Attualità Curiosità Sport

Calcio, Serie A: Cristiano Ronaldo rilancia la Juventus Torino contro l’Udinese


Cristiano Ronaldo è tornato alla ribalta domenica sera, rivive la Juventus contro l’Udinese con una doppietta di Ronaldo.

La Juventus ha battuto l’Udinese con 4 gol ieri domenica 3 gennaio alla 15esima giornata del Campionato italiano di calcio. Cristiano Ronaldo ha ottenuto la sua sesta doppietta stagionale in campionato.
Dopo un gol annullato a Rodrigo De Paul a seguito dell’intervento del VAR per fallo di mano (14°), la Juventus ha preso il vantaggio grazie a Cristiano Ronaldo (31°).

Cristiano Ronaldo si è trasformato in passante per offrire a Federico Chiesa la palla per il secondo gol all’inizio del secondo tempo (49°). Il VAR è intervenuto ancora tre minuti dopo, per annullare un gol di Aaron Ramsey. La traversa respinge un colpo di testa di Jens Stryger Larsen (57°).

Servito da Rodrigo Bentancur, Cristiano Ronaldo stava per segnare il terzo gol (70 °). Grazie a questa sesta doppietta in campionato in questa stagione, il portoghese ha portato il suo bottino a 14 gol, portandosi in vantaggio nei soli marcatori di Serie A con due gol di vantaggio su Romelu Lukaku, marcatore Inter, in pomeriggio contro il Crotone (6-2).


Ancora sfortunata l’Udinese al 73° quando la traversa salva Wojciech Szczesny su tiro di Marvin Zeegelaar. L’olandese ha finalmente ridotto il divario a fine partita (90° + 1). La Juventus ha segnato un quarto gol grazie a Paulo Dybala (90° + 4).

Con 27 punti (e una partita di svantaggio), la Juventus, rimasta su una pesante sconfitta per 0-3 contro la Fiorentina, occupa il quinto posto in Serie A, a 10 lunghezze dal Milan, al top della 16a giornata. L’Udinese (15 punti) è in tredicesima posizione.

“Sbirciamo” chi è Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo Dos Santos Aveiro, comunemente conosciuto come Cristiano Ronaldo e soprannominato CR7, soprannome con cui è noto, frutto dell’abbinamento delle sue iniziali col suo numero di maglia 7. Nato il 5 febbraio 1985 a Funchal, sull’isola di Madeira, è un calciatore della nazionale portoghese in evoluzione alla carica di attaccante della Juventus. Su Instagram è il personaggio pubblico più seguito, con oltre 251 milioni di follower.


Considerato uno dei migliori giocatori nella storia del suo sport, è l’unico calciatore con Lionel Messi ad aver vinto il Pallone d’Oro almeno cinque volte: nel 2008, 2013, 2014, 2016 e nel 2017. Autore di oltre 750 gol in carriera, è il capocannoniere di UEFA Champions League, Coppe europee, Real Madrid, derby di Madrid, Coppa del Mondo per club FIFA e la selezione portoghese. Primo giocatore ad aver vinto quattro volte la Scarpa d’Oro d’Europa, è anche co-capocannoniere nella storia del Campionato Europeo delle Nazioni con Michel Platini e, dal 20 giugno 2018, detiene il record di gol. per un giocatore europeo in nazionale superando l’ungherese Ferenc Puskás, con 85 successi al momento del record (102 attualmente).

Cresciuto nel distretto di Santo Antonio sull’isola di Madeira, è entrato a far parte del centro di allenamento dello Sporting Clube de Portugal all’età di undici anni e ha firmato il suo primo contratto professionale nel 2002. Reclutato per la somma di 15 milioni di euro dal Manchester United durante l’estate del 2003, ha rivelato il suo talento durante Euro 2004 a soli 19 anni con il Portogallo. Ha avuto un’ottima stagione 2007-2008 con il Manchester United, vincendo la Barclays Premier League e la Champions League. Nel 2009 è stato oggetto di un trasferimento più alto pagato nella storia del calcio, quando ha lasciato i Red Devils per il Real Madrid per un risarcimento di circa 94 milioni di euro (detronizzato nel 2013 dal suo nuovo compagno di squadra Gareth Bale ). Ha vinto con il club di Madrid molti trofei come il campionato spagnolo nel 2012 e 2017 e quattro volte la Champions League nel 2014, 2016, 2017 e 2018. Nel luglio 2018, ha lasciato il Real Madrid dopo nove stagioni al club della Juventus Torino per la somma di 105 milioni di euro. È anche il capitano e uno degli attori decisivi della squadra portoghese che vince il suo primissimo titolo internazionale battendo la Francia nella finale Euro 2016.

Incoronato Pallone d’Oro nel 2008, 2013, 2014, 2016 e 2017, secondo nel 2007, 2009, 2011, 2012, 2015 e 2018 e terzo nel 2019, Ronaldo ha anche vinto i titoli di Miglior Capocannoniere dell’anno (IFFHS ) ( 2013, 2014 e 2015 ), nonché miglior giocatore (nel 2012, 2013, 2014) e capocannoniere nel campionato di calcio spagnolo (Pichichi) tre volte (2011, 2014, 2015). È stato anche il miglior giocatore in Europa nel 2014, 2016 e 2017 e il miglior calciatore UEFA dell’anno nel 2008, così come nel 2016 e 2017 ( The Best, FIFA Player).


Con 210 milioni di euro, è il calciatore più quotato del mondo, nel solo 2014 ha guadagnato 79,6 milioni di dollari, precedendo Lionel Messi (73,8) e piazzandosi dietro ai pugili Manny Pacquiao (160) e Floyd Mayweather Jr. Testimonial con contratti pubblicitari stellari della ” Clear”, “Giorgio Armani”, “Nike”, “Videogiochi PES 2008, PES 2012, PES 2013, FIFA 18, FIFA 19 e PES 2021”. Proprietario di una sua linea d’intimo, abbigliamento e scarpe firmata “CR7”, un suo profumo firmato “Cristiano Ronaldo Legacy” e, non per ultimo titolare di una catena alberghiera “Pestana Group Hotel”. L’Aeroporto di Funchal, la città natale del giocatore, ha preso il suo nome dal 24 marzo 2017 : “Aeroporto Cristiano-Ronaldo”.

Secondo la rivista statunitense Forbes, grazie ai suoi numerosi introiti, nel 2020 è diventato il primo calciatore nella storia a raggiungere 1 miliardo di euro come patrimonio.

Nel luglio 2010 ha annunciato la nascita del suo primogenito, Cristiano Jr., decidendo di non rivelare l’identità della madre e di assumere la custodia esclusiva del bambino. L’8 giugno 2017 è diventato padre di due gemelli, un bambino Mateo e una bambina Eva, nati da madre surrogata, utero in affitto. Il 12 novembre 2017 diventa padre di Alana Martina, avuta da Georgina Rodriguez, figlia dell’allenatore di calcio Jorge Eduardo Rodriguez Gorjon e sua fedele compagna dal 2016.


La mia maestra mi diceva sempre di lasciar perdere il pallone, perché il calcio non mi avrebbe mai dato da mangiare. Oggi, sono il miglior giocatore della storia, non vedo nessuno migliore di me. Non ho bisogno di dire che sono nella storia del calcio o che sono una leggenda. I numeri parlano da soli.” (Cristiano Ronaldo)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *