La Cina espone per la prima volta al Micam le calzature e gli accessori di qualita’


La Camera di Commercio Cinese promuove una collettiva di quindici aziende leader
 

Milano, 16 settembre – Una collettiva di imprenditori calzaturieri promossa dal governo cinese esporrà per la prima volta al Micam – Milano (il salone internazionale dedicato alla calzatura e agli accessori, dal 19 al 21 settembre) grazie all’organizzazione della China Chamber of Commerce for Import and Export of Light Industrial Products and Arts-Crafts (CCCLA). 

Micam ospiterà l’associazione ufficiale del settore delle calzature cinese, che rappresenta diverse aziende e brand calzaturieri in una collettiva che farà parte della selezione che comprende altri Paesi (tra cui Brasile, Francia, Spagna, Portogallo, Germania).  

“Le imprese che abbiamo invitato – dice Tommaso Cancellara Amministratore Delegato del Micam – hanno superato la soglia di un prodotto qualitativamente alto, siamo felici di rendere sempre più internazionale la nostra manifestazione allargando la partecipazione a un Paese così importante come la Cina”.  

“Premium China Footwear & Accessories” è una piattaforma commerciale della China Chamber of Commerce, che mira alla promozione di brand cinesi di calzature e di relativi accessori nel mercato europeo, integrandosi con l’industria europea, al fine di instaurare una relazione che assicuri vantaggi ad entrambe le aree. Fondata nel 1988, è un’organizzazione nazionale composta da produttori, importatori ed esportatori di prodotti di consumo quotidiano e conta, ad oggi, più di 13.000 membri (tutte le imprese più importanti per dimensione). La Camera di Commercio Cinese è attivamente impegnata a promuovere gli scambi e la cooperazione tra le industrie delle calzature e degli accessori in patria e all’estero e l’esportazione di calzature e accessori moda. Negli ultimi anni ha stabilito buoni rapporti di cooperazione con i governi europei, USA e le associazioni imprenditoriali più importanti in Italia e in Germania.  

“L’obiettivo è promuovere insieme lo sviluppo delle industrie di calzature e accessori Cina-Europa – dice Ying Wang, Segretaria Generale della Camera di Commercio Cinese – Ci interessa una cooperazione proficua tra Cina e Europa, a livello globale”. 

Al Micam saranno dunque presenti i brand di calzature più rappresentativi e importanti della Cina, quali per esempio Sheme, primo brand di lusso cinese (ha partecipato alle Fashion week di Parigi, Londra e New York); Erke, un marchio specializzato in calzature e abbigliamento sportivo; Kangnai, uno dei brand di calzature maschili più importanti della Cina, con più di trecento punti vendita nel Paese e oltre cento all’estero, e collaborazioni con marchi internazionali come, tra gli altri, Hugo Boss e Calvin Klein; saranno inoltre presenti Aokang, Shunpu, Desay, Ranch, Clorts, Jacata, Max Bahr, Oak, Yonghong, Bagsmart, Ecosusi, Tourit ed altre imprese cinesi che già lavorano per noti brand del mercato europeo e americano: oltre a proporsi come validi partner per il private label, esporranno anche produzioni a loro marchio. 

Secondo le statistiche doganali cinesi, da gennaio a novembre 2019, il valore totale delle importazioni e delle esportazioni di calzature cinesi ha raggiunto 48 miliardi di dollari: le esportazioni ammontano a 42 miliardi e 900 milioni di dollari, mentre 5 miliardi e 100 milioni di dollari sono le importazioni. Dall’UE la Cina importa calzature dall’Italia. 

Negli ultimi anni, la quota di mercato della calzatura cinese in Italia è rimasta sostanzialmente invariata e si è attestata intorno al 15%. 

Stati Uniti e UE rappresentano il principale mercato d’importazione del prodotto cinese nel mondo e negli ultimi tre anni secondo i dati GTA (Global Trade Atlas), la quota di mercato della Cina di esportazione verso gli Stati Uniti è passata dal 56% del 2017, al 50% del 2019, mentre nel mercato UE ha perso un solo punto percentuale passando dal 42% nel 2017 al 41% del 2019. 

Promuovendo i marchi cinesi del settore calzaturiero con la presenza al Micam e con metodi integrati offline e online, anche l’industria Europea avrà dei vantaggi, compensando gli ostacoli causati dalla sospensione delle fiere dal vivo, causa pandemia: le aziende e i relativi marchi saranno facilitati nel costruire nuovi canali di marketing in presenza e online, aprendo ulteriori mercati internazionali. 

https://www.plumsolution.it/micam/
 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Immediapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *