Tecnologia

Google punta alla neutralità del carbonio entro il 2030


La decisione è stata presa in particolare sotto la pressione di alcuni dipendenti americani.

Dopo Apple, spetta a Google adottare misure forti per combattere il riscaldamento globale. Il colosso americano ha appena annunciato di perseguire un nuovo obiettivo: “utilizzare solo energie rinnovabili entro il 2030.” Una misura che sarebbe implementata in tutti i data center così come nei campus del colosso, in tutto il mondo, segnala 01net.


L’annuncio è stato dato dal CEO Sundar Pichai in un post sul blog. Questo nuovo impegno sarebbe stato preso a seguito delle pressioni dei dipendenti, soprattutto di quelli che lavorano negli Stati Uniti, che sono molto mobilitati su questo tema ambientale.

Neutralità del carbonio già raggiunta

Google ha già fatto progressi su questo argomento. Afferma di aver raggiunto la neutralità del carbonio dal 2007, un equilibrio tra le emissioni di gas serra (GHG) e la loro rimozione. Si stanno inoltre compiendo sforzi per ridurre le emissioni nei data center. Per fare ciò, l’azienda americana utilizza metodi di compensazione come l’acquisto di crediti di carbonio o la piantumazione di alberi che intrappolano la CO2. I vantaggi di quest’ultimo sono, tuttavia, visibili solo diversi anni dopo.


Per raggiungere questo nuovo obiettivo, Google dovrà andare oltre. L’amministratore delegato prevede in particolare di “combinare insieme fonti di energia solare ed eolica e aumentare il loro uso dell’accumulo di energia nelle batterie“. Il CEO Sundar Pichai specifica inoltre che utilizzerà l’intelligenza artificiale per la domanda di elettricità di Google e le sue previsioni.

Ma il CEO riconosce ancora che diverse tecnologie dovrebbero ancora essere inventate per raggiungere questo ambizioso obiettivo. Sundar Pichai ha solennemente promesso d’investire nelle energie rinnovabili, ma dovrebbe anche incoraggiare i suoi fornitori e clienti a fare lo stesso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *