Entra in contatto con noi

Ultima ora

Elezioni 2022, Calenda: “Per Letta voto a noi è a destra, a sinistra per Berlusconi…”

Pubblicato

il

“Letta dice che un voto a noi è un voto a destra. Salvini e Berlusconi che è un voto a sinistra”. Lo scrive su Twitter il leader di Azione Carlo Calenda. “Ci arrendiamo, votateci da sinistra per ciò che dicono Salvini e Berlusconi e da destra per ciò che dice Letta”. Che poi in un altro cinguettio, critica le due coalizioni: “Per capire quanto inconsistenti siano le coalizioni di destra e di sinistra basta prendere un argomento a caso: il rigassificatore di Piombino. Nessuna delle due coalizioni sarebbe in grado di realizzarlo. Alla fine la non-politica è tutta qui. Terzo Polo”. 

“La posizione sulla bicamerale merita una spiegazione in più. Credo che tutto il dibattito di questi giorni su allarme democratico contro presidenzialismo sia una presa in giro degli elettori. Serve a Meloni e Letta per polarizzare lo scontro” attacca. “Il tema delle riforme esiste – aggiunge il leader del Terzo polo – e una commissione bicamerale è una buona proposta di metodo. Per questo se si farà ci impegneremo certamente a farla funzionare ma è giusto denunciare che per come è trattato il tema oggi, rischia di rimanere una boutade da campagna elettorale”. 

 

Sbircia la Notizia Magazine unisce le forze con la Adnkronos, l'agenzia di stampa numero uno in Italia, per fornire ai propri lettori un'informazione sempre aggiornata e di alta affidabilità.

Continua a leggere

Politica

Meloni al Consiglio Ue, seconda giornata di vertice

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Dopo l’intervento di ieri e il bilaterale del disgelo con Macron durato circa due ore, la premier Giorgia Meloni è arrivata al Consiglio europeo per la seconda giornata del vertice. Questa mattina è prevista la riunione dell’euro summit allargata ai 27, con la presenza del presidente della Bce Christine Lagarde e del presidente dell’Eurogruppo Paschal Donohoe.  

La presidente del Consiglio italiana ha intanto avuto questa mattina un incontro “proficuo e cordiale” con il primo ministro greco, Kyriakos Mitsotakis, a margine dei lavori dell’Eurosummit. E’ quanto si apprende da fonti diplomatiche. 

Continua a leggere

Cronaca

Cospito, al via udienza per decidere sui domiciliari

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Una quarantina di persone appartenenti a gruppi anarchici ha dato vita a un presidio davanti al Tribunale di Milano per manifestare solidarietà ad Alfredo Cospito, l’anarchico da oltre 5 mesi in sciopero della fame contro il regime del 41 bis, al quale è stato sottoposto. La manifestazione si tiene nelle stesse ore in cui i giudici del Tribunale di Sorveglianza sono riuniti in udienza all’ospedale San Paolo di Milano, dove Cospito viene curato e monitorato da giorni, per decidere sul differimento della pena ai domiciliari, concedendo quindi all’anarchico di continuare a scontare la pena a casa della sorella.  

“Oggi siamo qui – spiegano gli organizzatori – perché questo rimane il luogo deputato a scegliere se salvare la vita di Alfredo o no. Abbiamo pensato di mantenere il presidio qui e di non andare al San Paolo anche perché al San Paolo c’è la sofferenza di tanti, non solo quella di Alfredo. E anche lui, quando è stato ricoverato lì, ha espresso il suo dispiacere per creare del disagio in un ospedale. Oltre ad avere un grande coraggio, Alfredo ha un cuore grandissimo e noi speriamo che il suo cuore lo sostenga”.  

“Alfredo – aggiungono – sta portando avanti la lotta non soltanto per lui, ma anche per tutti quelli che, appartengano alla mafia o meno, sono sottoposti come lui al regime del 41 bis, un regime di tortura che non può esistere. Una tortura dalla quale ti salvi solo se chini la testa e rinneghi te stesso”. 

I giudici dovranno tener conto della scelta di Cospito di non alimentarsi e su questo punto le sentenze della Cassazione sono piuttosto esplicite nel considerare la scelta del detenuto di rifiutare il cibo “non un motivo valido per ottenere gli arresti domiciliari”. Ma la valutazione attiene anche la “compatibilità” con il carcere, la possibilità di garantire le cure da casa e “l’umanità” della pena dietro le sbarre dato lo stato di salute.  

Cartelle cliniche e relazioni dei medici saranno centrali nella valutazione dei giudici della Sorveglianza. Importanti, ma non vincolanti, per i giudici sono anche i pareri che arriveranno dalla procura generale di Torino e da quella nazionale Antimafia, mentre la procura generale di Milano si esprimerà oralmente in udienza. Al termine i giudici, salvo sorprese, si riserveranno. Hanno cinque giorni di tempo per decidere con un provvedimento motivato che verrà comunicato alle parti.  

 

Continua a leggere

Esteri

Nordcorea testa drone sottomarino: “Può creare tsunami radioattivo”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – La Corea del Nord ha confermato oggi di aver testato “un’arma nucleare strategica sottomarina” di fronte alle coste di Riwon, nella provincia meridionale di Hamgyong, un’arma progettata “per infiltrarsi nelle acque operative e creare uno tsunami radioattivo di grandi dimensioni”. Il drone sottomarino, che è stato testato martedì, ha sganciato una testata che ha navigato ad una profondità tra gli 80 ed i 150 metri nelle acque del mar del Giappone, per 59 ore e 12 minuti, secondo il comunicato dell’agenzia Kcna.  

“Dopo aver organizzato e condotto un’esercitazione tattica combinata che simulava un contrattacco nucleare, la Commissione militare centrale del Partito dei lavoratori ha comandato esercitazioni dal 21 al 23 marzo, che sono servite come dimostrazione della capacità di attacco militare per avvisare il nemico dell’effettiva potenza nucleare e verificare l’affidabilità delle forze di autodifesa nucleare”, rende noto ancora Pyongyang. 

La Corea del Nord accusa Stati Uniti e Corea del Sud di star esercitandosi “all’occupazione della Nord” durante le manovre militari congiunte chiamate “Scudo di Libertà”. Di fronte a queste manovre Pyongyang afferma di dover “urgentemente preparare tutte le strutture delle sue forze armate per una guerra e rafforzare le sue capacità nucleari, sia come qualità che come quantità”. 

Infine si afferma che il leader Kim Jong Un ha supervisionato il test con “grande soddisfazione” esprimendo l’intenzione di spingere sia Washington che Seul alla “disperazione per la loro scelta di fare questa dimostrazione militare di alto livello”.  

Continua a leggere

Cronaca

Open Arms, Oscar Camps: “Da processo Salvini mi aspetto giustizia, basta disprezzo per vita”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Mi aspetto giustizia da questo processo. E che finalmente una volta per tutto cessi questo disprezzo per la vita a cui stiamo assistendo”. Lo ha detto Oscar Camps fondatore della Ong Open Arms che oggi testimonierà al processo che vede imputato il ministro Matteo Salvini accusato di sequestro di persona e rifiuto di atti di ufficio. “Il problema reale è la mancanza di soccorsi in mare – dice ancora Camps – Come abbiamo visto nel 2016 e 2017, a partire dal 2018 tutto è cambiato. E’ cambiata la politica in Italia ma anche l’attitudine della Guardia costiera. Gli sbarchi umanitari (delle ong ndr) sono diventati nemici dell’Italia e sembra che noi siamo i responsabili di tutti i problemi del paese, ma la realtà è quella che c’è fuori”.  

Poi su Cutro: “A nessuno piace avere 80 morti sulla soglia di casa, è un peccato, ma stiamo assistendo a un disprezzo per la vita come non c’era mai stato in Europa – ha dichiarato Oscar Camps – Non credo che dovremmo permettere che questo continui, tutte le vite sono importanti e meritano protezione in mare”.  

“Tutti i convegni internazionali decidano ora che tutte le vite sono uguali. Questo non sta accadendo, piuttosto stiamo andando indietro rispetto agli accordi internazionali di diritto marittimo. Questo è gravissimo e deve finire, speriamo che la giustizia italiana ponga la parola fine a questa situazione”, ha concluso. 

Continua a leggere

Politica

Terzo polo, Calenda: “Più vicino alla destra che al Pd di Schlein”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Dall’energia alle primarie, sui temi cruciali Carlo Calenda si sente più vicino alla destra che al Pd di Schlein? “Assolutamente sì. Per esempio, la destra sul nucleare dice e non dice ma ha votato una nostra mozione in cui si dice con chiarezza che si deve andare verso il nucleare. L’obiettivo di fare politica è migliorare la vita delle persone, se un provvedimento della destra lo condivido, lo voto”. Così il leader di Azione Carlo Calenda a Mattino Cinque su Canale 5. 

Il segretario del partito unico nel Terzo polo? “Io mi presenterò come segretario – dice Calenda – poi voteranno gli iscritti con meccanismo di primarie tra gli iscritti. Noi pensiamo che quello che ha senso in un partito non è far votare gli iscritti a un altro partito, come fa il Pd e come è successo alle primarie del Pd quando gli iscritti hanno votato per Bonaccini e i non iscritti hanno ribaltato il risultato. Se io fossi un iscritto sarei arrabbiato”.  

Il partito unico nel Terzo polo “è già fatto, il 10 giugno le due assemblee delibereranno la fusione. Ma già oggi funzioniamo come un partito unico” spiega il leader di Azione.  

Continua a leggere

Esteri

Ucraina, almeno 7 civili uccisi in raid Russia

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sono almeno sette i civili che hanno perso la vita a causa dei raid notturni che sono stati condotti dalle forze armate russe nel nord e nell’est dell’Ucraina durante la notte. In particolare, i servizi di emergenza ucraini hanno riferito di cinque civili uccisi a Kostiantynivka, nella regione orientale di Donetsk. L’ufficio dell presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha poi parlato di due civili uccisi e sette feriti in seguito a intensi bombardamenti su Bilopillia nella regione settentrionale di Sumy. 

Continua a leggere

Ultima ora

Incidenti, tre morti sulle strade italiane

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Ancora sangue sulle strade italiane. Grave incidente stradale questa mattina a San Germano vercellese. Nello scontro tra quattro veicoli, due auto, un van e un furgone sono deceduti un trentottenne che era guida di una delle vetture coinvolte e un 54enne che era a bordo del van. Nell’urto sono rimaste ferite altre quattro persone in codice verdi. Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente.  

Nuova tragedia anche sulle strade della Sardegna. Scontro frontale alle 7 di stamattina lungo la statale 292 all’altezza di Riola sardo, nell’Oristanese. L’impatto tra una Fiat 500 e un furgone frigorifero è stato violento e il conducente dell’utilitaria, un 50enne di Oristano, ha perso la vita sul colpo. Lo scontro è avvenuto all’altezza del chilometro 115 della Nord occidentale sarda ed è dovuto intervenire l’elisoccorso per trasportare in ospedale il conducente del furgone.  

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per la messa in sicurezza della strada, che è ancora chiusa al traffico in entrambi i sensi di marcia, e i carabinieri per ricostruire la dinamica dell’incidente. 

Continua a leggere

Coronavirus

Covid Italia, Iss: Rt in lieve aumento, stabili intensive e ricoveri

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Situazione ancora sotto controllo nei reparti Covid in Italia. “Il tasso di occupazione in terapia intensiva è sostanzialmente stabile all’1,1% (rilevazione al 23 marzo) contro l’1% (rilevazione al 16 marzo). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è stabile al 4% (rilevazione al 23 marzo) contro il 4,1% (rilevazione al 16 marzo)”. Lo evidenzia il report con il monitoraggio settimanale Covid della Cabina di regia Istituto superiore di sanità-ministero della Salute.  

RT – “Nel periodo 1 – 14 marzo, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,96 (range 0,84-1,18), in lieve aumento rispetto alla settimana precedente ma sotto la soglia epidemica” sottolinea il report. L’indice di trasmissibilità “basato sui casi con ricovero ospedaliero è stabile e sotto la soglia epidemica: Rt=0,89 (0,84-0,94) al 14 marzo Rt=0,87 (0,82-0,92) al 7 marzo”. 

INCIDENZA – E’ “in lieve diminuzione l’incidenza settimanale a livello nazionale: 38 ogni 100.000 abitanti (17-23 marzo) contro 40 ogni 100.000 abitanti (10-16 marzo)” si evidenzia. 

RISCHIO REGIONI – “Una regione risulta non valutabile dovuto a mancanza di trasmissione di dati ed è equiparata a rischio alto. Una regione è a rischio alto a causa di molteplici allerte di resilienza. Tredici sono a rischio moderato e sei classificate a rischio basso. Quindici regioni/province autonome riportano almeno una allerta di resilienza. Sei regioni/province autonome riportano molteplici allerte di resilienza”, conclude il report.  

Continua a leggere

Ultima ora

Terremoto oggi Napoli, sciame sismico ai Campi Flegrei

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Uno sciame sismico è in corso a partire dalle 6.24 di oggi nell’area dei Campi Flegrei, in Campania (Napoli). Alle ore 7 sono stati rilevati dall’Osservatorio Vesuviano, sede napoletana dell’Ingv, 7 terremoti. La scossa più potente è stata registrata alle 6.24, un terremoto di magnitudo 2.6 con epicentro localizzato nell’area Solfatara-Pisciarelli alla profondità di 2,4 km. 

La scossa è stata avvertita dalla popolazione. Il sindaco di Pozzuoli Gigi Manzoni fa sapere che “sono in corso le verifiche sul territorio da parte della Polizia municipale e dei volontari della Protezione civile”. Al momento non risultano danni a persone o cose.  

Continua a leggere

Ultima ora

Benzina oggi, rialzo listini ma prezzi in calo alla pompa

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sale la quotazione della benzina, scende quella del gasolio. Movimenti al rialzo, oggi, per la benzina sui listini dei prezzi consigliati dei maggiori marchi. Ancora in lieve calo invece le medie nazionali dei prezzi alla pompa, sulla scia dei ribassi registrati nei giorni scorsi sui listini dei prezzi consigliati. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, Tamoil ha aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati della benzina. 

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 18mila impianti: benzina self service a 1,853 euro/litro (-1 millesimo, compagnie 1,855, pompe bianche 1,849), diesel a 1,792 euro/litro (-2, compagnie 1,795, pompe bianche 1,783). Benzina servito a 1,991 euro/litro (-1, compagnie 2,032, pompe bianche 1,910), diesel a 1,932 euro/litro (-3, compagnie 1,977, pompe bianche 1,845). Gpl servito a 0,796 euro/litro (invariato, compagnie 0,802, pompe bianche 0,788), metano servito a 1,731 euro/kg (-5, compagnie 1,730, pompe bianche 1,732), Gnl 1,630 euro/kg (-2, compagnie 1,652 euro/kg, pompe bianche 1,613 euro/kg). 

Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina self service 1,927 euro/litro (servito 2,192), gasolio self service 1,874 euro/litro (servito 2,147), Gpl 0,890 euro/litro, metano 1,794 euro/kg, Gnl 1,587 euro/kg. 

Continua a leggere

Articoli recenti

Post popolari

Il contenuto di questa pagina è protetto.