Covid, vaccino Moderna efficace al 93% a 6 mesi da seconda dose


Per il vaccino anti-Covid di Moderna un’efficacia del 93%, duratura per 6 mesi dopo la seconda dose. E’ il dato che emerge dall’analisi finale dei risultati dello studio Cove di fase 3, comunicati dall’azienda americana nell’ambito della presentazione degli aggiornamenti aziendali e dei risultati finanziari del secondo trimestre 2021. 

Moderna ha ricevuto l’autorizzazione emergenziale per l’uso del suo vaccino negli adulti dagli enti regolatori di più di 50 Paesi e l’elenco di uso d’emergenza dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), nonché il via libera all’uso negli adolescenti dai 12 anni in su, in Ue e Giappone. Il 1 giugno la società ha avviato il processo per ottenere l’autorizzazione completa e definitiva al vaccino negli Usa (Bla, Biologics License Application) e si aspetta di completare l’iter di presentazione entro agosto. Nel frattempo, Moderna sta lavorando anche con altri enti regolatori per l’autorizzazione o approvazione del prodotto in altre giurisdizioni.  

Intanto, l’azienda ha completato l’arruolamento ed è in corso lo studio di fase 1 per un vaccino Covid di nuova generazione (mRna-1283) potenzialmente stabile in frigorifero, qualità che potrebbe facilitare la distribuzione e la conservazione. In questo candidato vaccino di nuova generazione (che codifica per le porzioni della proteina Spike di Sars-CoV-2 cruciali per la neutralizzazione, in particolare il Rbd e Ntd), l’antigene codificato è più corto di quello dell’attuale vaccino mRna-1273. Le sue caratteristiche potrebbero agevolare la ‘logistica’ di questo prodotto e anche la somministrazione da parte degli operatori sanitari, spiega l’azienda. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Esteri Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *