Camorra, scarcerato per fine pena boss Pasquale Zagaria


E’ stato scarcerato Pasquale Zagaria, fratello del boss del clan dei Casalesi Michele Zagaria. La Corte di Cassazione ha accolto un ricorso degli avvocati di Zagaria, Angelo Raucci e Andrea Imperato, ricalcolando la pena in 19 anni di reclusione, risultata già scontata.  

Pasquale Zagaria è stato quindi scarcerato per fine pena. Secondo quanto ritenuto dai suoi avvocati, la pena andava ricalcolata da complessivi 20 anni a 17 anni e 2 mesi, cui andavano aggiunti altri 2 anni già in esecuzione per un’altra sentenza di condanna. I complessivi 19 anni e 2 mesi di detenzione sono risultati già espiati. Da qui il provvedimento con il quale stamattina è stata disposta la scarcerazione.  

Pasquale Zagaria dovrebbe lasciare a breve il carcere di Milano Opera, dove era detenuto al 41 bis. Lo scorso anno, quando era detenuto nel carcere di Sassari, aveva ottenuto 5 mesi di arresti domiciliari per gravi problemi di salute, per i quali, secondo il Tribunale di sorveglianza, non poteva proseguire la cura a Sassari a causa dell’indisponibilità della struttura sanitaria in quel periodo riconvertita per la cura del Covid-19. Zagaria ha trascorso i domiciliari a Pontevico, in provincia di Brescia. Al suo rientro in carcere è stato affidato alla struttura di Milano Opera, dotata di una sezione ospedaliera anche all’interno del reparto dove viene scontata la pena al 41 bis. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *