Interviste Spettacolo

Intervista esclusiva a Ludovica Nasti: «Resto sempre me stessa»

Sbircia la Notizia Magazine, da blog a testata giornalistica. Abbiamo iniziato la nostra avventura ad Agosto e dopo circa due mesi, siamo felicissimi di annunciarvi che il nostro sito è ora, ufficialmente, una testata giornalistica iscritta presso il Registro della Stampa. Per festeggiare questo nuovo grande inizio, abbiamo pensato di partire in grande: siamo orgogliosi ed entusiasti di presentarvi la nostra prima intervista. Abbiamo avuto il piacere e l’onore di incontrare una piccola ma grande artista che, a soli 14 anni, ha già fatto parlare di se in tutto il mondo.

Carismatica, umile, sensibile, gentile, talentuosa, intelligente, coraggiosa e dal cuore nobile, dai capelli neri, con un viso pulito e dolce, occhi verde smeraldo come il mare di Pozzuoli che l’ha vista nascere e con una forza interiore con cui sfida il mondo, lei adora Sophia Loren, ama giocare a calcio e, nonostante il successo che l’ha travolta, non smette mai di rimanere se stessa… Di chi stiamo parlando? Stiamo parlando di una “piccola guerriera” per aver affrontato tante importanti sfide nella sua vita, di cui preferiamo non entrare nei dettagli, uscendone sempre vincitrice. Ed è così che noi la vogliamo descrivere, perché lei speciale e geniale lo è per davvero. Siamo orgogliosi di aver intervistato, in occasione della nostra inaugurazione, Ludovica Nasti.

Piccola star internazionale, Ludovica ha fatto il suo esordio sul piccolo schermo a soli 11 anni, interpretando il ruolo di Raffaella “Lila” Cerullo nella serie evento “L’amica Geniale“, con la regia di Saverio Costanzo. La serie è stata doppiata in tutte le lingue ed è andata in onda in tutto il mondo. Da quel momento in poi, Ludovica non si è più fermata ed ha iniziato la sua scalata verso il successo, passando anche per la più longeva soap italiana “Un posto al sole“. Ma Ludovica non si è limitata alla recitazione – si, perché lei è un’artista a 360 gradi: non solo attrice ma anche modella, cantante e scrittrice.


Il successo musicale

Nel 2020, in un anno molto particolare per tutto il mondo a causa della pandemia da Covid-19, Ludovica è andata avanti come un treno in corsa – sono stati infatti pubblicati i suoi primi due brani, su tutte le piattaforme musicali: “Qualcosa di Geniale” e “Mamma non è niente“, scritte da Ornella Della Libera e Gino Magurno. Entrambe le canzoni parlano di temi molto importanti: “Qualcosa di geniale” è un inno all’amicizia, mentre “Mamma non è niente” parla del bullismo e di quanto sia difficile parlarne anche con i propri genitori. Sono canzoni che trattano argomenti molto forti e meritano di essere ascoltate con molta attenzione, per questo vi proponiamo il testo integrale di entrambe. Con questi due singoli, Ludovica esordisce nelle vesti di cantante, che per lei rappresenta un nuovo mondo che ha iniziato gradualmente a scoprire – anche se, in ogni caso, fare l’attrice è ciò che più le piace.

Il testo di “Qualcosa di Geniale”

A scuola ho imparato che la parola geniale è un aggettivo che si usa per indicare qualcuno dotato di un talento eccezionale: per esempio Leonardo da Vinci, Verdi, Leopardi, Marconi, Elsa Morante, Pino Daniele, Rita levi Montalcini e perché no anche chi ha inventato il personaggio di Bing.
Ma per me geniale è una parola speciale
Perché mi fa pensare alla mia amica del cuore
Geniale sei tu che mi sai capire
E con te voglio dividere la voglia di sognare
Geniale è il tuo sorriso quando mi sento giù
Mi guardo allo specchio e vedo tutti i miei difetti
Ma tu mi tiri su come solo tu sai fare
E diventano pregi perché tu mi accetti
Noi e non più io da oggi in poi
Noi e non più io qualunque cosa
Noi e non più io dovunque andremo
Noi e non più io

