Doping, sospeso britannico della 4×100 vinta dall’Italia a Tokyo


Torna a far parlare la finale della staffetta 4×100 uomini ai Giochi olimpici di Tokyo 2020, terminata con l’oro del quartetto azzurro composto da Lorenzo Patta, Fausto Desalu, Filippo Tortu e dal campione olimpico dei 100 metri Marcell Jacobs.  

Il primo staffettista della Gran Bretagna, Chijindu Ujah, è sotto indagine per una possibile violazione delle regole antidoping che, se confermata, potrebbe portare a una squalifica e alla cancellazione dell’argento per la squadra britannica battuta per un solo centesimo dagli azzurri. L’Athletics Integrity Unity ha rivelato nel test antidoping effettuato da Ujah al termine della staffetta una quantità anomale di ostarina, un agente anabolizzante. Ujah è stato sospeso in via cautelare e ora può chiedere le controanalisi. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Sport Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.