Cavalieri del lavoro, Pesce (Psc): “Nomina è nuovo punto di partenza per impegno”


“E’ stata una vera emozione varcare la soglia del Quirinale per ricevere una onorificenza così importante: la nomina a Cavaliere del lavoro la considero non un punto di arrivo ma un nuovo punto di partenza, per il mio lavoro e per il mio impegno come imprenditore”. Così all’Adnkronos il presidente del gruppo Psc Umberto Pesce, che oggi ha ricevuto le insegne dell’ordine Al Merito del Lavoro dopo la nomina del 2 giugno 2020.  

Al gruppo, che dall’impresa nata nel dopoguerra in Basilicata è diventato leader nel settore impiantistico delle costruzioni e infrastrutture, fanno capo “oltre 5mila dipendenti e per questo mi sento ancora più responsabile perché un gruppo del genere ha bisogno di una guida importante. L’attuale momento – osserva Pesce – è propizio: con il piano nazionale di ripresa e resilienza ci sarà tanto da fare e l’auspicio è che questo porti a nuove assunzioni, speriamo in un numero importante, e anche che si possano migliorare le condizioni dei dipendenti attuali”.  

Del resto “se si cresce si cresce tutti quanti insieme, e si vince solo in squadra” afferma ancora l’imprenditore. “Se oggi sono diventato Cavaliere del lavoro lo devo alle centinaia, migliaia di persone che lavorano per il nostro gruppo” conclude. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Economia Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.