Flash News

Flash News del 16 Settembre 2020


  1. La notte scorsa, ad Ancona, un grosso incendio è divampato in un magazzino del porto. Ancora da chiarire le cause del rogo che è ormai spento. Non ci sono vittime, né feriti ma a preoccupare è la densa colonna di fumo che ha coperto parte della città. In corso le analisi sulla qualità dell’aria, in attesa dei risultati restano chiuse scuole, parchi e impianti sportivi;
  2. A Bruxelles, di fronte all’europarlamento il primo discorso della Presidente della Commissiono Europea, Ursula Gertrud von der Leyen, sullo stato dell’Unione. Molti i temi toccati, a partire dal fondo per la ripresa e a come utilizzarlo. A proposito del Covid, la Presidente propone di costruire un’Unione della sanità e annuncia un vertice in Italia, proprio per affrontare il tema (ne abbiamo parlato qui);
  3. Il Governo ha trasmesso alle Camere le linee guida del piano Italiano sul Recovery Fund e il Presidente del Consiglio assicura “massima sinergia con il parlamento” ma il centro destra insiste e dice “non siamo stati coinvolti”;
  4. Ieri sono stati registrati oltre 1.200 nuovi casi da Coronavirus, il comitato tecnico scientifico conferma la durata della quarantena di 14 giorni. Intanto la procura di Roma indaga su alcune forniture di mascherine, quattro le inchieste e dieci gli indagati. Il sospetto è che anche funzionari pubblici possano aver agevolato le aziende in cambio di denaro;
  5. A Como, ieri sera la veglia di preghiera per ricordare Don Roberto Malgesini, il sacerdote ucciso a coltellate da un senzatetto con problemi psichici. Centinaia i presenti e oggi anche Papa Francesco lo ha ricordato nell’udienza generale definendolo un “testimone della carità verso i più poveri“;
  6. L’omicidio d Marco Vanini, il giovane ucciso a Ladispoli nel maggio del 2015, in aula oggi la requisitoria del procuratore generale. Chiesti 14 anni per omicidio volontario per Antonio Ciontoli, la moglie e i figli. A casa Ciontoli, il giovane ricevette il colpo di pistola fatale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *