Fielmann conferma record ricavi 2021, in primo trimestre 2022 +9%



Il gruppo Fielmann conferma ricavi record nel 2021 per 1,94 miliardi di euro, in linea con la crescita prevista dalla Vision 2025. Il primo trimestre del 2022 è stato colpito dalla prolungata pandemia di Covid-19 e dallo scoppio della guerra in Ucraina. In questo contesto, rende noto il gruppo, “il modello di business si è dimostrato resiliente: grazie alla fedeltà dei nostri clienti e ai nostri collaboratori, abbiamo generato un incremento dei ricavi dell’8,9% sul primo trimestre del 2021 e del 10,7% rispetto ai livelli pre-crisi”. Nel 2021 il gruppo ha realizzato ricavi per 1,94 miliardi (Iva e variazioni delle rimanenze incluse), il 18,9% in più rispetto allo scorso anno e circa il +10% rispetto ai livelli pre-crisi del 2019, mentre il fatturato consolidato è salito a 1,68 miliardi (+17,4%).  

Nonostante l’attuale pandemia di Covid-19, le performance di vendita sono in linea con le previsioni della Vision 2025. Nell’ambito della Vision 2025, il gruppo sta compiendo “progressi significativi” nella trasformazione digitale dell’azienda di famiglia. Nel 2021 è stata implementata la piattaforma omnicanale in Polonia e Repubblica Ceca e lanciato in Germania l’e-commerce proprietario per occhiali da vista. In tutta Europa, sono state effettuate oltre un milione di consegne ai clienti (>30% rispetto al 2020) e i servizi omnichannel hanno registrato visite per 22 milioni di utenti (>15% rispetto al 2020). L’internazionalizzazione del gruppo si è consolidata: nel 2021 il gruppo Fielmann ha rafforzato la sua posizione in tutti i principali mercati. Le quote di mercato sono state notevolmente ampliate in Repubblica Ceca, Italia, Polonia e Spagna. I mercati internazionali hanno continuato a sovraperformare, raggiungendo ricavi netti di 455 milioni, in aumento del 53,2% rispetto all’anno precedente (297 milioni).  

“Nonostante lo scenario sfidante – afferma Marc Fielmann, ceo Fielmann Group – i dati del primo trimestre 2022 dimostrano la resilienza del nostro modello di business. In linea con la nostra Vision 2025, abbiamo compiuto significativi progressi nella digitalizzazione e nell’internazionalizzazione della nostra azienda di famiglia. In tempi di incertezza, le persone preferiscono fare i loro acquisti da aziende che offrono un servizio eccellente e una qualità garantita al miglior prezzo: nel settore dell’eyewear questo concetto risponde al nome del gruppo Fielmann”. La quota di vendita dei mercati internazionali è aumentata, passando dal 21% nel 2019 al 27% nel 2021. Come riportato a febbraio di quest’anno, gli utili del 2021 hanno subito una contrazione come risultato della strategia di espansione restando un fattore una tantum. Tuttavia, l’Ebt 2021 è cresciuto del 19,5% a 210 milioni e l’utile netto dell’anno ha raggiunto i 145 milioni (+19,7%). Durante l’Annual General Meeting di luglio, il supervisory board e management board proporranno un dividendo di 1,50 per azione (+25% rispetto al 2021).  

Il primo trimestre del 2022, invece, è stato caratterizzato dal prolungamento della pandemia di Covid-19, con livelli di infezione record in tutta l’Europa centrale, e dallo scoppio della guerra in Ucraina. Il gruppo Fielmann serve clienti ucraini dal 1999. Con 269 dipendenti, nel 2021, è stato generato un fatturato di circa 4 milioni di euro. Come azienda di famiglia, il gruppo Fielmann ha esteso le garanzie occupazionali a tutto il personale ucraino, continuando a fornire ulteriore assistenza a decine di persone fuggite all’estero. Nonostante a marzo 2022 i ricavi siano diminuiti del 90%, il personale rimasto in Ucraina continua a ricevere lo stipendio nella sua interezza. L’assistenza ai clienti e il personale ucraino continua, attualmente ammonta a oltre 100.000 euro al mese.  

Fielmann è stato inoltre in grado di aumentare i ricavi del primo trimestre 2022 rispetto al 2021, in crescita anche rispetto al livello pre-crisi: i ricavi Iva inclusa e le variazioni delle rimanenze sono aumentati dell’8,9% a 484 milioni di euro. Il fatturato consolidato è cresciuto dell’8,5% a circa 414 milioni di euro. L’utile ante imposte è cresciuto sproporzionatamente del 18,8% a 49,6 milioni di euro e l’utile netto è salito del 18,7%, attestandosi a 34,2 milioni di euro. Al 31 marzo 2022, il gruppo ha esteso la sua piattaforma omnicanale in sei Paesi e a 922 negozi (anno precedente: 875), 318 dei quali dotati di centri Fielmann per apparecchi acustici (anno precedente: 288).  

“Il gruppo Fielmann beneficerà in maniera smisurata della normalizzazione dello scenario attuale. Nel 2022 saranno investiti circa 100 milioni di euro, prevedendo una forte crescita per l’intero anno. Prevista inoltre una crescita dei ricavi fino al 10% e un notevole miglioramento dei margini”. Lo rende noto il gruppo, che ha diffuso i dati finanziari, confermando un record dei ricavi 2021, e un +9% nel primo trimestre 2022. “Questa prospettiva è subordinata al presupposto che né le restrizioni derivanti dalla pandemia di Covid-19, né le conseguenze prolungate della guerra, abbiano un impatto significativo sul nostro business al di fuori dell’Ucraina – sottolinea il gruppo -. Per interpretare il potenziale impatto di queste contingenze, invitiamo gli investitori a consultare il nostro Annual report in cui vengono forniti diversi scenari con relative vendite associate e aspettative di profitto”.  

“Nonostante il complesso scenario internazionale – spiega Ivo Andreatta, ceo Fielmann Italia – grazie all’eccezionale performance dei nostri collaboratori, l’azienda ha deciso di continuare a investire sul territorio italiano e sul suo indotto, aprendo nuovi store e offrendo nuovi posti di lavoro. In linea con la nostra Vision 2025, stiamo compiendo significativi progressi nella digitalizzazione, anche in Italia. Entro la fine dell’estate, prevediamo infatti di mettere a disposizione dei nostri clienti italiani il nostro e-commerce”.  

Nel 2021, prosegue Andreatta, “abbiamo inaugurato 11 store. Dopo la Germania, l’Italia è attualmente il paese in espansione con il numero più alto di door aperte. Nel 2022, Fielmann ha fatto il suo ingresso nella capitale e nella decima regione italiana con tre store. Entro la fine del 2022, prevediamo di aprire oltre dieci nuovi store, investendo circa 20 milioni di euro. La strategia di espansione in Italia punta a rafforzare la presenza sul territorio, raggiungendo una quota di 200 negozi nel lungo periodo, con un obiettivo di vendita annuale di 1 milione di paia di occhiali graduati”. E conclude: “Una delle ragioni del nostro successo in Italia è dovuto al forte adattamento del nostro modello di business al mercato italiano, questo include l’assunzione di collaboratori locali provenienti dalle città coinvolte nelle aperture e un impegno costante nella formazione del proprio personale”. 

 

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus Economia Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.