Flash News

Flash News del 1 Ottobre 2020


  1. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato che il Governo proporrà la proroga dello stato di emergenza sanitaria che scade il 15 ottobre, fino al 31 gennaio 2021, perché, ha spiegato “Non si può abbassare la guardia sulla pandemia” e durante una visita a una scuole di Caserta, questa mattina, ha fatto sapere che proprio alla formazione verrà destinata una cifra cospicua del Recovery Fund (ne abbiamo parlato qui);
  2. La curva del contagio intanto continua a salire e le amministrazioni aumentano le restrizioni per tentare di arginare i nuovi casi. “Dobbiamo resistere per i prossimi 7/8 mesi, ma intanto guardare al futuro“, ha detto il Ministro della Salute, Roberto Speranza, in visita nello stabilimento di Anagni, dal quale partirà la produzione del vaccino anti-Covid.
  3. Riflessi anche sul campionato di calcio, poco fa è arrivata la notizia che il consiglio direttivo di Serie A ha rinviato la partita Genoa-Torino, in programma sabato 3 ottobre, a causa del focolaio nella squadra rossoblù;
  4. Oggi pomeriggio, a Bruxelles, si è tenuto il Consiglio Europeo straordinario dedicato alle regole del fondo Europeo per la ripresa e ai temi di politica estera, dalla Cina alla Bielorussia.
  5. Sulla Brexit, la commissione Europea annuncia un’azione legale nei confronti della Gran Bretagna. L’accusa è di aver violato gli accordi di uscita dall’Unione;
  6. Questa mattina, il Segretario di Stato Americano, Pompeo, ha incontrato il Cardinale Parolin. “Clima di rispetto, disteso e cordiale” fanno sapere le fonti Vaticane al termine della visita, dopo un confronto sui rapporti con la Cina, che aveva creato forte tensione diplomatica tra le due segreterie;
  7. Tre giovani sono stati arrestati questa mattina a Marsala, in Sicilia, accusati di violenza privata, minacce e lesioni. Organizzavano spedizioni punitive, insultando e picchiando gli stranieri, spinti dall’odio razziale. Intanto, si cercano gli altri componenti della banda.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *