“Lasciamo stare i bambini”, Crisanti e l’intervista: “Ecco cosa ho detto”


“Lasciamo stare i bambini, non sono adulti in miniatura”. Il titolo di un’intervista del professor Andrea Crisanti, sul tema del vaccino ai bambini della fascia 5-11 anni, fa discutere. “Non ho fatto io il titolo. L’articolo dice chiaramente che la mia posizione è favorevole al vaccino per i bambini. Ho detto che pensavo, e sono tuttora convinto, che il modo migliore per convincere le mamme italiane a vaccinare i propri bimbi è aspettare il risultato di un milione di vaccinati negli Stati Uniti, è molto semplice”, dice Crisanti a Omnibus su La7. 

“L’argomentazione relativa al fatto che i bambini non sono adulti in miniatura è legata al fatto che alcuni hanno fatto riferimento a 4 miliardi di dosi somministrate sugli adulti: non vuol dire niente, questo non ci esenta” dalla necessità “di acquisire dati conclusivi sui bambini, che non sono adulti miniatura”, aggiunge il direttore del laboratorio di microbiologia dell’università di Padova. I bambini “hanno una fisiologia completamente diversa, rispondono in maniera diversa alle malattie, hanno un sistema immunitario diverso e devono sviluppare la maturità sessuale. Non sto dicendo cose campate in aria, penso che nessun medico sia in grado di confutare questa affermazione”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.