Elezioni 2022, Renzi contro Letta: “Stava con Conte e l’esercito russo”


“E anche oggi Letta mi attacca. Occhi di tigre sta diventando monotono. In questi 60 secondi spiego le differenze fra me e lui sulla pandemia. Lui Conte e l’esercito russo. Io Draghi e il generale Figliuolo”. Lo scrive su Twitter il leader di Italia Viva Matteo Renzi, replicando al segretario del Pd Enrico Letta.  

Nel video allegato, i suoi ’60 secondi’, Renzi aggiunge: “Ogni giorno Enrico Letta si alza e deve decidere come fare ad attaccare me. Uno direbbe, ‘ma come, forse Letta dovrebbe fare la campagna elettorale su Salvini, sulla Meloni. No, lui si preoccupa solo del sottoscritto. Lui, la mattina, si alza, sfodera i suoi occhi di tigre e zac, mi attacca. Probabilmente è rimasto al 2014, poveretto, siamo nel 2022 Enrico”. 

“Io ho solo detto – prosegue il leader di Italia viva – che la gestione di Crisanti da virologo era impostata sull’allarmismo, e infatti non voleva le chiusure all’inizio ma per tutto il 2021, secondo me persino eccessive. Se Letta vuole sapere qual è la differenza tra me e lui sulla pandemia, gliela spiega chiara: lui e il suo partito – attacca Renzi – volevano continuare a stare con Conte, Arcuri e l’esercito russo, io ho portato Draghi Figliuolo e la svolta. E se proprio vuole chiarezza sul Covid, Letta, vota la commissione d’inchiesta a cui noi abbiamo votato sì e voi avete votato no. Basta polemiche, confrontiamoci sui fatti”, conclude l’ex premier. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus Ultima ora