Geniale è chi da tutto senza chiedere niente
Chi ti capisce a volo da uno sguardo solamente
E quando stai lì ad un passo dal mollare
Ti dice non smettere mai di lottare
Faccio parlo sogno facciamo parliamo sogniamo
Ma lo senti come suona meglio il plurale che invenzione geniale
Finiscono tutti con la parola amo
Noi e non più io da oggi in poi
Noi e non più io qualunque cosa
Noi e non più io dovunque andremo
Noi e non più io

Comme è bell’ ‘a matina quann’ te scit’ sapenn’
Che tien’ ‘n’amica pe’ sparter’ tutt’e suonn’
Te sient’ chiù fforte e nient’ chiù te fa paura
È ‘na ricchezza che vale assaje chiù de’ renar’
Pecchè quann’ si aller’ spart’ pur’ ‘a felicità
Ma divent’ ‘o doppio nun divent’ ‘a mità
E si coccos’ te va stuort’ sai cu’ chi puo’ parla’
Pecche’ pe’ te juorn’ e notte essa semp’ ce sta
Noi e non più io da oggi in poi
Noi e non più io qualunque cosa
Noi e non più io dovunque andremo
Noi e non più io

Perché un’amica vera è come un film in bianco e nero che per magia si colora
È come il sole che appare all'improvviso in certi giorni bui e ti fa ritrovare il sorriso
È quel bicchiere che seppure è vuoto ti sembra mezzo pieno
Per questo l’amicizia è qualcosa di geniale

Non è stato pubblicato il videoclip ufficiale di “Qualcosa di geniale“, ma la canzone può essere ascoltata su YouTube, Spotify, Apple Music e su tutte le principali piattaforme musicali.

Il testo di “Mamma non è niente”

Mamma non è niente non ti preoccupare
È solo un po' di mal di testa un po' di stanchezza
O forse sono i sintomi dell'influenza
O è solamente voglia di una tua carezza
Quegli stronzi che non mi lasciano in pace
Hanno spento il mio sorriso hanno spento la mia luce
Eppure non gli ho fatto mai niente di male
Vorrei gridare aiuto ma non so come fare
Mamma non è niente non ti preoccupare
Non so che cos'è ma non mi va di studiare
Ho solo voglia di rimanere un po' da sola
E domani ti prego non voglio andare a scuola
Sognavo la mia adolescenza libera di sognare
Libera d'indossare quello che mi pare
Ma qualcuno vuole cambiare la mia sceneggiatura
Da un film d'amore a un film di paura
Mamma ma perché ce l'hanno con me
Mamma ma perché ce l'hanno con me
Mamma ma perché ce l'hanno con me
Mamma ma perché ce l'hanno con me

Mamma non è vero che va tutto bene
È solo una bugia per non farti soffrire
In questi giorni sto vivendo in un inferno
Al punto di pensare che è meglio morire
Mamma non è vero che va tutto bene A-I-U-TO
Mamma non è vero che va tutto bene A-I-U-TO
Pare sol' 'na brutta storia 'a storia pe' 'nu film
Ma si po' succede a te t'accuorge ca nunn è 'nu film
Te sient' 'a guerra 'ncap' ma è 'na guerra pers' in partenza
Si nun parl' cu' chi te sap' da 'a speranza
Mamma ma perché ce l'hanno con me A-I-U-TO
Mamma ma perché ce l'hanno con me A-I-U-TO
Mamma ma perché ce l'hanno con me A-I-U-TO
Mamma ma perché ce l'hanno con me A-I-U-TO

C'è una sola parola per uscire dal tunnel A-I-U-TO
C'è una sola finestra che può far tornare il sole A-I-U-TO
Per non cadere nel buio della solitudine A-I-U-TO
Perché nessuno ha il diritto di rubare il tuo sorriso A-I-U-TO

Qui di seguito il videoclip ufficiale della canzone “Mamma non è niente“, che può anche essere ascoltata su Spotify, Apple Music e su tutte le principali piattaforme musicali.


Ludovica e il suo “Diario Geniale”

Attrice, cantante e… scrittrice! Ebbene si, a 14 anni Ludovica ha scritto anche un libro. Un libro colorato e ricco di foto in cui parla della sua vita, intitolato “Diario Geniale“. Voi vi chiederete, probabilmente, cosa si possa scoprire della vita di una ragazzina così piccola? Beh, molte cose! Ludovica, prima ancora di essere una bambina prodigio, come vi abbiamo anticipato, è stata una guerriera. Ha affrontato una grande sfida con grinta, coraggio, impegno e caparbietà. Prezioso è stato il sostegno di mamma Stefania, del papà Vittorio, della sorella Martina, del fratello e di tutta la sua famiglia che si è stretta intorno a lei. Ludovica ce l’ha fatta e ha voluto raccontare questo e tanto altro della sua vita nel suo “Diario Geniale“. Sì, perché Ludovica geniale lo è per davvero e la sua storia merita di essere raccontata. Tra i vari argomenti, nel libro si parla anche di bullismo e di quanto sia importante chiedere “aiuto“. Il libro può essere acquistato su Amazon, Mondadori e in tutte le librerie.

La copertina del libro "Diario Geniale"

I progetti al cinema

Ludovica è impegnata anche al cinema con diversi progetti, alcuni in lavorazione ed altri già usciti nelle sale. Tra i suoi lavori troviamo “Rosa pietra stella“, un film diretto da Marcello Sannino che è stato presentato il 21 Agosto 2020 alla 50esima edizione del Giffoni Film Festival; “Fame“, un cortometraggio diretto da Alessio Nuzzo, presentato nel 2020 all’Ischia Film Festival; ed altri progetti in divenire, come il film su Anna Frank, simbolo della Shoah, “Il nostro nome è Anna“, diretto da Mattia Mura, dove Ludovica interpreterà la protagonista e “Mondocane“, diretto da Alessandro Celli (attualmente in fase di lavorazione). Personaggi per niente semplici da interpretare, con mille sfaccettature diverse, ma è proprio questo che piace particolarmente a Ludovica di questo mestiere.

Foto di scena dal film "Rosa pietra stella"

Le premiazioni

Giovanissima e pluripremiata. Elencare tutti i premi è impossibile, perché Ludovica ne ha ricevuti davvero tanti, in Italia e all’estero. Tra i più importanti c’è il “Premio Virna Lisi – V edizione come migliore attrice dell’anno“, “Premio Magna Grecia Awards“, “Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito 2019“, Premio Attrice Rivelazione ai Sassi d’Oro di Matera“, “Magna Grecia Awards“, tra cui anche il prestigioso premio oltreoceano “Best Talent all’Italian Movie Award di New York“. Ha inoltre vinto il premio internazionale “Ennio Flaiano” per la sua interpretazione di Lila e l’ambitissimo “Globo D’Oro” come Giovane Promessa. Tra i più recenti, vi è il premio consegnato dal Sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, durante la presentazione del film breve “Fame” all’Arena Puteolana al Rione Terra di PozzuoliGiovane talento, orgoglio della Città di Pozzuoli“.


Ludovica a Venezia

Parliamo della presenza di Ludovica alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia: Ludovica è stata protagonista per ben due edizioni, sia nel 2018 per “L’amica geniale” nel corso della 75ª edizione che nel 2020, per presentare il film breve “Fame” durante la 77ª edizione. Insomma, si tratta di un Festival ambitissimo e Ludovica ne ha già preso parte per due volte, dimostrando di essere sempre all’altezza di eventi prestigiosi, confermandosi, ancora una volta, una piccola ma grande artista. Pubblichiamo qualche scatto di entrambe le edizioni – quest’anno (2020) indossa un elegantissimo abito bianco, cucito da mamma Stefania, che noi troviamo spettacolare.


Un po’ di Ludovica…

Ludovica è una ragazza con un talento fuori dal comune, è praticamente una piccola star internazionale e in tutto il mondo è conosciuta in particolar modo per il suo ruolo nella serie “L’amica Geniale” – ma dietro a tanto successo c’è una ragazza semplice ed umile, originaria di Pozzuoli e che tifa per il Napoli, che nel tempo libero va a danza e ama giocare a calcio con gli amici. E poi c’è la sua grande passione per il mondo dello spettacolo che, grazie al suo talento innato, fa ormai parte della sua quotidianità. Da non dimenticare anche lo studio, che Ludovica mette sempre al primo posto, riuscendolo ad intrecciare alla perfezione con i suoi numerosi impegni lavorativi.

Classe 2006 (più precisamente, Ludovica è nata a Pozzuoli il 26 Settembre 2006), sguardo penetrante e occhi verde smeraldo profondi come il mare che le ha dato i natali, capelli scuri, carnagione ambrata e di una bellezza mozzafiato, Ludovica ha dentro di se una forza con cui sfida il mondo. Carismatica, umile, sensibile, gentile, talentuosa, intelligente, coraggiosa e dal cuore nobile, Ludovica ad oggi può essere considerata senza alcun dubbio un astro nascente del cinema e della televisione italiana. Tenace, combattiva e di carattere, è una bambina dal piglio sicuro, che sembra già aver capito come funziona la vita.

Ludovica non ha mai perso la semplicità, nonostante il successo l’abbia praticamente travolta: tutte le volte che finisce di girare, tra un’ospitata e l’altra, è sempre tornata a scuola, dai suoi compagni, dalla migliore amica e dalla sua famiglia, sempre presente e affettuosa. Spesso passa le serate in compagnia di mamma Stefania a guardare i film di Sophia Loren. Gioca a calcio con i suoi amici in una squadra sia femminile che maschile e il suo sogno è continuare a fare l’attrice. Un sogno che si sta senza dubbio realizzando, giorno dopo giorno. Ludovica è una ragazzina speciale: nella serie “L’amica geniale” ha letteralmente bucato lo schermo e il suo sguardo magnetico, difficile da dimenticare, è arrivato dritto al cuore di tutti, grandi e piccoli, riuscendo a far emozionare il mondo intero.

La carriera di Ludovica Nasti è iniziata molto presto, innanzitutto come modella per la boutique di famiglia “Loren Moda“. Successivamente partecipa al programma “Quattro mamme” andato in onda su FoxLife per poi iscriversi ad un’agenzia di casting, Studio Emme di Roma: da qui in poi, per Ludovica, si è meritatamente aperto il mondo del piccolo e del grande schermo. Pensate che per interpretare Lila, nella serie “L’Amica Geniale“, è stata scelta tra oltre 9.000 ragazzine in oltre 7 mesi di casting.

Per interpretare Lila, Ludovica ha dovuto studiare non solo i copioni ma anche la lingua napoletana, in quanto molte scene sono recitate rigorosamente in napoletano stretto. Ma Ludovica ha fatto anche qualche sacrificio, ha infatti dovuto tagliare i capelli per adeguarsi al personaggio e questa per lei è stata la cosa “più difficile”, perché Ludovica ci tiene davvero tanto. Per lei doverli tagliare è stato molto faticoso: il motivo? Preferiamo non entrare nello specifico, ma nel suo “Diario Geniale” sicuramente avrete modo di scoprirlo.

Ludovica è molto attiva su Instagram, dove ha più di 106mila follower. Il suo profilo possiede anche il badge blu che ne indica l’autenticità, si tratta di un riconoscimento che viene assegnato dalla piattaforma solo ad alcuni personaggi pubblici, non solo per evidenziarne l’unicità, ma anche la popolarità. Durante il periodo del lockdown, Ludovica ha intrattenuto i suoi seguaci con alcune dirette, rispondendo alle domande, cantando, raccontando un po’ di se, invitandoli anche ad interagire in video. Diciamo pure che Ludovica i suoi fan se li coccola in tutto e per tutto!

Un’altra cosa che dovevamo necessariamente evidenziare è che Ludovica adora Sophia Loren, per lei rappresenta un modello e ritiene che “da una così ci sia solo da imparare“. La Loren, con un messaggio, ha fatto i suoi complimenti a Ludovica per la sua grandiosa interpretazione:

Mi ha commosso la storia di Ludovica Nasti. Non si poteva scegliere bambina migliore di lei per interpretare il ruolo di Lila, che fa benissimo. Le auguro di cuore un grande successo e tutto il bene del mondo.” (Sophia Loren)

D’altronde, Ludovica e Sophia hanno molte cose in comune. Sono entrambe originarie di Pozzuoli e sicuramente non sarà sfuggita, agli osservatori più attenti, l’incredibile somiglianza: occhi chiari, pelle olivastra, capelli scuri e labbra carnose – tutto ciò è testimoniato da una foto pubblicata sul profilo ufficiale (link).

Come abbiamo avuto modo di scoprire nell’approfondimento precedente, Ludovica, oltre ad essere attrice, è anche cantante e scrittrice, con il suo libro “Diario Geniale” ed i suoi due brani musicali, “Qualcosa di Geniale” e “Mamma non è niente“. Ludovica odia il bullismo e la violenza e fa di tutto per combatterli, proprio per questo sia nel libro che nei suoi brani sono due temi che vengono trattati con particolare attenzione.

La storia di Ludovica è quella di una ragazza “geniale“, forte e determinata, che non si ferma davanti a nessuna difficoltà pur di inseguire i suoi sogni. Per questo noi vi invitiamo, ancora una volta, a leggere il suo “Diario Geniale“. Pubblichiamo di seguito due foto insieme alla sua famiglia, la prima insieme a mamma Stefania e alla sorella Martina, la seconda con Martina, papà Vittorio e Gennaro, il suo nipotino (eh si, è anche zia; in realtà ha anche un’altra nipotina, Elena, di pochi mesi). Sono immagini che abbiamo voluto pubblicare perché, per Ludovica, la famiglia è molto importante – tanto da definirla, nella nostra chiacchierata “il rifugio più sicuro“.


La nostra intervista esclusiva

Siamo pronti! Dopo una lunga ma necessaria introduzione, vi proponiamo la nostra intervista che Ludovica ci ha concesso in esclusiva.

Ciao Ludovica, per noi di “Sbircia la Notizia Magazine” è la prima intervista e siamo molto emozionati di averti a bordo. Partiamo dalle basi. Chi è Ludovica?
Ciao a tutti, anche io sono molto emozionata e ci tengo moltissimo a ringraziarvi. Ludovica è una ragazza di soli 14 anni che ama la vita in tutte le sue sfaccettature, ovvero sia i lati positivi che quelli negativi che spesso ci rendono più forti. In primis, Ludovica è una ragazza che cresce nei valori come la famiglia, che per lei sono il rifugio più sicuro. Crede nell’amicizia e soprattutto crede che con la semplicità e l’umiltà si possa percorrere ogni tipo di strada. Ma Ludovica, cosa più importante, è una ragazza che ama il cinema.

Sei giovanissima, eppure reciti, canti e hai anche scritto un libro. Come stai vivendo tutto questa popolarità?
La vivo semplicemente con tanta gioia nel cuore che al tempo stesso mi dona quel senso di serenità e di gratitudine nei confronti della vita. Non smetterò mai di essere me stessa, sempre, in ogni circostanza e in ogni nuova opportunità, con i piedi ben saldi a terra.

Riesci a conciliare il lavoro con la scuola? Come gestisci i tuoi impegni lavorativi e scolastici?
Sì, certo! Riesco sempre ad organizzarmi, pianificando e incastrando tutto. Per me lo studio è fondamentale e viaggia di pari passo con i miei impegni di lavoro. Dopotutto, quando si ama profondamente una passione, come per me il cinema, la macchina da presa, il set e i copioni, nulla intorno risulta sacrificante e impossibile da superare.

Sappiamo che il calcio è una tua grande passione, nel tempo libero continui a coltivarla?
Il calcio è stata la mia prima passione, che poi col tempo è diventato un hobby. Nel tempo libero gioco spesso, per me è un modo per scaricare e liberare tutti i miei penserei e soprattutto perché mi diverto tantissimo!

In campo le formazioni sono solo femminili o giochi anche contro i maschi?
Qualche anno fa giocavo in una squadra femminile, la “Napoli Dream Team”, adesso invece faccio parte in una squadra sia femminile che maschile. Però la maggior parte delle volte giochiamo contro i maschi visto che le squadre femminili della mia età non sono tantissime.

Alla tua età non deve essere semplice restare a casa senza poter vedere i propri amici, tu come hai vissuto il lockdown?
Il lockdown è stato per me, ma come credo un po’ per tutti, qualcosa di surreale, direi anche di immaginario ma siamo comunque qui a parlarne per cui ecco, tutto si “supera”!! Sicuramente non è stato facile: inizialmente, un nuovo “modo” di fare scuola, stare lontani dai parenti e dagli amici di sempre e non poter vivere il set. Ma guardando sempre il bicchiere mezzo pieno, posso dire che stare a casa mi ha permesso di vivere in pieno l’unione della mia famiglia, mi ha permesso di interagire attraverso i social con il mondo esterno condividendo seppur in modo “nuovo” il mio tempo, le mie passioni, la mia vita privata e in alcune occasioni anche il mio lavoro. Si perché “Diario geniale” e “Mamma non è niente” possiamo dire che siano “figli” di questo periodo complicato ma al tempo stesso anche la speranza di questo lockdown che, nonostante tutto, pur avendo spezzato le ali di molti di noi, ci ha permesso comunque di continuare a credere di poter volare.

Il successo ti ha cambiata? Che rapporto hai con i tuoi coetanei?
Assolutamente no, io rimango sempre me stessa. Il successo ha cambiato solo gli orari, il tempo da gestire e riuscire ad incastrare tutto. Continuo a vivere la mia vita con i miei amici, come ho sempre fatto. Il successo non mi ha cambiata, io sono e sarò sempre LUDOVICA.

Sophia Loren, che è il tuo mito, in un messaggio ti ha fatto i complimenti, affermando che non si poteva scegliere bambina migliore per interpretare Lila. Cosa hai provato quando lo hai saputo?
Beh, cosa ho provato… Innanzitutto ancora non ci credo, è qualcosa di inspiegabile nel vero senso della parola. Mi batte il cuore ogni volta che ne parlo e che realizzo che è tutto vero!
Penso: “Sophia Loren“, il mio più grande mito, che ha visto me, proprio me, che ha parlato di me… Che mi ha fatto i complimenti, possibile? Credetemi, al solo pensiero mi tremano ancora le gambe, ecco! Il mio più grande sogno è quello di poterla ringraziare un giorno, da vicino, di poterle dire quanto la ammiro e perché no magari chiederle anche qualche “segreto del mestiere” da imparare e da custodire gelosamente nel cuore.

Hai scritto un libro dal titolo “Diario geniale”, di cosa parla?
Si, “Diario Geniale” parla di me e diciamo di tutto quello che spesso non dico o non viene detto, ma tratta comunque argomenti importanti: uno tra i tanti è il bullismo o tutto quello che riguarda le violenze in generale e lo scopo di lanciare messaggi importanti per tutti i giovani che devono chiedere aiuto. Nel Diario c’è anche il testo della canzone “MAMMA NON È NIENTE” che è un altro modo per gridare AIUTO.

Non solo attrice ma anche scrittrice e cantante, sei praticamente un’artista veramente a 360 gradi: qual è la tua più grande passione?
Attrice, si, lo confesso! È sicuramente la mia più grande passione a cui mi dedico principalmente. Per quanto riguarda il mio essere stata scrittrice e cantante, beh… Come prima esperienza sicuramente è stata una formidabile avventura che mi ha emozionata e allo stesso tempo mi ha arricchita, diciamo che principalmente ho voluto fortemente lanciare dei messaggi ai miei coetanei: messaggi di speranza e di coraggio, perché l’unione fa la forza.

L’unione fa la forza…
È meraviglioso credere che in tutte le battaglie della vita, con la forza dell’unione che sia della famiglia, che sia degli amici o anche semplicemente delle persone che ci vogliono bene, uniti ce la si può fare, SEMPRE!

I tuoi brani “Qualcosa di geniale” e “Mamma non è niente” sono stati scritti da Ornella Della Libera e Gino Mogurno. Ti sei trovata bene a lavorare con loro?
Beh, certo! Senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile, Ornella e Gino sono davvero delle persone incredibili e straordinarie, quindi grazie anche a loro per aver creduto in me.

Sei entrata anche nel cast di “Un posto al sole” nei panni di Mia Parisi, una produzione che va in onda dal 1996. Come ti sei trovata sul set?
Se dovessi descrivere con una sola parola la mia esperienza in “Un posto al sole” dico FAMIGLIA e aggiungo anche l’aggettivo GRANDE. Si, perché è davvero una grande bella famiglia! Per quanto riguarda Mia Parisi, ecco, come ogni mio personaggio anche lei è un po’ “complicato” o meglio, ha una storia forte alle spalle. Devo riconoscere che adoro vestire i panni di personaggi così, viene fuori tutta la mia grinta e la forza di affrontare anche le situazioni più difficili. Questo, per esempio, è anche uno degli aspetti principali del mio carattere che mi porto dietro e che amo donare ad alcuni personaggi che interpreto, in questo caso a Mia.

Al cinema è uscito il film “Rosa pietra stella” che ti vede protagonista insieme a Ivana Lotito. Come hai vissuto questa esperienza?
È stata un’esperienza senza dubbio forte. Ecco, a proposito dei personaggi complicati di cui parlavamo prima, anche Maria, il mio personaggio, è sicuramente forte – diciamo dalla pelle dura. Ho vissuto un set che mi ha lasciato tanto, mi ha arricchito perché ho imparato ancora. Ivana Lotito (che nel film ha interpretato Carmela, la madre di Maria) è una donna, attrice e professionista eccezionale. Diciamo pure che di questa nuova esperienza, ho conservato nel mio “bagaglio dei ricordi” le emozioni che mi porto dentro e che mi hanno fatto crescere come attrice. Si, le porto con me, lungo il cammino della strada che sto percorrendo.

C’è qualche nuovo progetto per il futuro che bolle in pentola, di cui ci puoi accennare qualcosa?
Ci sono diversi progetti stupendi a cui sto lavorando, purtroppo non posso ancora rivelarli ma prometto che vi stupiranno… Non vedo l’ora di poterne parlare!

E se ti chiedessimo di descriverti con tre aggettivi positivi e tre negativi?
Dunque… Gli aspetti positivi del mio carattere sono la determinazione, la generosità e la genuinità. Per quello che riguarda quelli negativi, invece, so di essere un po’ testarda, ma a mia discolpa, cerco di fare sempre quello che mi dice il cuore, per gli altri aspetti negativi… Chiedete a chi mi vive ogni giorno, sono sicura che sapranno farvi un elenco dettagliato! 😂

Qual è la tua definizione della parola “geniale”, che caratterizza molto la tua vita?
Se associamo la parola “Geniale” alla mia vita, come mi hai chiesto, ti rispondo che per me geniale è saper affrontare la vita con la genialità di saper guardare sempre il lato positivo, di apprezzare le piccole cose, di essere semplici e sopratutto se stessi, di avere coraggio nelle sfide impossibili, di credere in se stessi e nelle proprie capacità e infine di amare.
Sì, amare la VITA!


Ludovica, ti ringraziamo per aver risposto alle nostre domande. Ti auguriamo di inseguire sempre i tuoi sogni e di riuscire in ogni caso a realizzarli. Grazie per la tua disponibilità e umiltà che da sempre ti contraddistinguono. Nella vita non si smette mai di crescere e noi siamo certi che, un giorno, diventerai la Sophia Loren del futuro – anche perché avete tante cose in comune. In bocca al lupo per tutto ciò che farai, non abbiamo alcun dubbio che la strada che percorrerai lungo il tuo cammino sarà sempre in salita e che continuerai a brillare come hai sempre fatto, perché tu sei una piccola ma grande stella!


Per seguire Ludovica vi rimandiamo al suo profilo Instagram e alla sua pagina Facebook. Un ringraziamento speciale a mamma Stefania per il prezioso contributo nella realizzazione di questa intervista.

© Sbircia la Notizia Magazine, è vietata qualsiasi ridistribuzione o riproduzione del contenuto di questa pagina, anche parziale, in qualunque forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *