Gita a Firenze, alcuni consigli per godersi a pieno la città


Firenze è una città bellissima ed è facile perdersi nella sua bellezza. Un buon modo per farsi un’idea della città è fare una gita in alcune delle sue destinazioni più famose.

Dove andare: tra piazze e musei

Fin dalle origini, Firenze è stata una città d’arte. Infatti, l’espressione “Rinascimento fiorentino” è stata coniata per descrivere il periodo di crescita artistica di Firenze durante il XIV secolo, quando l’artista Giotto guidò un movimento di allontanamento dagli stili medievali verso il realismo e il naturalismo.

A Firenze ci sono numerosi musei e gallerie dedicati alla scultura, all’architettura, alla fotografia e altro ancora. Tra questi, come non citare gli Uffizi o il Museo di San Marco, che ospita il Giudizio Universale di Beato Angelico. La Galleria dell’Accademia, invece, raccoglie molti oggetti di interesse e opere famose, tra cui il David di Michelangelo, gli strumenti musicali dei granduchi Medici e Lorena, ma anche i calchi in gesso di Lorenzo Bartolini.

Piazza della Signoria è un’altra meta imperdibile. Se visitate questa piazza durante il giorno, potrete vedere molti palazzi storici e copie di statue importantissime, tra cui il Marzocco e la Giuditta e Oloferne, entrambe di Donatello. Tra gli edifici ricordiamo Palazzo Vecchio, la Loggia della Signoria o dei Lanzi, il Tribunale della Mercanzia e Palazzo Uguccioni.

La Cattedrale di Santa Maria del Fiore è uno degli edifici più famosi d’Italia. Costruita tra il 1296 e il 1436, è stata definita come uno dei più grandi esempi di architettura rinascimentale italiana. La famosissima cupola del Brunelleschi ha da poco compiuto seicento anni, anche se a causa della pandemia non ci sono potuti essere grandi festeggiamenti. Per rimediare, niente di meglio che recarvisi in visita.

Come muoversi in città

Muoversi facilmente a Firenze è fondamentale per vedere gran parte del centro e della periferia, che siate residenti o turisti in viaggio. Uno dei modi più utilizzati da chi abita nel capoluogo toscano per spostarsi in città è l’automobile. Visti i recenti rincari del carburante, questo mezzo di trasporto potrebbe essere costoso: se siete alla ricerca di una macchina, un’idea potrebbe essere quella di informarsi su appositi portali di usato circa le auto in vendita a Firenze, per cercare di ammortizzare i costi.

Per arrivare ovunque si possono anche utilizzare i mezzi di trasporto locali, in una forma o nell’altra, soprattutto autobus e tramvie. Gli autobus sono economici e rappresentano un modo semplice per spostarsi da un capo all’altro della città. I tram sono più comodi per spostarsi in quartieri grandi come Santa Maria Novella, San Lorenzo e Santo Spirito.

Il modo più ecologico per spostarsi però è in bicicletta, grazie alla crescente cultura ciclistica di Firenze che comprende piste ciclabili ben segnalate in tutta la città; parcheggi dedicati alle biciclette presso le stazioni ferroviarie e i parchi cittadini e city bike facilmente noleggiabili presso vari punti vendita in città.

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Attualità Turismo