Cronaca

Caso Maddie: respinta la richiesta del rilascio del sospettato


La scomparsa di Madeleine Beth McCann, detta Maddie, una bambina britannica di tre anni, è avvenuta la sera di giovedì 3 maggio 2007 a Praia da Luz, una località di vacanza di Lagos, in Algarve, Portogallo. Madeleine non è stata mai più ritrovata.

Adesso, finalmente, la Corte della Giustizia dell’Unione Europea respinge la richiesta di rilascio del sospettato, stabilendo che i procedimenti contro questo tedesco sono legali.

Ieri, giovedì 24 settembre, di fatto, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha respinto la richiesta di rilascio del principale sospettato della scomparsa in Portogallo della piccola britannica Maddie McCann, il tedesco Christian B. detenuto in Germania per lo stupro di una 72enne di Algarve nel 2005.


In una sentenza, la Corte ha in conclusione stabilito che l’accusa per questi fatti è legale poiché l’Italia, aveva consegnato il sospettato, il tedesco Christian B., al suo Paese di origine come parte di un mandato d’arresto europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *