I Carabinieri ‘reclutano’ gli studenti per la tutela dell’ambiente


Carabinieri e scuola insieme per un’alleanza educativa all’insegna dei valori e della sostenibilità. Avrà infatti luogo mercoledì 4 agosto, alle 10.15, presso la Riserva Naturale Statale di “Montedimezzo”, a Vastogirardi (Isernia), sede del locale Reparto Carabinieri Biodiversità, il conferimento da parte dell’Arma dei Carabinieri del titolo di ‘Sentinelle della biodiversità’ a centocinquanta studenti delle scuole di ogni ordine e grado provenienti dal Molise e da altre parti d’Italia.  

L’evento si inserisce nell’ambito delle attività dell’Accordo tra Ministero dell’Istruzione e Arma per il Piano Scuola Estate che, dopo il brusco arresto per via della pandemia, vuole restituire ai più giovani spazi di socialità imprescindibili ripensando la  scuola nei luoghi e nei tempi. 

La mission sarà affidata alle studentesse e agli studenti presenti all’incontro dal Comandante Generale dei Carabinieri Teo Luzi come  segno per il forte impegno della Polizia ambientale più grande d’Europa verso la custodia dell’ambiente. La condivisione con il Dicastero trasteverino è quella di un obiettivo comune strategico per lo sviluppo del Paese proprio attraverso la tutela del territorio a partire dal coinvolgimento dei giovani. 

Significativa è la scelta del sito collocato in una delle regioni più verdi d’Italia, il Molise, e in una delle Riserve tra le prime ad essere riconosciute dall’Unesco. 

Con un collegamento in videoconferenza, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi parteciperà all’iniziativa per condividere il valore dell’alleanza tra le due Istituzioni rappresentate,  allo scopo di dare priorità alle finalità  verso le quali il  Dicastero del mondo scolastico  da lui guidato,  si sta fortemente orientando. 

La Ri-Generazione ambientale e la cura della casa comune, infatti, non solo rientrano tra gli  obiettivi dell’Agenda Onu 2030 per lo sviluppo sostenibile, ma  sono altresì le stesse priorità inserite nel documento conclusivo del G20 Istruzione di Catania. 

La mattinata del 4 agosto ruoterà attorno a una serie diverse di attività riconducibili all’ educazione alla tutela ambientale e della biodiversità svolte dagli  studenti e  dalle studentesse nel centro di Biosfera dell’Alto Molise. Significativo sarà il segno della giornata con la consegna del riconoscimento nelle loro  mani a margine dell’incontro e delle  attività nella Riserva naturalistica “Montedimezzo”. Allo stesso modo, rappresenta il gesto simbolico che indicherà non solo la fine di un percorso educativo,  ma anche l’affidamento ai “nuovi ecologisti” di un compito di responsabilità  per salvaguardare un bene tanto prezioso. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *