Covid Germania oggi, allarme ospedali e stop interventi programmati


La Germania supera i 100mila morti di Covid da inizio pandemia. La quarta ondata travolge il Paese tanto che è stato deciso il rinvio degli interventi programmati negli ospedali tedeschi. La cancelliera Angela Merkel prospetta un’ulteriore stretta, con regole e misure più rigide per arginare i contagi. 

“E’ chiaro a tutti noi che la situazione è molto, molto grave” ha detto il ministro della Salute della Baviera, Klaus Holetschek, che ha presieduto una riunione in videoconferenza con i colleghi degli altri 15 Lander tedeschi per discutere misure aggiuntive per affrontare la pandemia di Covid. Holetschek ha poi ringraziato i Lander meno colpiti che stanno accogliendo nelle loro terapie intensive pazienti degli stati più colpiti, la Baviera, la Sassonia e la Turingia. L’aeronautica tedesca ha messo a disposizione di aerei per questi trasferimenti. 

Nuovo record di contagi giornalieri. Secondo gli ultimi dati del Robert Koch Institut i decessi legati al coronavirus sono stati 100.119. Il numero di nuovi casi ha superato per la prima volta la soglia dei 70mila casi giornalieri, con 75.961 nuove infezioni nell’arco delle 24 ore. Il dato relativo alla scorsa settimana era di 65.371 nuovi casi. L’incidenza nell’arco degli ultimi sette giorni è di 419,7 casi ogni 100mila abitanti, nuovo record dall’inizio della pandemia. Il dato registrato ieri era di 404,5, casi, mentre sette giorni fa era di 336,9. casi ogni 100mila abitanti. A livello nazionale sono stati registrati 351 nuovi decessi nell’arco delle 24 ore, rispetto ai 264 di sette giorni fa. 

“Abbiamo bisogno di più restrizioni dei contatti”, ha detto Angela Merkel sottolineando ancora che la Germania sta vivendo una situazione di grande emergenza con la pandemia di Covid che continua a correre, arrivando a 75mila contagi quotidiani. “Ogni giorno conta a questo punto”, ha aggiunto la cancelliera uscente , senza però voler commentare direttamente le richieste avanzata da alcuni premier regionali di anticipare una nuova riunione per affrontare la crisi, ora fissata per il 9 dicembre. 

Per quella data dovrebbe essersi già insediato il nuovo governo guidato dal socialdemocratico Olaf Scholz – il cui insediamento è previsto per il 6 dicembre – e Merkel ha apprezzato l’intento del suo successore di creare un’unità di crisi per la pandemia. “Gli ho anche chiarito che possiamo istituirla durante questa fase di transizione” conclude. 

 

 

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Esteri Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *