Innovation tour di Syngenta fa tappa a Fico


L’Innovation tour di Syngenta continua il suo viaggio presso le principali zone agricole italiane e nella giornata giovedì 3 marzo ha raggiunto Fico Eataly World a Bologna per una tappa speciale che ha posto la propria attenzione sulle innovazioni di Syngenta dedicata alla coltura dei cereali e che ha visto l’azienda protagonista di un webinar sulle prospettive di un mercato cerealicolo in continua evoluzione.  

Il tema, da sempre al centro dell’attualità e ancora di più nelle ultime settimane a causa degli scenari globali in profondo cambiamento, è stato al centro di uno scambio tra Riccardo Vanelli, amministratore delegato di Syngenta Italia, Dario Manuello – CP Arables marketing manager di Syngenta Italia, Annachiara Saguatti, di Areté, e Alessandro Zucchi, responsabile dei progetti di filiera e agronomo aziendale di Molini Pivetti.  

Il webinar è partito da un’analisi di scenario del mercato dei cereali realizzata da Areté, società specializzata in analisi e previsioni sui mercati agrifood, che è partita da una lettura delle possibili future implicazioni a livello globale derivanti dalla situazione in Ucraina e Russia (Paesi che esportano rispettivamente il 12% e il 17% del frumento tenero mondiale). Tali incertezze, secondo quanto emerso dal confronto con gli operatori, richiedono ancora di più un intervento volto a garantire produzioni di qualità dal punto di vista del contenuto proteico e della resistenza alle micotossine. In questo senso, l’innovazione gioca un ruolo fondamentale, combinando in modo efficace tecnologia, agricoltura 4.0, immagini satellitari e agrofarmaci di ultima generazione e deve favorire la collaborazione tra aziende e agricoltori, a garanzia di filiere produttive, sostenibili e rispettose del territorio.  

Proprio questo approccio integrato all’agricoltura accomuna Syngenta a Molini Pivetti, azienda leader nella produzione di farine che, con il suo progetto di filiera Campi Protetti Pivetti, stringe degli accordi con i propri produttori che aiutano a garantire che la qualità del frumento coltivato sia rispondente ai più alti standard qualitativi, protocolli di coltivazione sostenibili e tempi di raccolta, lavorazione e stoccaggio tali da garantire prodotti adatti a soddisfare i consumatori più esigenti. “Le sfide del mercato diventano ogni giorno più pressanti e mettono a rischio la sicurezza e la salubrità delle produzioni. L’unica risposta possibile per essere in grado di intervenire tempestivamente, proteggere il lavoro di migliaia di agricoltori e garantire le produzioni chiave del made in Italy è innovare“ afferma Riccardo Vanelli, amministratore delegato di Syngenta Italia.  

“Innovare – sottolinea – significa lavorare su nuove soluzioni sempre più efficaci e meno impattanti sull’ambiente e la biodiversità, ma anche sviluppare tool digitali sempre più avanzati che permettano di prevedere cosa succederà in campo e agire tempestivamente. E questo straordinario giro d’Italia che stiamo facendo con l’Innovation Tour è nato proprio con questo intento: raggiungere ancora più capillarmente i nostri partner e le aziende agricole spiegando loro la forza delle soluzioni Syngenta e dimostrando che siamo sempre a loro fianco, lo siamo stati anche nei mesi bui della pandemia e lo saremo sempre di più in futuro”. 

Ma la giornata di giovedì ha avuto anche un forte focus sull’innovazione di prodotto. Entrando nel truck di Innovation tour, per l’occasione parcheggiato di fronte a Fico Eataly World, i visitatori, affiancati dal valido know-how agronomico degli esperti Syngenta, hanno potuto scoprire, attraverso degli schermi interattivi, l’offerta dell’azienda dedicata alla coltura dei cereali suddivisa per areali e fase di crescita della pianta, frutto di una costante e intensa attività di ricerca e sviluppo. 

Contraddistinto dall’hashtag #innovationbySyngenta2022, questa iniziativa è l’occasione per tutti gli stakeholder di toccare con mano l’orientamento all’innovazione a 360 gradi di Syngenta declinata lungo tutta la filiera: a partire dai processi tecnologici, alla ricerca e sviluppo sui prodotti, passando per la gestione sostenibile in campo grazie alle pratiche di agricoltura rigenerativa e alle tecnologie digitali applicate, fino alla distribuzione con un canale e-commerce e un portale dedicato.  

Nell’ambito della filiera cerealicola italiana, Syngenta sviluppa programmi di coltivazione su misura per colture, varietà e relativi territori, al fine di massimizzare le rese e proteggere la qualità dei raccolti, accompagnando i cerealicoltori nelle diverse fasi fenologiche: dalla semina al controllo delle malerbe tramite soluzioni per il diserbo, fino alla protezione dalle malattie fungine.  

Obiettivi che l’azienda persegue attraverso una complessa integrazione di agrofarmaci, strumenti digitali e consulenza dedicata che si compongono in un’offerta modulabile in base alle più specifiche esigenze degli agricoltori e caratteristiche degli areali di riferimento.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Lavoro Ultima ora