Covid, Falcone: “Contagio all’aperto quasi impossibile ma sì a mascherina”


“L’obbligo di mascherina dappertutto”, anche all’aperto, “è una misura che ha un suo impatto positivo perché costa poco, è facile da eseguire e ottiene spesso dei risultati”. Così il virologo Marco Falcone, ricercatore in Malattie infettive dell’Università di Pisa e membro del consiglio direttivo della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit), commentando all’Adnkronos Salute il pressing dei sindaci sul governo per la reintroduzione dell’obbligo di mascherina all’aperto in tutta Italia. “Chiaramente l’utilizzo delle mascherine all’aperto non serve tanto per bloccare la diffusione del virus all’aperto perché all’aperto è quasi impossibile infettarsi”, ha aggiunto. 

“Introdurre l’obbligo di mascherina all’aperto – sottolinea Falcone – favorisce il fatto che le persone la tengano anche nei luoghi chiusi poiché è chiaro che avere già con sé la mascherina ne facilita l’utilizzo anche nelle occasioni di incontro e nei luoghi chiusi. Questo virus – conclude – non si diffonde con l’aria aperta ma nei luoghi chiusi e mal ventilati che è dove c’è la maggiore possibilità di ammalarsi”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *