Curiosità Turismo

Cinque Carceri in Europa trasformate in Hotel


“Chi di voi è senza colpe, scagli la prima pietra”

Dimenticate per un attimo i classici Alberghi ed immergetevi per qualche attimo nella lettura di quest’articolo, ne rimarrete emozionati e stupiti.
Diteci, cosa c’è di meglio che passare la notte in una Prigione trasformata in Hotel?
Si avete letto bene, una PRIGIONE trasformata in HOTEL e che Hotel
Eccone alcuni da non perdere per un fine settimana o una vacanza all’insegna dell’originalità.


Effetto Prison Break per espiare nel nostro inconscio, piccoli peccati o malefatte? Ai posteri l’ardua sentenza…

Beh, negli ultimi anni, le case sull’albero o le iurte, le classiche tende, usate come abitazione; hanno lasciato il posto a un’altra categoria di alloggi stravaganti: “Le vecchie prigioni“.


Gli “Hotel Prigioni“, come vengono denominati, si stanno moltiplicando in tutto il mondo e attirano sempre più followers alla ricerca di un’esperienza originale,indimenticabile ed autentica.
Ci sono anche notevoli vantaggi nello scegliere di soggiornare in questi di Hotel di custodia cautelare.
Primo fra tutti è l’ubicazione, tutte queste vecchie prigioni sono state infatti costruite nel cuore di magnifiche città.
Ecco la descrizione di cinque insoliti Hotel Prigioni, per trascorrere le vacanze come nessun altro al mondo…

Langholmen Hotel, Stoccolma, Svezia
Situata nel cuore della capitale svedese, la piccola isola di Langholem ha ospitato un istituto penale per quasi 250 anni. Chiuso nel 1975, il carcere è stato riabilitato alcuni anni fa per essere trasformato in un vero e proprio albergo. Il punto di forza del luogo sono senza dubbio gli spazi verdi presenti sull’isola.
Un’oasi di verde per un’atmosfera bucolica che si deve ai carcerati, che hanno piantato ben 3.000 alberi durante i loro anni di prigionia.
Il direttore del Carcere Hotel, con uno smagliante sorriso, rassicura subito i gentili vacanzieri all’arrivo. Infatti a differenza dei galeotti che hanno vissuto lì in passato, loro, potranno tenere tranquillamente la chiave della propria cella durante il soggiorno si, non vivranno reclusi come si dovrebbe in ogni carcere che si rispetti ma al contrario, saranno liberi di uscire quando, quanto e come vorranno…
Per informazioni:
Langholmen Hotel
Långholmsuren 20
11733 Stoccolma
SVEZIA
Telefono: +46 8720 85 00



Het Arresthuis, Roermond, Paesi Bassi
Palazzo episcopale dal XVII alla fine del XVIII secolo, l’Het Arresthuis ha avuto diverse vite.
Ospedale militare, tribunale, ma poi fu finalmente trasformato in casa penitenziario, poi in prigione di stato nel 1863. Un carcere che in particolare ha ospitato, dal 2002 al 2007, trafficanti e narcotrafficanti, detti anche “Body packers“. Costruito nel 2009 sull’ex sede del centro di detenzione, il lussuoso hotel Het Arresthuis è stato ufficialmente inaugurato nel 2011. Lontano dalle condizioni di vita del tempo, le persone vengono qui oggi per rilassarsi in un’atmosfera idilliaca chic ed accogliente.
Per informazioni:
Het Arresthuis Hotel
Pollartstraat 7
6041 GC Roermond
Paesi Bassi.
Telefono: +31475870870


Malmaison, Oxford, Inghilterra
Il gruppo alberghiero Malmaison ha scommesso di installare uno dei suoi hotel in un luogo insolito: l’ex prigione di HM Oxford. Situata nel castello medievale della città, la struttura si trova nel blocco “Ala A”, costruito nel 1850.
Il carcere ha chiuso i battenti nel 1996 e tutti i suoi detenuti sono stati trasferiti nelle carceri di sicurezza situate nella nazione. L’edificio è stato poi ristrutturato all’inizio degli anni 2000 e il Malmaison Oxford Hotel è stato inaugurato nel 2004. Le vecchie celle sono state trasformate in camere da letto e gli alloggi dei direttori della prigione in suite. Per un’atmosfera molto più lussuosa, pur conservando ovviamente alcuni ricordi ben visibili della prigione, i muri spessi e le volte in mattoni, le finestre sbarrate o le porte pesanti tutto è rimasto intatto.
Per informazioni:
Malmaison Oxford
Oxford Castle, 3 New Road
Oxford, OX1 1AY
Regno Unito
Telefono: +44 1865 689944



Hotel Katajanokka, Helsinki, Finlandia
Il Katajanokka è stato installato nei locali storici dell’ex carcere della contea di Helsinki. Costruito tra il 1837 e il 1888, le diverse parti dell’edificio ospitavano la prigione, ma anche un centro di custodia cautelare. Prima che il carcere chiudesse i battenti nel 2002. Dopo ampi lavori di ristrutturazione, l’omonimo Boutique Hotel è stato aperto nel 2007. Desideroso di tramandare il passato del luogo, l’hotel ricorda alcune date importanti ai suoi ospiti visitatori, dall’esplosione di una bomba aerea nel 1944, che consentirà la fuga di cinque prigionieri, agli anni ’70, che vedranno sparire le catene e rimuovere le altre sanzioni disciplinari.
Per informazioni:
Hotel Katajanokka
Merikasarminkatu 1a
00160 Helsinki
Finlandia
Telefono: +358 9 686450


Fængslet Sleepin, Horsens, Danimarca
È stato circa 14 anni fa, esattamente nel 2006, che l’ultimo prigioniero ha lasciato il vecchio penitenziario di Horsens, in Danimarca. Solo sei anni dopo, nel 2012, è stato presentato il progetto “FÆNGSLET” , “Prigione”, in lingua italiana. Più che un semplice hotel, l’ex carcere ospita oggi molti altri luoghi di interesse, come il museo della prigione, il centro di informazioni turistiche della città, uno spazio di lavoro condiviso, eventi professionali e concerti.
I visitatori, probabilmente, non verranno qui per l’eleganza della struttura, poiché le celle rimangono piccole e prive di un vero arredamento, ma verranno, piuttosto, per l’atmosfera e l’abbondante vita culturale che la circonda e che vive e si respira ancora in essa !
Per informazioni:
Sleepin Fængslet
Fussingsvej 8
8700 Horsens
Danimarca
Telefono: +45 88 77 04 40


Ora, carissimi lettori, dopo aver letto tutto ciò, rifacendoci alla nota e simpaticissima canzone “Johnny il Bassotto” del nostro compianto Lino Toffolo il cui testo recita:
“Chi ha rubato la marmellata? Chi sarà?
Ed un uovo di cioccolata? Chi sarà?
Etcc..
Possiamo espiare senza indugio alcuno, le nostre piccole colpe da peccati di gola, in un Hotel Prigione e che Prigione!!!

*L’immagine di copertina di questo articolo riporta trasformato in Hotel Prigione Extralusso, l’hotel Ritz Carlton di Riad, capitale saudita…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *