Entra in contatto con noi

Coronavirus

Covid oggi Lazio, 2.586 casi e 2 morti: a Roma 1.392 contagi

Pubblicato

il

Sono 2.586 i casi di Covid registrati oggi 27 novembre nel Lazio, secondo i dati del bollettino della Regione. Si contano altri 2 morti da ieri. I tamponi processati sono stati in totale di 14.390. I ricoverati sono stati 741 (+14), 29 le terapie intensive (-1). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 17,9%. I casi a Roma città sono a quota 1.392.  

Nel dettaglio: nella Asl Roma 1: sono 441 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h; nella Asl Roma 2: sono 483 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl Roma 3: sono 468 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl Roma 4: sono 121 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl Roma 5: sono 158 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h; nella Asl Roma 6: sono 271 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.  

Nelle province si registrano 644 nuovi casi: nella Asl di Frosinone: sono 188 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl di Latina: sono 299 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl di Rieti: sono 64 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h; nella Asl di Viterbo: sono 93 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. 

Sbircia la Notizia Magazine unisce le forze con la Adnkronos, l'agenzia di stampa numero uno in Italia, per fornire ai propri lettori un'informazione sempre aggiornata e di alta affidabilità.

Coronavirus

Covid oggi Lazio, 630 contagi e 7 morti. A Roma 354 nuovi casi

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sono 630 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 3 febbraio 2023 nel Lazio, secondo i dati Covid dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri ci sono stati 7 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 1.718 tamponi molecolari e 6.466 antigenici con un tasso di positività al 7,6%. I ricoverati sono 502 i ricoverati, 7 in meno di ieri, 19 le terapie intensive occupate, una in più di ieri e 894 i guariti. I casi a Roma città sono a quota 354. 

Nel dettaglio i contagi e i decessi nelle aziende sanitarie del Lazio. Asl Roma 1: sono 117 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 2: sono 143 i nuovi casi e 1 decesso; Asl Roma 3: sono 94 i nuovi casi e 5 i decessi; Asl Roma 4: sono 33 i nuovi casi; Asl Roma 5: sono 40 i nuovi casi; Asl Roma 6: sono 61 i nuovi casi. 

Nelle province si registrano 142 nuovi casi: Asl di Frosinone: sono 48 i nuovi casi; Asl di Latina: sono 66 i nuovi casi; Asl di Rieti: sono 11 i nuovi casi; Asl di Viterbo: sono 17 i nuovi casi. 

Continua a leggere

Coronavirus

Covid oggi Sardegna, 122 contagi: bollettino 3 febbraio

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sono 122 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 3 febbraio 2023 in Sardegna, secondo i dati Covid dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri non c’è stato alcun morto. Nelle ultime 24 ore sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 1.311 tamponi. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 4 come ieri, i pazienti ricoverati in area medica sono 158, 17 in meno rispetto a ieri, mentre sono 3.294 i casi di isolamento domiciliare. 

Continua a leggere

Coronavirus

Covid oggi Calabria, 129 contagi e 2 morti: bollettino 3 febbraio

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sono 129 i nuovi contagi registrati oggi, 3 febbraio 2023, in Calabria su 1.974 tamponi effettuati. Secondo i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aa.Ss.Pp. della Regione ci sono +171 guariti e 2 morti (per un totale di 3.311 decessi). Il bollettino, inoltre, registra -44 attualmente positivi, -1 ricoveri (per un totale di 132) e, infine, -3 terapie intensive (per un totale di 7).  

Continua a leggere

Coronavirus

Covid oggi Italia, 33.042 casi e 439 morti: bollettino ultima settimana

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sono stati 33.042 i contagi da Coronavirus in Italia nel bollettino settimanale di oggi con i dati Covid dal 27 gennaio al 2 febbraio della Protezione Civile e del ministero della Salute.  

Continuano a calare i contagi in flessione del 13,4% rispetto alla settimana precedente (quando erano 38.168) ma le morti tornano a crescere: sono stati 439 i decessi in 7 giorni, in aumento del 27,2% rispetto alla settimana precedente (quando erano 345). 

Continua a leggere

Coronavirus

Covid oggi Abruzzo, 1.248 contagi e 5 morti: bollettino ultima settimana

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sono 1.348 i casi positivi al Covid registrati tra il 28 gennaio e il 3 febbraio in Abruzzo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi e sale a 3.900 vittime da inizio pandemia. I guariti da venerdì scorso sono stati 2.229. Nell’ultima settimana sono stati eseguiti 3.361 tamponi molecolari e 9.319 test antigenici. 

Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 10.292. Di questi, 93 pazienti, 18 in meno rispetto a venerdì scorso, sono ricoverati in ospedale in area medica; 2 in terapia intensiva, 2 in meno rispetto a venerdì scorso, mentre i restanti sono in isolamento domiciliare.  

Tra le province con il maggior numero di nuovi casi l’Aquila (+179 rispetto a venerdì scorso), Chieti (+413), Pescara (+366) e Teramo (+380). 

Continua a leggere

Coronavirus

Covid oggi Italia, Cerberus quasi al 40%: in crescita Kraken e Orthrus

Pubblicato

il

(Adnkronos) – La variante Omicron di Sars-CoV-2 rappresenta la quasi totalità (99,97%) dei sequenziamenti. Il restante 0,03% è da attribuire a un ricombinante Delta/Omicron. BA.5 risulta predominante (87%), con 138 differenti sottolignaggi identificati (incluso il lignaggio parentale). Tra questi, BQ.1.1, ribattezzata Cerberus, ha raggiunto una frequenza del 38,9% (era 30,8% del precedente rapporto).  

Si continua a osservare un incremento, sebbene moderato, nella proporzione di sequenziamenti attribuibili ai sottolignaggi CH.1.1 (Orthrus) e XBB.1.5 (Kraken). E’ la fotografia scattata dal rapporto ‘Prevalenza e distribuzione delle varianti di Sars-CoV-2 di interesse per la sanità pubblica in Italia’ dell’Istituto superiore di sanità, con i dati di sequenziamento depositati in I-Co-Gen nelle ultime 6 settimane (19 dicembre 2022-29 gennaio 2023).  

“Nell’attuale scenario è necessario continuare a monitorare, in coerenza con le raccomandazioni nazionali ed internazionali, la diffusione delle varianti virali circolanti nel Paese attraverso il sequenziamento dei campioni positivi per Covid-19”, rimarca l’Iss.  

Kraken e Orthrus, dunque, in Italia al momento sembrano non decollare. La proporzione di sequenziamenti attribuibili ai sottolignaggi CH.1.1 è pari al 2,2%, rispetto allo 0,6% del precedente bollettino, mentre la quota XBB.1.5 è dell’1,1% contro lo 0,05%. 

 

Continua a leggere

Coronavirus

Covid oggi Toscana, 285 contagi e un morto: bollettino 3 febbraio

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sono 285 i nuovi contagi da coronavirus oggi 3 febbraio in Toscana, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registra un morto. I nuovi casi, 89 confermati con tampone molecolare e gli altri 196 con test rapido, sono lo 0,02% in più rispetto al totale del giorno precedente. Il numero dei contagiati rilevati nella regione dall’inizio della pandemia sale dunque a 1.583.438. I guariti crescono dello 0,2% (2.751 persone) e raggiungono quota 1.526.623 (96,4% dei casi totali). 

I dati, relativi all’andamento della pandemia, sono quelli accertati oggi sulla base delle richieste della Protezione civile nazionale. Al momento in Toscana risultano pertanto 45.327 positivi, -5,2% rispetto a ieri. Di questi 177 (1 in meno rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale: 6 (2 in più) si trovano in terapia intensiva. 

La lista dei decessi si aggiorna con 1 nuovo decesso: un uomo di 77 anni. Dall’ultimo bollettino quotidiano sono stati eseguiti 351 tamponi molecolari e 2.872 tamponi antigenici rapidi: di questi l’8,8% è risultato positivo. Sono invece 439 i soggetti testati, escludendo i tamponi di controllo: il 64,9% di questi è risultato positivo. 

L’andamento per provincia 

Con gli ultimi casi salgono a 423.830 i positivi dall’inizio dell’emergenza nei comuni della Città metropolitana di Firenze (66 in più rispetto a ieri), 103.263 in provincia di Prato (9 in più), 123.041 a Pistoia (21 in più), 83.048 a Massa Carrara (13 in più), 172.747 a Lucca (23 in più), 185.284 a Pisa (34 in più), 146.217 a Livorno (40 in più), 142.971 ad Arezzo (36 in più), 113.158 a Siena (28 in più) e 88.621 a Grosseto (14 in più). A questi vanno aggiunti 569 casi di positività notificati in Toscana ma che riguardano residenti in altre regioni. 

La Toscana ha circa 43.226 casi complessivi ogni 100.000 abitanti dall’inizio della pandemia (tra residenti e non residenti). Al momento la provincia di notifica con il tasso più alto é Lucca (con 45.167 casi ogni 100 mila abitanti), seguita da Livorno (44.679) e Pisa (44.428). La più bassa concentrazione si riscontra a Prato (con un tasso di 40.005). 

In 45.150 sono in isolamento a casa, perché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (2.466 in meno rispetto a ieri, meno 5,2%). 

I 1.526.623 guariti registrati a oggi lo sono a tutti gli effetti, da un punto di vista virale, certificati con tampone negativo. 

I decessi 

La lista dei decessi si aggiorna con 1 nuovo decesso: un uomo di 77 anni. 

Relativamente alla provincia di residenza, la persona deceduta è a Pistoia. 

Sono 11.488 i deceduti dall’inizio dell’epidemia: 3.652 nella Città metropolitana di Firenze, 942 in provincia di Prato, 1.031 a Pistoia, 715 a Massa Carrara, 1.063 a Lucca, 1.280 a Pisa, 861 a Livorno, 731 ad Arezzo, 628 a Siena, 418 a Grosseto. Vanno aggiunte 167 persone decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. 

Il tasso grezzo di mortalità per Covid-19 (numero di deceduti/popolazione residente) è al momento 313,6 ogni 100 mila residenti. Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (379,3 ogni 100 mila abitanti), seguita da Firenze (369,9 x100.000) e Prato (364,9 x100.000), mentre il più basso è a Grosseto (192,6 x100.000). 

Tutti i dati saranno visibili sul sito dell’Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19 

Continua a leggere

Coronavirus

Covid Italia, ancora dati in discesa

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Covid in Italia, dati ancora in discesa nel report con il monitoraggio settimanaledella Cabina di regia Iss-ministero della Salute. Cala infatti l’incidenza – ora a 58 casi su 100mila abitanti -, in diminuzione anche l’indice Rt a 0,68, mentre l’occupazione delle terapie intensive scende al 1,8% e scendono anche ricoveri in aree mediche (al 5,8%). Infine, una sola provincia autonoma è classificata a rischio alto mentre due regioni sono a rischio moderato e 18 tra regioni e province sono a rischio basso. 

INCIDENZA – Continua la discesa dell’incidenza dei casi Covid in Italia: “Sono 58 casi ogni 100.000 abitanti (27 gennaio-2 febbraio) contro 65 ogni 100.000 abitanti (20-26 gennaio)”, evidenzia il report. 

INDICE RT – L’indice di trasmissibilità (Rt) dei casi Covid “nel periodo 11 –24 gennaio è stato pari a 0,68 (range 0,64-0,78), in diminuzione rispetto alla settimana precedente e sotto la soglia epidemica anche nel range inferiore”, sottolinea quindi il report. “L’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero è in lieve aumento e rimane sotto la soglia epidemica: Rt=0,78 (0,74-0,83) al 24 gennaio contro Rt=0,70 (0,67-0,72) al 17 gennaio”, si precisa. 

TERAPIE INTENSIVE E AREA MEDICA – Scendono ancora questa settimana i ricoveri Covid nelle terapie intensive e nei reparti. “Il tasso di occupazione in terapia intensiva è in calo all’1,8% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 02 febbraio) contro il 2,1% (rilevazione al 26 gennaio). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 5,8% (rilevazione 2 febbraio) contro il 6,4% (rilevazione al 26 gennaio)”. 

REGIONI E PROVINCE A RISCHIO – “Una regione è classificata a rischio alto per molteplici allerte di resilienza. Due sono a rischio moderato e diciotto classificate a rischio basso”, sottolinea ancora il report con il monitoraggio settimanale dei dati Covid. “Dieci regioni e province autonome riportano almeno una allerta di resilienza – si legge nel report – Sei regioni e province autonome riportano molteplici allerte di resilienza”. 

Ad essere classificata a rischio alto per Covid-19 è la provincia autonoma di Bolzano; Puglia e Toscana sono a rischio moderato, mentre tutte le altre regioni/pa sono a rischio basso.
 

Continua a leggere

Coronavirus

Covid oggi Calabria, 185 contagi e 4 morti: bollettino 2 febbraio

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Sono 185 i nuovi contagi da coronavirus oggi 2 febbraio 2023 in Calabria, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Si registrano altri 4 decessi.  

