Politica

Donald Trump non avrebbe pagato le tasse per 10 anni


Donald Trump avrebbe pagato solo $750 di tasse federali nel 2016, rivelazioni che ravviveranno il dibattito contro Joe Biden.

Il “New York Times” ha ottenuto dati fiscali per più di vent’anni dall’ex magnate immobiliare, che si era sempre rifiutato di rivelarli sin dalla sua elezione.

Quattro anni fa, quello che era ancora solo il candidato repubblicano, aveva promesso che avrebbe reso pubbliche le sue dichiarazioni dei redditi, tradizione seguita dai candidati alla Casa Bianca sin dagli anni ’70, che quindi pubblicano i propri beni e i loro documenti fiscali. Una volta eletto, Donald Trump non ha mai reso pubblici questi documenti. La legge fiscale di Trump è diventata persino una questione politica e legale nel corso degli anni. Le rivelazioni del New York Times di ieri, domenica 27 settembre, arrivano al culmine, poche ore prima del primo dibattito contro Joe Biden e 36 giorni prima delle elezioni. Queste rivelazioni andranno ovviamente a vantaggio del campo democratico.


Donald Trump è in debito

Il New York Times non pubblica i documenti fiscali ma, al termine della sua indagine, afferma di aver avuto accesso a quasi due decenni di informazioni fiscali riguardanti l’uomo d’affari. La rivelazione più allucinante è senza dubbio che nel 2016, anno della sua elezione, Donald Trump ha pagato al tesoro americano solo “750 dollari“, idem nel 2017. Negli anni precedenti al 2016 sembrerebbe che non abbia versato proprio nulla. La spiegazione è semplice: l’uomo d’affari perde più soldi di quanto guadagna ed è molto indebitato.

Sicuramente la sua partecipazione alla trasmissione televisiva “The Apprentice“, gli ha fatto guadagnare poco più di 400 milioni di dollari, ma la maggior parte delle 500 entità che compongono la Trump Organization sono in rosso. I campi da golf che possiede o il Trump Hotel di Washington perdono decine di milioni ogni anno. Questo rovina seriamente l’immagine che Trump ha voluto incarnare per anni, quella di un uomo d’affari che riesce in tutto e poi, in questo sondaggio del New York Times, ci sono altre rivelazioni più aneddotiche. Apprendiamo ad esempio che prima di essere Presidente, Donald Trump è stato rimborsato per il suo parrucchiere, in spese professionali, ovvero circa 70.000 dollari all’anno.

La reazione di Donald Trump non si è fatta attendere: “Solo fake news!“, assicura il Presidente americano. Insomma, informazioni completamente false, ha detto ieri Donald Trump. Alla luce di queste rivelazioni, abbiamo confrontato con il documento delle tasse del suo oppositore democratico Joe Biden, pubblicato sul suo sito web. Nel 2017 l’ex vicepresidente ha dichiarato di aver versato in tasse federali la somma di 3,4 milioni di dollari. Questo è circa 5.000 volte di più di Donald Trump.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *