Finale Roma-Feyenoord, Mourinho: “Ora scriviamo la storia”


“Ora scriviamo la storia”. Lo ha detto il tecnico della Roma, José Mourinho in conferenza stampa a Tirana alla vigilia della finale di Conference League con il Feyenoord. “Questa finale è storia, che si è già scritta per arrivare qui e giocare una finale europea dopo tanti anni, ma quando arrivi in finale devi fare tutto il possibile per scrivere la vera storia, che è vincere il trofeo”, ha aggiunto lo Special One. 

“Se sono scaramantico? No no non lo sono, a volte litigo con qualcuno che lo è. Maxischermi Olimpico? Non mi preoccupano, il sostegno e la passione dei tifosi può solo fare bene. Se la Roma ha perso la finale con gente davanti agli schermi, non è sicuramente colpa loro. Mi hanno chiesto con che maglia giochiamo domani, non voglio saperlo. È uguale. Non sono scaramantico”, ha ripetuto Mou in riferimento ai 50.000 romanisti che saranno presenti all’Olimpico per seguire la partita a distanza.  

“Mkhitaryan? Si è allenato oggi per la prima volta con la squadra, una sessione piccola senza significato del lavoro per la finale vista che era aperta alla stampa, non dico ‘fake’, ma basica. Per lui è importante per le sensazioni, mi fido della sua esperienza, alla fine dell’allenamento mi ha detto di sentirsi bene e a disposizione per giocare”, ha spiegato il tecnico della Roma parlando del centrocampista armeno.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.