Flash News Ultima ora

Flash News del 22 Febbraio 2021


  1. Grave attentato, questa mattina, nella Repubblica Democratica del Congo: in un attacco ad un convoglio delle Organizzazioni delle Nazioni Unite, è rimasto ucciso l’Ambasciatore Italiano, Luca Attanasio, 43 anni, originario di Limbiate in provincia di Monza e Brianza. Uccisi con lui anche un carabiniere, Vittorio Iacovacci di 31 anni, originario di Sonnino, in provincia di Latina e l’autista. L’attacco potrebbe essere stato un tentativo di rapimento;
  2. La Repubblica Italiana, scrive in un messaggio di cordoglio il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, “è un lutto per questi servitori dello Stato”. Da Palazzo Chigi, il Premier ed il Governo, si legge in una nota “si stringono ai familiari, ai colleghi della Farnesina e all’arma dei carabinieri”. Il Ministro degli Eteri, Luigi Di Maio, rientrato anticipatamente dal vertice Europe, ha chiesto ogni sforzo per fare luce sull’accaduto;
  3. Il Consiglio dei Ministri, riunito questa mattina, ha approvato in un nuovo Decreto, il divieto di spostamento fino al 27 Marzo, tra le regioni italiane. Confermate le restrizioni in vigore e nelle zone rosse vietato far visita a parenti e amici. Ci si può spostare solo per comprovate esigenze di lavoro, necessità o salute. E’ sempre consentito, in ogni caso, il rientro alla propria abitazione, residenza o domicilio;
  4. Sul tavolo del Governo anche il documento lavorato ieri dai Presidenti delle Regioni. Si sta ragionando sul tema dei ristori e su una accelerazione, in particolare della campagna di vaccinazione;
  5. Ieri quasi 13.500 nuovi casi da Coronavirus in Italia. Sale al 5,36% il tasso tra positivi/tamponi effettuati. In rialzo anche i ricoveri. Registrati, ieri, altri 232 decessi;
  6. A preoccupare maggiormente è la diffusione delle varianti del virus, resta cruciale la tempistica della campagna vaccinale che ancora sconta tagli e ritardi nelle forniture. Dopo la Puglia, oggi anche nel Lazio somministrate le prime dosi di vaccino per il personale della scuola. Per la somministrazione, presto in campo anche i medici di famiglia;
  7. L’ASL di Caserta è nella bufera per corruzione, assenteismo, gare d’appalto truccate e nomine pilotate. Tra gli indagati c’è anche il Presidente del Consiglio Regionale della Regione Campania.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *