Gas Russia in rubli, Ue: “Viola sanzioni”


Sul pagamento delle forniture di gas alla Russia “abbiamo un quadro regolatorio in vigore. Qualsiasi cosa che vada oltre l’apertura di un conto presso Gazprombank nella valuta prevista dal contratto va oltre” il quadro di sanzioni contro la Russia adottato dall’Ue. Lo dice il portavoce capo della Commissione Europea Eric Mamer, durante il briefing con la stampa a Bruxelles.  “Le compagnie devono pagare le consegne nella valuta prevista dal contratto. Ogni cosa che vada oltre questo è una violazione delle sanzioni”, aggiunge. Le imprese “possono andare fino all’apertura di un conto presso Gazprombank” nella valuta prevista dal contratto, “fare il versamento” che salda il dovuto per la fornitura e “dichiarare che il pagamento si considera concluso in quel momento”, spiega. 

Far rispettare le sanzioni contro la Russia decise collettivamente dal Consiglio, che riunisce gli Stati membri Ue che hanno deciso all’unanimità, “spetta agli Stati membri”, ricorda Mamer. E dunque, ribadisce, spetta agli Stati far rispettare una decisione “che ha forza di legge nell’Unione Europea. E se gli Stati membri non lo fanno, allora, come abbiamo già detto, si applica il quadro generale delle procedure di infrazione, che può essere messo in atto dalla Commissione Europea”. In pratica, dunque, se un’azienda privata acconsentisse alla richiesta del Cremlino di aprire un secondo conto in rubli presso Gazprombank per saldare le forniture di gas, e se questa azienda non venisse perseguita dallo Stato membro di appartenenza, allora la Commissione avvierebbe una procedura di infrazione nei confronti di questo Stato membro.  

“Tutto quello che va al di là – ripete Mamer – di aprire un conto nella valuta prevista dal contratto, fare un pagamento in quella valuta e fare una dichiarazione in cui si dice che il pagamento in quella valuta chiude il pagamento per la fornitura di gas in questione, viola le sanzioni. E’ tutto quello che possiamo dire su questa materia: le nostre posizioni non sono cambiate per nulla in queste ultime settimane”. Aprire un conto in rubli presso Gazprombank “va al di là di quello che abbiamo detto che è consentito dal quadro” sanzionatorio, ribadisce. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Esteri Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.