Drawdown e volatilità: cosa significa in Borsa e perché chi investe dovrebbe conoscerne l’impatto


Milano 28 ottobre 2021 – Sarebbe bello potersi attestare su un trend costante di rendimento, indipendentemente dalle oscillazioni del mercato. Guadagni costanti e senza rischi come raccontano alcuni guru da strapazzo. Un po’ come aspettarsi di essere sempre in salute, non avere mai alcun tipo di preoccupazione e ottenere negli anni tutto ciò che si desidera. Se fosse così facile… 

È invece fondamentale saper investire mantenendo ben saldi i piedi per terra, senza sottovalutare il fatto che ai guadagni possono seguire le perdite. E per SoldiExpert SCF, fra le più importanti società di consulenza finanziaria indipendente del settore (iscritta all’Albo OCF come è obbligatorio in Italia per chi svolge attività di consulenza finanziaria indipendente ovvero personalizzata a piccoli e grandi investitori) oltre ai potenziali guadagni, è importante mettere in evidenza il rischio. Quale indicatore di rischio esprime la perdita? É in questo senso che si parla di drawdown. Su questo tema ha pubblicato sul proprio sito SoldiExpert.com uno speciale approfondimento.  

DRAWDOWN: CHE COS’È?
 

Nell’ambito degli investimenti finanziari esiste un termine che sintetizza il concetto: il “drawdown”, un termine che in gergo borsistico sta ad indicare la percentuale di perdita rispetto al capitale massimo accumulato o al massimo guadagno. 

Il drawdown nel trading, e non solo, è la discesa, la correzione, da un precedente massimo relativo o massimo assoluto. 

In questo senso il maximum drawdown è la perdita massima che si può subire in un investimento ed è un concetto fondamentale per investire oggi.  

Conoscendo la correzione massima ciascun investitore può conoscere il rischio di perdita massima che potrebbe subire se si guarda al lungo passato . Secondo i consulenti finanziari indipendenti di SoldiExpert SCF quando qualcuno consiglia un prodotto finanziario facendo vedere le performance dell’ultimo anno è sempre bene chiedergli: “Ma quando è andata male il fondo, l’ETF, l’azione o l’obbligazione che mi consiglia, quanto ha perso?”. 

Conoscendo quale è stato il massimo drawdown negli ultimi anni si conosce anche quale potrebbe essere la perdita massima che l’investimento potrebbe generare nel futuro poiché statisticamente si ha un’alta possibilità che l’ampiezza delle oscillazioni avvenute nel passato si ripetano anche nel futuro.  

IL DRAWDOWN È FONDAMENTALE PER INVESTIRE?
 

Quando si decide di entrare sui mercati e si inizia a penare a come investire è bene essere consapevoli che i mercati e le condizioni cambiano nel tempo. Purtroppo, è raro vedere nella realtà delle curve dei profitti sempre all’insù. Arriva il momento dei “trend” laterali e pure quello delle correzioni brusche e occorre essere preparati anche a queste fasi perché prima o poi arrivano sempre nella vita di un investitore. E la cosa peggiore è non essere preparati a gestirle.  

Se una strategia o un mercato che hanno dato grandi soddisfazioni nel passato inizia ad andare in palla è un segnale che è necessario “rottamarla” e passare ad altro? 

Rispondere a questa domanda non è facile perché dipende in primo luogo da come è stata costruita questa strategia. Se si è dimostrata robusta nel passato è fisiologico un certo appannamento nel breve periodo e cambiare drasticamente strategia potrebbe essere anche deleterio. 

Esistono sistemi o strategie più o meno “robuste” e capaci nel tempo di generare risultati interessanti (migliori dell’andamento del mercato) ma nessuna strategia è in grado di guadagnare in ogni condizione di mercato con curve solo all’insù come raccontano gli acchiappa-risparmi più disinvolti. Ecco perché per stabilire come investire oggi in Borsa e scegliere la strategia più adatta all’investitore è necessario sempre tenere conto del drawdown.  

DRAWDOWN E RENDIMENTI: NON FIDARSI DI CHI PARLA SOLO DEI SECONDI 

Un certo grado di rischio è sempre associato a qualsiasi tecnica e se esistesse veramente un sistema perfetto in grado di guadagnare “sempre” ben difficilmente il fortunato possessore lo vorrebbe condividere con altri investitori. In un investimento drawdown e rendimenti sono connessi: non si può parlare solo dei secondi ed escludere completamente i primi. Non esistono rendimenti senza rischi. Due facce della stessa medaglia.  

I consulenti finanziari indipendenti SoldiExpert SCF consigliano: “diffidate di chi vi parla solo di rendimenti e non vi parla di rischi e non vi mostra anche il “drawdown” dei vari sistemi e lo storico completo dei rendimenti. Come di chi vi parla solo delle operazioni vincenti, ma non di quelle anche perdenti.” 

Non hai mai sentito la parola drawdown dal vostro consulente o concetti legati alla massima escursione percentuale negativa degli investimenti proposti? Male… e sintomatico del fatto che troppo spesso analisti e consulenti poco “attenti” evitano appositamente di parlarne e parlano solo di rendimenti e non di rischi! 

Ma questo non è il caso dei consulenti finanziari indipendenti di SoldiExpert SCF che operano in modo trasparente e in assenza di conflitto di interesse e per questo, mette al primo posto l’interesse del cliente. Chiunque sia interessato una modalità di consulenza trasparente, totalmente a favore del cliente e realmente indipendente, SoldiExpert SCF mette a disposizione i propri consulenti finanziari autonomi per un check up gratuito (diagnosi.soldiexpert.com ) dei propri investimenti. 

CHI È SOLDIEXPERT SCF
 

Fondata da Roberta Rossi e Salvatore Gaziano, consulenti finanziari autonomi, SoldiExpert SCF è una delle principali società di consulenza finanziaria (SCF) indipendente a livello nazionale. Iscritta all’Albo OCF SoldiExpert SCF è una società che fornisce esclusivamente consulenza su base indipendente (e anche sul fronte in-formativo sul proprio blog, su YouTube e sul proprio canale podcast, RadioBorsa) ha scelto di essere coerente con questa missione. Vanta una clientela presente in tutta Italia e assiste risparmiatori e investitori con patrimoni di ogni tipo (da famiglie private, imprenditori e manager a gestioni patrimoniali per conto di banche nazionali) ed è in grado grazie al proprio Ufficio Studi e all’esperienza accumulata di fornire consulenza patrimoniale per ogni esigenza (una tantum, continuativa) e obiettivo (portafogli d’investimento, consulenza gestioni patrimoniali, analisi finanziaria e portafogli self-service, check up portafogli, previdenza e pianificazione patrimoniale e successioni).  

Per maggiori informazioni:
 

Salvatore Gaziano
salvatore.gaziano@soldiexpert.com  

Roberta Rossi
roberta.rossi@soldiexpert.com  

Risorse:
 

>>> Iscrizione Lettera Settimanale: lettera.soldiexpert.com
 

>>> Radio Podcast: radioborsa.com
 

>>> Conferenza Asset Allocation: aaa2021.soldiexpert.com
 

>>> Check Up Gratuito: diagnosi.soldiexpert.com
 

>>> canale YouTube: youtube.com/SoldiExpert
 

>>> canale Patreon: patreon.com/soldiexpertlab
 

Contatti SoldiExpert SCF:
 

E-mail: ufficiostudi@soldiexpert.com  

Numero Verde 800.03.15.88 

sito SoldiExpert SCF: soldiexpert.com
 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Immediapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *