato e sprovvisto di mascherina. 

Molto diverse sono le caratteristiche della mascherina FFP2. Dispone di un elevato potere filtrante non soltanto in uscita, ma anche verso colui che la indossa. Le FFP2 raggiungono una soglia di protezione maggiore rispetto alle chirurgiche. Ad accomunarle è il fatto che sono entrambe a monouso, con la FFP2 da indossare per non oltre otto ore consecutive, soprattutto in contesti ad alto tasso di contagio (quindi luoghi chiusi e molto affollati). 

Il segreto della sua affidabilità sta nei vari strati di tessuto, dall’elevata capacità filtrante. Fra i materiali c’è il polipropilene, in grado di tessere una fitta rete che può bloccare le particelle più piccole. La protezione è sia per chi le indossa che per chi è nei dintorni, dato che ciò che viene intrappolato dagli strati non può né fuoriuscire né penetrare dall’esterno. 

A differenza degli altri due modelli, la mascherina FFP3 è riutilizzabile in più occasioni. Inoltre, dispone di una valvola che non solo facilita la respirazione, ma impedisce anche che si formi una
condensa interna, risolvendo uno dei fastidi principali per chi porta gli occhiali. È anti-smog, fornisce poi una protezione nei confronti del Coronavirus, della legionella, dell’influenza aviaria e della tubercolosi. 

Sappiamo che Omicron e le sue varianti colpiscono anche i bambini. Obbligatorie ora dai sei anni in su, le mascherine per bambini devono necessariamente assicurare una protezione elevata per naso e bocca. Ecco perché è meglio puntare sui materiali multistrato, soprattutto quando sono anche atossici, anallergici e idrorepellenti. Solo i modelli certificati impediranno la trasmissione delle goccioline che dispergiamo quando parliamo o starnutiamo. 

Dove acquistare il prodotto giusto e come selezionarlo? Para Farmacia Online Italiana autorizzata dal Ministero della Salute, eFarma.com offre modelli di mascherina certificati, sicuri e di qualità. Del resto, non potrebbe essere altrimenti per un progetto nato fin da subito con l’obiettivo di essere all’avanguardia. Capace di costituire un punto di riferimento innovativo e di facile accesso per un pubblico di tutte le età. 

Un’intera sezione di www.efarma.com è dedicata alla Prevenzione Antivirale, dai dispositivi di protezione ai detergenti e disinfettanti, passando per gli integratori. Viene presentata opzione di spedizione gratuita in Italia e sono garantiti pagamenti sicuri. 

Ufficio stampa Fattoretto Agency 

Agenzia SEO & Digital PR 

https://fattoretto.agency
 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus Immediapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.