Ecco la disability card per 4 mln di persone, ministro Stefani: “Elimina tutti i doc cartacei”


La disability card “sostituisce tutti i documenti cartacei, si sconfigge così la burocrazia” per guardare a un “futuro rivolto alla semplificazione e digitalizzazione, è una card che si potrà usare in tutta Europa”. Lo ha detto il ministro per la disabilità, Erika Stefani, presentando la disability card presso la sala polifunzionale di Palazzo Chigi, insieme al presidente dell’Inps, Pasquale Tridico. In platea anche il leader della Lega, Matteo Salvini, iniseme ai tanti rappresentanti delle associazioni di disabili. 

“Si avrà – dice Stefani – un accesso agevolato a beni e servizi, sui vari protocolli d’intesa che verrano d’ora in poi attivati”. “Siamo di fronte a un progetto aperto, che risponde a una esigenza di futuro”. Per Stefani “la disabilità non è più assistenzialismo, diventa parte integrale del nostro sistema, non più un tema pietistico”. 

La disability card tocca una platea molto importante, verrà spedita a casa, la card è un contenitore, il qr code è un oggetto vivo, si tratta” di dare un aiuto “a circa sei milioni di persone”, ha aggiunto il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, spiegando che “anche dopo il Covid” c’è stato un incremento “delle persone interessate da disabilità, che sono circa 4 milioni”. 

Con la card facciamo “un passo in avanti per la semplificazione della vita di tutti i disabili, non solo in Italia ma anche in Europa – ha spiegato il numero uno dell’Inps – . Gli interessati potranno chiedere dal 2022 le carte sul sito dell’Inps, attraverso una procedura semplificata”.  

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Politica Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *