Mascherine all’aperto, Sileri: “Via da primi luglio, non andrei oltre”


Lo stop all’obbligo delle mascherine all’aperto “si potrà fare quando avremo il 50% di popolazione vaccinata, quindi immagino i primi di luglio”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, ai microfoni di Radio anch’io su Rai Radio 1.”Lasciamolo decidere al Comitato tecnico scientifico – ha affermato Sileri – ma io personalmente non andrei oltre i primi di luglio. E non è una data ma è” un calcolo in base a “quanta popolazione abbiamo raggiunto con la vaccinazione. Già un mese e mezzo fa – ha ricordato il sottosegretario – dissi che raggiunto il 50% della popolazione con la prima dose di vaccino, almeno a tre settimane da quella soglia potremmo togliere la mascherina all’aperto purché non ci siano assembramenti”. 

Per quanto riguarda il flop del vaccino tedesco CureVac, “complica i piani di tutti quelli che contavano su quei milioni di dosi, però noi avevamo fatto il programma con i vaccini che avevamo a disposizione, perché il CureVac non era ancora approvato”.  

“Per il momento, con le dosi che abbiamo – ha sottolineato il sottosegretario – dovremmo proseguire con la vaccinazione e mantenere i tempi di una protezione di comunità per la fine dell’estate, massimo i primi giorni di autunno”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *