Green Pass, Bassetti: “Solo a chi fa vaccino”


Green pass solo con il vaccino e “questo alla fine vuol dire obbligo vaccinale”. E’ la posizione del professor Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova. Il green pass viene rilasciato attualmente anche a chi risulti negativo ad un tampone eseguito 48 ore prima. “Chi ha fatto il tampone potrebbe non essere positivo due giorni prima e diventarlo due giorni dopo. Credo si debba andare nella direzione in cui il green pass si ottenga solo con la vaccinazione, lasciando la possibilità di fare il tampone unicamente a chi non si può vaccinare. Dobbiamo andare verso questo, che alla fine vuol dire fondamentalmente obbligo vaccinale. E’ l’unico strumento che avremo e che abbiamo per affrontare un autunno e un inverno che altrimenti sarà caldissimo. Attenzione, sarà caldissimo”, dice Bassetti a In Onda. 

“Nel momento in cui abbiamo una popolazione di vaccinati, con una protezione del 98% dall’evento morte, potenzialmente potremmo anche pensare di togliere la mascherina. Si dovrà parlarne. La vaccinazione protegge dalle forme gravi, a noi interessa questo. Non ci interessa se qualcuno si contagia e gli cola il naso…”, aggiunge, prima di accendere i riflettori sul nuovo ‘fronte’: “Lo scorso anno non abbiamo avuto la seconda ondata per le discoteche aperte in estate. Il problema sono state le scuole, cerchiamo di far tornare i ragazzi in sicurezza a scuola a settembre”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.