Francia, Macron nomina Borne premier


Il presidente francese Emmanuel Macron ha nominato premier Elisabeth Borne, finora ministra del Lavoro, affidandole l’incarico di formare il nuovo governo. E’ quanto si legge in una nota dell’Eliseo. 

La 61enne Borne è la seconda donna a capo del governo di Parigi scelta come primo ministro dopo aver fatto le sue ‘prove’ nel primo mandato di Macron come ministro dei Trasporti, poi della Transizione Ecologica e infine del Lavoro. Un tempo vicina ai socialisti, ha una lunga carriera tecnica e politica alle spalle. Fa parte dell’ala sinistra del partito del presidente francese, che la giudica leale e tenace.  

Nata a Parigi il 18 aprile 1961, Borne è figlia di un ebreo russo, con un passato nella Resistenza francese, e di una farmacista della regione del Calvados. Ingegnere civile, si è avvicinata alla politica fin dai primi anni Novanta, come consigliere dei ministri socialisti Lionel Jospin e Jack Lang. Nel 2002 è diventata direttrice della strategia delle Ferrovie nazionali francesi (Sncf). E’ stata anche prefetto della regione Poitou Charente, capo gabinetto del ministro dell’Ecologia Segolene Royale e presidente dei trasporti urbani di Parigi (Ratp), dal 2015 al 2017. Divorziata, è madre di un figlio.  

Prima di lei solo una donna, Edith Cresson, era stata primo ministro. A lei toccherà affrontare quello che Le Figaro definisce “la madre di tutte le battaglie”, ovvero la riforma delle pensioni. In tutta la sua carriera, Borne non si è mai sottoposta al giudizio degli elettori. Lo farà per la prima volta alle legislative in giugno, correndo per un seggio nel Calvados, regione d’origine della madre.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.