Covid, Spallanzani: test su anticorpi monoclonali seconda generazione


“E’ partita in questi giorni allo Spallanzani la sperimentazione di fase II degli anticorpi monoclonali italiani di seconda generazione, ideati nel Paese, saranno prodotti nel Lazio in un’azienda dell’Agro Pontino. Anticorpi che saranno usati anche come profilassi perché somministrabili intramuscolo e quindi potrebbero essere utilizzati anche a casa”. Lo ha affermato il direttore dell’Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, durante la conferenza stampa davanti la fontana dell’Istituto per le malattie infettive diventata, durante la pandemia, simbolo della lotta al Covid. 

Dall’inizio della pandemia “allo Spallanzani di Roma sono stati curati 3.500 pazienti positivi, è un grande successo dell’Istituto, della Regione Lazio e della sanità italiana. Oggi non è più il tempo dello smarrimento come era mesi fa, noi abbiamo sempre cercato di lanciare un messaggio di fiducia agli italiani”, ha evidenziato Vaia.  

“Non ci siamo mai iscritti tra i ‘gufi’, quelli che vorrebbero un fine pandemia mai, abbiamo invece tenuto la barra dritta e oggi è arrivato il momento di fare un passo in avanti e immaginare un ritorno alla normalità con l’obiettivo ambizioso: è possibile uscire migliori da questo momento. Ma la risposta deve essere di sistema e non lasciata solo alla comunità dei medici”, ha rimarcato il direttore. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *