Covid, lo statistico: 5mila morti in meno da febbraio, effetto vaccino


La campagna di vaccinazione contro il Coronavirus in Italia mostra i suoi effetti. Partendo dal confronto tra il numero delle vittime avute dal 7 febbraio e i decessi stimati – cioè, che si sarebbero potuti avere se il rapporto tra morti e ingressi in terapia intensiva fosse rimasto quello di gennaio – come spiegato all’Adnkronos Salute da Enrico Rettore, ordinario di econometria al Dipartimento di Economia e management dell’Università di Padova. 

Il numero dei morti per Covid, soprattutto considerando le oltre 500 vittime di ieri, resta ancora elevato. E se i dati di riferimento fossero rimasti uguali a quelli di inizio anno, ne conteremo, in media, molti di più. Per la precisione 5.400, “se il rapporto tra ingressi in terapia intensiva e decessi fosse rimasto stabile” spiega all’Adnkronos Salute Rettore, che calcola al 28% la riduzione rispetto a ciò che sarebbe avvenuto con i dati di riferimento al 7 febbraio: “Il totale dei decessi che avremmo avuto sarebbe stato 19.100”. 

“Il confronto che sto facendo – precisa Rettore – è quello tra il numero di decessi che effettivamente abbiamo avuto dal 7 febbraio in poi, ovvero 13.700, e i decessi stimati, ovvero quelli che avremmo avuto se il rapporto tra decessi e ingressi in terapia intensiva fosse rimasto quello di gennaio. Abbiamo quindi, su questa base, il 28% di decessi in meno” dice Rettore. 

Secondo i dati giornalieri pubblicati dalla Protezione Civile quotidianamente e analizzati da Rettore, “il rapporto tra il numero dei decessi Covid-19 e il numero di persone entrate in terapia intensiva, a partire dal 7 febbraio, è diminuito del 36%. Quindi, a parità di data del contagio, oggi abbiamo un numero di decessi per ingresso in terapia intensiva molto inferiore rispetto a gennaio. Questo è il fatto. La mia interpretazione, che tengo a separare dal dato, è che è possibile pensare che questi siano già gli effetti visibili della campagna vaccinale”, sottolinea. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *