Sport

Imola: Julian Alaphilippe campione del mondo di ciclismo


Il francese Julian Alaphilippe diventa campione del mondo di ciclismo.

Un campione del mondo di ciclismo francese, Julian Alaphilippe, ha indossato sul circuito di Imola, la maglia iridata, ieri, domenica 27 settembre.

Alaphilippe ha battuto il belga Wout van Aert e lo svizzero Marc Hirschi dopo una gara di 258 chilometri, più di sei ore e mezza, su un percorso tracciato sulle colline romagnole.


È il primo francese a vincere il titolo mondiale da Laurent Brochard nel 1997.

Alaphilippe ha attaccato in cima all’ultima salita, a meno di 12 chilometri dal traguardo, per vincere in solitaria, sull’autodromo Enzo e
Dino Ferrari
, con 24 secondi di vantaggio sui primi inseguitori.

La gara iniziò ad assestarsi a 70 chilometri dal traguardo quando le forzature della squadra francese Pacher, Peters, Elissonde, arrivate dopo il logorio di Svizzera e Danimarca, misero fine alla fuga iniziale Koch e Traeen ultimi “sopravvissuti”.


Il Belgio ha preso il sopravvento davanti al vincitore del Tour de France, lo sloveno Tadej Pogacar, attaccato dai piedi della penultima salita del colle più selettivo, Gallisterna, a 42 chilometri dal traguardo. Il giovane sloveno, 22enne, ha conquistato la vetta con un vantaggio di dieci secondi sul gruppo dell’inseguimento guidato dai compagni di squadra di van Aert, Benoot, Wellens.

Pogacar si è presentato all’ingresso del 9° e ultimo giro 28,8 km con 25 secondi di vantaggio su un gruppo ancora rifornito, circa 35 ciclisti. È stato raggiunto prima negli ultimi 20 chilometri dall’olandese Tom Dumoulin poi dal gruppo scosso dagli italiani Damiano Caruso e Vincenzo Nibali.


Avvicinandosi alla sommità dell’ultima salita della Gallisterna 2,7 km al 6,4%, Alaphilippe ha effettuato l’attacco necessario per uscire dal gruppetto emerso su iniziativa di Hirschi , Kwiatkowski, Fuglsang, van Aert, Schachmann, Roglic, Nibali. Ha aumentato il suo vantaggio a 15 secondi sui ballottaggi in discesa verso il traguardo prima che gli inseguitori si contendessero principalmente le altre medaglie.

Vincitore della seconda tappa del Tour de France, il 30 agosto a Nizza, Alaphilippe ha preso il suo secondo successo stagionale, coronamento di una carriera che aveva infiammato il pubblico francese l’anno scorso quando ha indossato la maglia gialla per 14 giorni.


Le nostre più vive congratulazioni attraverso una celebre frase dell’esimio scrittore e saggista statunitense Napoleon Hill: “La pazienza, la perseveranza e il sudato lavoro creano sempre, un’imbattibile combinazione per il successo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *