Attualità Cultura Curiosità Turismo Ultima ora

Gabriel Zuchtriegel è il nuovo direttore del Parco Archeologico di Pompei: “Il lavoro più bello del mondo per un archeologo”


La candidatura di Gabriel Zuchtriegel, formatosi a Roma, Berlino e Bonn, è stata selezionata dopo un concorso internazionale a cui hanno partecipato 44 persone.

L’attuale direttore del sito archeologico di Paestum, il tedesco Gabriel Zuchtriegel, è il nuovo direttore del Parco Archeologico di Pompei, classificato dall’Unesco come patrimonio dell’umanità, lo ha annunciato sabato il Ministro della Cultura Dario Franceschini. Durante una conferenza stampa al Colosseo di Roma, il ministro ha detto “i migliori auguri di successo a Gabriel Zuchtriegel, che lascia il suo lavoro estremamente positivo a Paestum per una missione entusiasmante: la posizione più bella al mondo per un archeologo”.

Pompei rappresenta una rinascita, un modello per tutta l’Europa nella gestione dei fondi comunitari. Un luogo dove abbiamo ricominciato a fare ricerche e scavi archeologici”, ha detto, mentre qualche anno fa il sito, vittima di ripetuti crolli, era stato minacciato di essere rimosso dall’Unesco dalla World Heritage List prima di un grande progetto finanziato dall’Europa che gli ha dato una seconda ventata.

Gabriel Zuchtriegel, 39 anni, gestisce il sito di Paestum dal 2015, situato non lontano da Pompei. ” Sono felice di poter gestire un luogo unico al mondo” , ha detto questo archeologo formatosi a Roma, Berlino e Bonn, che succede a Massimo Osanna, lui stesso nominato capo di tutti i musei gestiti dallo Stato.

3,9 milioni di visitatori nel 2019

Gabriel Zuchtriegel ha insegnato a Bonn, Matera, Napoli e Salerno ed è autore di numerosi libri. È sposato e padre di due figli. Come la maggior parte dei siti culturali italiani, Pompei, sepolta dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., è rimasta chiusa negli ultimi mesi a causa della pandemia da Covid-19. Nel 2019 il sito ha accolto più di 3,9 milioni di visitatori, diventando così il terzo sito più visitato in Italia dopo il Colosseo di Roma e il Museo degli Uffizi di Firenze.

La candidatura di Gabriel Zuchtriegel, che ha ottenuto la cittadinanza italiana nel luglio 2020, è stata selezionata al termine di un concorso internazionale a cui hanno partecipato non meno di 44 persone, di cui dieci stranieri. Nel 2017 il Consiglio di Stato ha deciso, a seguito di ricorso, che uno straniero potesse gestire il Parco Archeologico del Colosseo, confermando che gli stranieri potevano farsi carico dei musei italiani. Il Museo degli Uffizi di Firenze è quindi attualmente gestito da un altro tedesco, Eike Schmidt.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *