Flash News

Flash News del 12 Ottobre 2020


  1. Il Governo sta lavorando a nuove misure di restrizione per contenere la diffusione del Coronavirus ed evitare così nuovi lockdown. Mascherine e distanziamento restano i punti cardine. Al vaglio stop agli sport di contatto come il calcetto, limiti a raduni, riti e feste private, quarantena ridotta a dieci giorni;
  2. Il nuovo Decreto, con la stretta anti pandemia, potrebbe essere varato già questa sera. Ad anticiparlo lo stesso Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che oggi è a Tatanto per dare il via ad una serie di progetti, tra cui quello di un nuovo ospedale. Nel pomeriggio, nuova riunione tra Governo- Regioni ed enti locali sulle misure del nuovo Decreto. La maggioranza appoggia le scelte dell’esecutivo mentre l’opposizione chiede di essere coinvolta nelle decisioni;
  3. Lombardia, Toscana e Campania: queste le regioni al momento con il più alto numero di contagi, che nelle ultime 24 ore in Italia sono leggermente calati anche in virtù di un numero inferiore di tamponi. A preoccupare, ancora una volta, sono i focolai in diverse residenze per anziani: il Comitato Tecnico Scientifico ha chiesto che anche medici di base e pediatri facciano i tamponi, così da allentare la pressione sui drive-in. Una novità, però, accolta con qualche preoccupazione;
  4. È stata chiusa l’inchiesta per caporalato a Uber Eats: a maggio, con decisione mai presa prima, il Tribunale di Milano aveva commissariato l’azienda nell’ambito delle indagini nel servizio di consegna di pasti a domicilio. Adesso la Procura ha chiuso l’inchiesta e negli atti si parla di condizioni di lavoro degradanti con paghe minime anche di 3 euro a consegna (ne abbiamo parlato qui);
  5. La più vasta collezione privata di sculture antiche torna finalmente visibile al pubblico, 96 straordinari capolavori dell’arte antica da mercoledì prossimo saranno in Mostra a Roma fino alla fine di Giugno 2021. Si tratta dei marmi della collezione Torlonia, esposti nel nuovo complesso dei Musei Capitolini di Villa Caffarelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *