Le gemelle Chiara e Bianca D’Ambrosio si raccontano in esclusiva su Sbircia la Notizia Magazine: «Siamo grandi sostenitrici dell’antibullismo»


Recitano fin da quando sono bambine. Hanno infatti esordito in Febbre d’Amore e da allora non si sono più fermate. Parliamo delle gemelle, di origine italiana, Chiara e Bianca D’Ambrosio. Una carriera ancora tutta da scrivere, ma costellata già di grandi successi. Chiara ha vinto infatti il Daytime Emmy Award 2021, nella categoria Miglior Giovane Attore in una Fiction dal Daytime, per il ruolo Regan Sanders nella sesta stagione di The Bay, la serie digitale di grandissimo successo dove ha recitato insieme a Bianca, anche lei candidata per il premio. Un percorso artistico di cui, entrambe, ci hanno parlato su Sbircia la Notizia Magazine.

Con la collaborazione di Roberto Mallò per Massmedia Comunicazione

Ciao Chiara e Bianca. Siete diventate attrici fin da giovanissime. Avete mai hai pensato a quale lavoro avresti potuto fare se non aveste iniziato a recitare?

Chiara: Onestamente non credo che vorrei far parte di nessun altro settore, a parte quello dell’intrattenimento. Mi piace recitare, ma se avessi un lavoro diverso, forse sarei nel settore immobiliare o nel giornalismo.

Bianca: No, non proprio. Ho conosciuto solo l’industria dello spettacolo. Anche per quelle che mi vengono a mente, non riesco mai a vedermi in nessun’altra professione.

Che cosa ricordate dell’esperienza in Febbre d’Amore, la soap dove avete esordito?

Chiara: Ho imparato tanto partecipando a Febbre d’Amore. Ho imparato fin dalla giovane età come prepararmi per trasmettere tutta la profondità di un personaggio.

Bianca: Mi sono divertita molto a lavorare sul set, è stata la base per l’inizio della mia carriera. Sarò eternamente grata perché mi ha aperto la strada per il mondo dove sono ora.

Non avete sempre lavorato insieme. Quali esperienze, tra quelle fatte da sole, vi sono rimaste di più nel tuo cuore?

Chiara: Una delle mie esperienze preferite in cui ho lavorato da sola è quella su Disney+ in Diary of a Future President. È stato molto divertente lavorare con il cast e la troupe. Non vedo l’ora che tutti conoscano il mio personaggio.

Bianca: Una delle mie esperienze preferite su cui ho lavorato individualmente è stato un film chiamato Call Jane. Parla di una donna negli anni ’60 prima di Roe vs Wade. Cerca l’aborto ma non riesce ad abortire. Trova un gruppo clandestino di donne disposte ad aiutarla e lei trova poi la forza di aiutare le altre che hanno attraversato situazioni simili alla sua Il film è interpretato da Elizabeth Banks, Sigourney Weaver e io interpreto la figlia di Kate Mara. È stata un’esperienza incredibile. Non vedo l’ora che tutti vedano questo film.

E quali, invece, sono stati i lavori più importanti che avete fatto insieme?

Chiara: Io e mia sorella abbiamo lavorato insieme nella serie yA ed è stato un vero spasso. Abbiamo anche avuto modo di lavorare insieme in un episodio pilota Disney e ad uno spettacolo Nickelodeon chiamato See Dad Run. Noi amiamo lavorare insieme perché abbiamo tanta chimica sul set.

Bianca: Chiara e io abbiamo lavorato a un film horror chiamato Slapface in cui interpretavamo Donna e Rose. che sono stati classificate come bulle. Questo è l’esatto opposto di ciò che siamo, ma abbiamo trovato stimolante lavorare insieme per lo studio dei personaggi. Slapface è sicuramente uno dei miei progetti preferiti al quale abbiamo lavorato in team.

Se vi dico yA, cosa mi rispondete?

Chiara: yA mi ricorda due serie tv, Beverly Hills 90210 con Riverdale. Lascia le persone incuriosite e all’erta!

Bianca: yA è una serie che segue le adolescenti Frankie e Regan Sanders mentre si trasferiscono nel loro nuova vita a Bay City. Appena arriveranno lì accadranno un sacco di situazioni drammatiche e loro continueranno a pensare anche al passato nella loro vecchia casa.

Avete sempre sostenuto temi importanti, come il bullismo. Come mai?

Chiara: Siamo grandi sostenitrici dell’antibullismo. Poiché i social media sono ai massimi storici, il cyberbullismo può essere un problema enorme. Per questo continuiamo a sensibilizzare sul tema delle piattaforme social il più possibile.

Bianca: Quando Chiara ed io siamo stati iscritti a scuola, abbiamo sperimentato il bullismo, motivo per cui abbiamo pensato fosse importante sensibilizzare l’opinione pubblica contro questo fenomeno. Anche aiutare  per aiutare gli altri in situazioni simili come la nostra.

Avete anche ricevuto il Gracie Award per la tua battaglia contro il bullismo. E’ stato sicuramente un onore…

Chiara: Sì, decisamente. Crescendo, ho avuto modo di abbracciare l’importanza del Gracie Award e sono stata onorata di riceverlo.

Bianca: Sì, lo è assolutamente. È stato un onore incredibile avere un riconoscimento per la nostra battaglia contro il bullismo in così giovane età.

Amate anche gli animali. Da dove viene questo vostro amore?

Chiara: Quando siamo nate, avevamo già sei cani di grossa taglia. Avevamo un Samoiedo, quattro Terranova e un cane dei Grandi Pirenei. Siamo grandi sostenitrici di Adopt, Don’t Shop e la passione che abbiamo per i cani da salvataggio continua a crescere ogni giorno. In futuro, mi piacerebbe aprire il mio rifugio per gli animali.

Bianca: La mia famiglia è grande amante degli animali. Quando i miei genitori mi hanno portato a casa dall’ospedale, la mia casa era già accompagnata da 6 cani di grossa taglia. Mia mamma e mio papà sono molto appassionati di salvataggio degli animali e cerchiamo di fare tutto il possibile per aiutare gli animali nella nostra zona e in tutti gli Stati Uniti. Aiutiamo a raccogliere fondi per associazioni di beneficenza e cerchiamo di adottare o salvare animali. Troviamo questa causa molto importante.

Ci sono progetti futuri di cui potete parlarci?

Chiara: Bianca ed io stiamo scrivendo e dirigendo i nostri mini film, ma speriamo di riuscire,  entro il prossimo anno, a produrre il nostro primo lungometraggio.

Bianca: Chiara ed io siamo appena tornate dal Connecticut, dove abbiamo girato un film di cui non possiamo ancora svelare i dettagli ma che verrà annunciato presto. Girerò poi un film alla fine di questo mese, ma anche qui non posso dire nulla sul progetto, tranne che sarà fantastico. In realtà, abbiamo un po’ progetti imminenti su cui lavoreremo insieme e separatamente. Consiglio a tutti ci controllare i nostri social media per tenersi aggiornato su ciò che ci coinvolgerà.

Siete molto attive sui social network?

Chiara: Estremamente attiva. Sono su Tik Tok e Instagram tutto il giorno e mi diverto a pubblicare contenuti per ascoltare tutti i nostri follower. È una priorità principale far sapere ai nostri sostenitori cosa stiamo facendo.

Bianca: Sì, abbiamo un profilo Instagram (@dambrosiotwins) dove pubblichiamo contenuti molto frequentemente. Oltre a Twitter, Facebook e un canale Youtube dove pubblichiamo un nuovo video ogni venerdì. Ci piace connetterci con i nostri sostenitori su tutte le nostre piattaforme di social media.

Cosa fate nel tempo libero?

Chiara: Sono un’appassionata lettrice. Ad oggi, ho letto un totale di 118 libri. Quest’anno, spero di arrivare a 150 entro la fine. Mi piace giocare con i miei cani e passare il tempo con la famiglia e gli amici.

Bianca: Sono un’appassionata lettrice. Cerco di leggere più libri che posso. Nel tempo libero amo stare con la mia famiglia e i miei amici guardando film e rilassandomi all’aria aperta.

Avete mai praticato qualche sport?

Chiara: Amo nuotare e giocare a tennis per divertimento.

Bianca: Non professionalmente, ma nel tempo libero mi piace nuotare e giocare a tennis con mia sorella.

Che programmi guardate in televisione? Qual è il vostro genere televisivo preferito?

Chiara: One Tree Hill, That’s 70s Show, On my Block, Parks and Recreation, Stranger Things e Santa Clarita Diet sono quelli che mi piace guardare di più. Come scrittura, amo i misteri perché… mi fanno pensare e sfidano la mia prospettiva su ciò che sto guardando. I miei generi preferito sono romanzi, drammi e commedie per adolescenti.

Bianca: I miei programmi TV preferiti da guardare sono Stranger Things, Killing Eve, On my Block e One Three Hill. Per quanto riguarda i generi, amo i drammi, le commedie, i gialli e il musical.

C’è qualcosa che proprio non vi piace della televisione di oggi?

Chiara: Penso che ci siano alcuni progetti che non sono troppo legati alla vita di tutti i giorni e che non danno modo agli adolescente di capire come crescere nella nostra società attuale.

Bianca: Penso che alcuni contenuti siano troppo maturi per essere guardati dai bambini. Al giorno d’oggi, un sacco contenuti etichettati come televisione per ragazzi e bambini sono molto per adulti. Se questo è il modo in cui il Direttore e gli scrittori vedono il progetto, va benissimo, ma penso personalmente che alcuni diventino un po’ troppo maturi.

C’è un regista o un attore con cui vi piacerebbe lavorare?

Chiara: Mi piacerebbe lavorare con Greta Gerwig, che è la regista e scrittrice di Piccole donne, Lady Bird. Ha un talento straordinario. Mi piacerebbe anche lavorare con Jodie Comer, perché è un’attrice straordinaria e lavorare con lei sarebbe un onore immenso.

Bianca: Sì, Jodie Comer che interpreta Villanelle in Killing Eve. Killing Eve è uno dei miei show preferiti di tutti i tempi e lei è anche una delle mie attrici preferite di tutti i tempi. Lavorare con lei sarebbe un sogno diventato realtà.

Qual è il vostro sogno più grande?

Chiara: Scrivere i miei progetti e vederli un giorno sul grande schermo. Oltre a recitare, vorrei calarmi nella produzione a tempo pieno.

Bianca: Essere un regista e produttore. Adoro recitare, ma in più mi piacerebbe avere una carriera dietro la macchina da presa.

L’Italia è parte di voi. Se si presentasse un’opportunità, verreste qui a lavorare?

Chiara: Assolutamente, adoro andare in Italia. Sfortunatamente in questi 18 mesi passati, non ho avuto la possibilità di viaggiare ma, soprattutto per lavoro, accetterei in un battito cardiaco.

Bianca: Al 100%. Sia mia madre che mio padre sono italiani, quindi amo il cibo, le persone e, soprattutto, la cultura. Se avessi l’opportunità di lavorare in Italia, la coglierei assolutamente.

C’è qualcuno di speciale nel vostro cuore?

Chiara: La mia famiglia e i miei amici perché continuano a sostenere me e i miei sogni, non importa cosa sono. Mia sorella, che  è sempre lì per me, e anche mia cugina Ava. Lei è sempre lì quando ho bisogno di chiamarla per qualsiasi cosa al mondo e mi dà ottimi consigli.

Bianca: I miei genitori, mia sorella, mia cugina Ava, i miei amici e tutti i miei sostenitori. Li amo tutti così tanto.

Se doveste descrivervi con qualche aggettivo, quali usereste?

Chiara: Userei leale, creativa, artistica, responsabile e ambiziosa.

Bianca: Direi determinata, compassionevole, ambiziosa e “topo” di biblioteca.

© Sbircia la Notizia Magazine, è vietata qualsiasi ridistribuzione o riproduzione del contenuto di questa pagina, anche parziale, in qualunque forma.

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Interviste Spettacolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.