Covid, Cannito: “No a capienza teatri all’80%, governo non si fida di vaccini e green pass?”


“Sono preoccupato se mai venisse decisa la capienza all’80% dei teatri. Un gioco, da parte del governo, solo per far vedere che sta ‘trattando’ e sta venendo incontro al teatro e alla salute dei cittadini. Se si permette una cosa del genere significa che lo stesso governo e il comitato tecnico scientifico, forse, non si fidano ancora dei vaccini e del green pass?”. E’ quanto si chiede, parlando con l’Adnkronos, il regista e coreografo Luciano Cannito nel giorno in cui il Cts si pronuncerà in merito alla capienza di cinema e teatri.  

“In quasi tutti i Paesi del mondo il teatro, dal West end a Broadway, ha ripreso la sua attività al 100%. Ingresso con green pass o senza green pass – ha aggiunto Cannito – Questa è l’unica differenza. Nessuno ha mai messo in discussione la capienza al 100%. Il teatro e il cinema sono tra i luoghi più sicuri”.  

“Ci sentiamo come sorvegliati speciali – ha proseguito il direttore dell’Art Village di Roma- quasi fossimo tutti sobillatori e frondisti. Il teatro e il cinema in ostaggio della politica, capri espiatori per far vedere che si sta tenendo alta la guardia. Ma si continuano a penalizzare settori che continuano a vivere in una situazione drammatica”.  

 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Spettacolo Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *