Mascherina in aereo, Gismondo: “La consiglierei ai fragili e a chi ha sintomi”


“La mascherina in aereo la ritengo consigliabile alle persone fragili e ovviamente può essere precauzionale usarla per chi è malato, in caso di sintomi” da infezione “come tosse e starnuti”. Per il resto, e in generale “oggi” in questa fase della pandemia di Covid, “le mascherine non hanno alcun senso” secondo Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano. “Io l’ho già tolta ovunque – spiega all’Adnkronos Salute – tranne che in ospedale e ovunque sia richiesta per ordine ministeriale”. 

Quanto a “tutte le altre misure elencate” dall’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea (Easa) e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo (Ecdc) nel nuovo protocollo congiunto per viaggi sicuri, “più che una base scientifica – commenta l’esperta – credo rispondano a un’esigenza di immagine e di massima cautela”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.