Secondo i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aa.Ss.Pp. della Regione Calabria, i 185 nuovi contagi registrati sono stati rilevati su 2.345 tamponi effettuati. Sono +356 i guariti. In totale 3.309 decessi da inizio pandemia. Il bollettino, inoltre, registra -175 attualmente positivi, -3 ricoveri (per un totale di 133) e, infine, terapie intensive stabili (per un totale di 10).  

Continua a leggere

Spettacolo

Fuori oggi “Voglio cantare a Sanremo”, il nuovo inedito dei Liberementi

Pubblicato

il

Fuori oggi, giovedì 2 febbraio, il video di “Voglio cantare a Sanremo”, l’inedito dei LIBEREMENTI che racconta in maniera ironica il sogno di un ragazzo di calcare l’ambito palco del festival. Firmato da Marco Agrusta frontman della band con la produzione di Olsi Arapi è pubblicato da Musica è, l’etichetta di Mimmo Mignogna. In radio e in digitale dal 3 febbraio.

Siamo felici dopo un anno dall’uscita del nostro album, di pubblicare un nuovo singolo fresco, ironico e festoso che parla del desiderio di cantare a Sanremo, noi che per tre anni, nel 2018, 2019 e 2020 eravamo quasi riusciti a realizzare quel sogno – afferma Marco Agrusta – il singolo ‘Voglio cantare a Sanremo’ è una dedica scritta da me per tutti i ragazzi che amano sognare in grande, proprio come abbiamo fatto noi Liberementi qualche anno fa”.

Il video – prosegue Marco Agrusta – nasce da una mia idea e vede la regia di Gianni Giacovelli con cui abbiamo pensato di ironizzare sul mondo dei casting tanto amato dai musicisti. E così, una giovane boy band nei panni dei Liberementi si troverà ad affrontare il primo provino, sognando di calcare il tanto ambito palco dell’Ariston.”

Liberementi sono una band della provincia tarantina composta da Marco Agrusta (voce), Gabriele Andrisani (chitarre), Walter Mignogna (tastiere), Michele Marzii (chitarre) e Andrea Semeraro (batteria). Sono ragazzi spinti dall’entusiasmo di trascrivere liberi pensieri in musica e parole, affrontando temi che circondano l’attuale mondo vissuto dai giovani. Esperienze, sonorità e contaminazioni musicali differenti danno vita quindi ad un progetto che racchiude diversi generi, mantenendo uno stampo Pop/Rock. Nel 2018 i Liberementi avviano il lavoro di produzione del loro primo EP, e partono in tour live “IO SONO POP”, uno spettacolo che mette insieme repertorio di successi internazionali e canzoni inedite della band. Nel luglio 2018, grazie all’etichetta discografica “Musica E’” di Taranto, viene pubblicato “Il Guapo” scritto da Marco Agrusta, posizionandosi tra le top 100 della classifica delle etichette indipendenti. Il secondo brano che esce nel Novembre 2018 è “Datemi Spazio”, selezionato da Claudio Baglioni tra i finalisti scelti per l’audizione di Sanremo Giovani 2018. A seguire l’esperienza sanremese arriva “Sto diventando Indie”, scritto da Gabriele Andrisani, selezionato per le fasi finali di Arezzo Wave. Nel Luglio 2019 esce “Odore d’estate”, la giusta composizione che accompagna le vacanze di ogni pugliese, introducendo un genere più elettronico al repertorio della band. A Novembre dello stesso anno Liberementi sono, per la seconda volta, finalisti a Sanremo giovani raccogliendo i consensi da parte del direttore artistico Amadeus.

Ad aprile 2020 viene rilasciato “Fuori è primavera”, brano registrato a distanza durante il periodo di quarantena e che sostiene il progetto “Non da soli” di Save the Children, per aiutare i bambini e le famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19. Nello stesso periodo la band sforna il singolo “Lascia i tuoi pensieri altrove – Guida e basta” con il quale partecipa al contest “Sicurezza stradale in Musica”. Nel dicembre 2021 esce “Liberementi”, il primo album omonimo con 9 brani.

Il 3 febbraio 2023 è la volta di “Voglio cantare a Sanremo”, brano che racconta, in maniera ironica, il sogno di un ragazzo di calcare il palco dell’Ariston.

Continua a leggere

Articoli recenti

Post popolari

Il contenuto di questa pagina è protetto.