‘La Legge per Tutti’, dal 3 marzo in libreria la guida pratica per capire le leggi italiane


Uscirà in libreria il 3 marzo ‘La Legge per Tutti – Il libro di diritto che parla la tua lingua’ edito da Gribaudo per il gruppo Feltrinelli e firmato dall’avvocato Angelo Greco, fondatore e direttore de ‘La Legge per Tutti’, sito di informazione legale e ormai punto di riferimento sulle più disparate questioni giuridiche. E così come il sito e i video su YouTube del suo autore, il volume – strutturato in Faq per macroargomenti – promette di spiegare con semplicità e chiarezza i tanti temi trattati: dal divorzio al testamento, passando per l’affitto alle questioni condominiali fino a bollette e multe, il libro svelerà il mondo della legge attraverso risposte e tutorial pratici. 

“Dico sempre che se parli in modo tecnico ti capisce solo l’avvocato, se parli in modo semplice ti capisce l’avvocato e chiunque altro – spiega all’Adnkronos Angelo Greco -. Il mio scopo era rendere la legge comprensibile a tutti e per questo ho usato un lessico che potesse riguardare chiunque. Per altro gli argomenti trattati sono argomenti che riguardano un pubblico trasversale, per cui si va dai rapporti figli-genitori, alla scuola con i rapporti con gli insegnanti e i diritti degli studenti, al matrimonio e le questioni di separazione e divorzio, alle questioni relative al lavoro, al fisco, quelle aziendali, i contratti e le contravvenzioni, ma anche i furti di identità su internet, le denunce, a come difendersi dalle banche”.
 

Quindi “il pubblico di riferimento è un pubblico di tutte le età, proprio perché il linguaggio è molto semplice e approcciabile. Anche giovani e giovanissimi o un pubblico molto adulto – assicura l’avvocato – trattando problematiche che riguardano anche gli anziani”. E la chiave per affrontarle, così come per il sito, sarà appunto sempre la chiarezza: “Nel lessico si gioca tutta la partita per la comprensione della legge, e la gente che comprende la legge non è soltanto più consapevole dei propri diritti, ma anche dei propri doveri. Perché l’estrema litigiosità del popolo italiano deriva anche da un’incomprensione di quelli che sono i propri doveri”. Un esempio pratico? “I condomini, dove c’è molta gente che non sa quello che può fare o non può fare. Se in assemblea condominiale si litiga su quali sono le maggioranze è perché qualcuno non sa quali sono le maggioranze, e se un condomino decide di bloccare un parcheggio perché ritiene che sia suo, è perché non sa che il suo dovere è quello invece di rispettare la cosa comune… Insomma, litigiosità a parte – sottolinea Greco -, la maggior parte dei casi deriva proprio dall’ignoranza, c’è proprio un difetto di cognizione della legge”, dice. 

Migliaia di utenti e migliaia di follower, ma quali sono i riscontri in rete? “Dipende. Social che vai, gente che trovi. Perché ci sono sempre gli hater ovunque tu vada, ma su Instagram ad esempio sono pochi così come su Youtube, mentre su Facebook la gente è molto più aggressiva e lo è diventata anche su Linkedin e sul sito ancora di più. Ci sono commenti molto offensivi, ad esempio quando non ti limiti a dare una notizia ma fai anche un piccolo commento… Ma in prevalenza i riscontri sono sempre molto positivi, se non fosse così non avrei quasi 700mila iscritti al canale YouTube e un milione di visualizzazioni sul sito al giorno o migliaia di follower su Instagram e TikTok. Direi che è una buona percentuale di persone che apprezzano questo tipo di mission, anche se a volte basta una goccia d’aceto per rovinare un bicchiere di vino, un unico commento che ti rovina la giornata…”.  

Nell’introduzione al libro, sottolinea il fondatore e direttore de ‘La Legge per Tutti’, è presente anche una nota biografica del suo autore “in cui parlo del mio percorso, come ho trasformato il linguaggio giuridico in un’azienda e come ho creato questo microcosmo di servizi legali che oggi è primo in Italia”. Perché prima del sito e del boom di accessi, dei video su YouTube con migliaia di visualizzazioni e dei libri tutto inizia “molto per caso – sorride -. Spiegavo diritto all’università come esercitatore didattico, l’ho fatto per 12 anni ed era una sorta di volontariato. Poi, come spesso succede, nelle università subentrano dei meccanismi molto strani e mi sono allontanato. Ma ho ho voluto continuare questa mia ‘mission’ di educatore, di formatore, di divulgatore e l’ho fatto con un sito che è andato fortissimo e che nel giro di un anno era già entrato tra i primi 100 siti più visti in Italia”. Sito che poi è cresciuto nel tempo, spiega Greco, “e adesso è il dodicesimo sito più visto e più letto in Italia. E sì, si può dire che è una missione ma è diventato anche il mio lavoro: inizialmente doveva essere un trampolino di lancio per la mia attività professionale e poi è finito per essere una vera e propria azienda con dipendenti e soci e che oggi fattura più di un milione di euro l’anno solo di pubblicità, oltre ovviamente a tutte le consulenze”.  

Ma “tutto quanto – sottolinea ancora l’avvocato Greco – è derivato dalla capacità di investire su questo progetto e sacrificarsi tantissimo. Tutt’ora mi alzo tutte le mattine alle 5, studio tutte le sentenze del giorno della Cassazione. E poi scrivo, sono ancora uno dei principali autori oltre ad essere uno dei manager dell’azienda e socio fondatore”. E ancora: “Creo i video, pubblichiamo un video al giorno. Fine settimana e festivi compresi”. E, dal prossimo 3 marzo, ecco arrivare nelle librerie anche l’ultima fatica.  

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora