Fisco, troppi cavilli: dichiarazione dei redditi manda in tilt 7 italiani su 10


La dichiarazione dei redditi manda ancora in crisi gli italiani. A spaventare i contribuenti non è tanto il peso fiscale, quanto il processo stesso di compilazione, che rappresenta un motivo di confusione per 7 italiani su 10. A rivelare come la burocrazia legata alle tasse spaventi gli italiani, è un’indagine condotta su 1.000 utenti da Taxfix, piattaforma specializzata nella semplificazione della galassia fiscale. 

Dati alla mano, l’insicurezza in materia di educazione fiscale e finanziaria preoccupa il 70% del campione intervistato che si dice scoraggiato di fronte alla documentazione necessaria da allegare alla dichiarazione dei Redditi, motivando la scelta affermando di non sapere quali documenti siano richiesti (41%), di aver ricevuto indicazioni poco chiare su cosa è necessario (28%) o perché non sa dove reperirli (22%). 

Inoltre il 54% teme di fare errori e non rispettare le richieste normative, il 53% si sente disorientato dalla complessità del processo e un 40%, infine, è preoccupato dal tempo necessario per occuparsi degli adempimenti fiscali che possono in effetti richiedere fino a 48 ore di tempo effettivo per essere portati a compimento. “Sappiamo che la burocrazia italiana, e in particolare quella legata alle questioni fiscali, può essere migliorata, ma è stato significativo e in parte inaspettato scoprire che la compilazione della dichiarazione dei redditi sia considerata ancora un’esperienza così stressante dagli italiani”, commenta Matteo Stifanelli, country manager per l’Italia di Taxfix.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Economia Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.