Entra in contatto con noi

Sport

Calcio, la ‘gufata’ di Salvini

Pubblicato

il

Chi vince il campionato? “Prima della partita di ieri avrei detto Inter, da milanista ho un sogno nel cassetto ma non voglio ‘gufarmi’. Almeno è un campionato combattuto rispetto agli ultimi 10…”, dice Matteo Salvini, leader della Lega e tifoso rossonero, ai microfoni di ‘Radio 24’. “Diciamo che lo vincono sicuramente Napoli o Inter”, prosegue il senatore ed ex ministro dell’Interno. “Una feroce ‘gufata’”, scherza il conduttore della trasmissione radiofonica. “Assolutamente”, chiosa Salvini. 

Sbircia la Notizia Magazine unisce le forze con la Adnkronos, l'agenzia di stampa numero uno in Italia, per fornire ai propri lettori un'informazione sempre aggiornata e di alta affidabilità.

Sport

Roma, problema muscolare per Abraham

Pubblicato

il

(Adnkronos) –
Non solo la sconfitta contro il Napoli, nonostante una buona prestazione. In casa Roma c’è preoccupazione anche per le condizioni di Tammy Abraham, uscito ieri sul finale di gara contro i partenopei per un problema muscolare. 

Per l’attaccante inglese dovrebbe trattarsi di un infortunio al flessore della coscia destra: soltanto gli esami a cui si sottoporrà nei prossimi giorni potranno chiarire l’entità del problema. 

Quasi sicuramente l’attaccante inglese salterà il match di Coppa Italia in programma mercoledì sera alle 21 contro la Cremonese. Ed anche per il match di campionato contro l’Empoli appare davvero complicato al momento un suo recupero.  

Nelle prossime ore se ne saprà di più, intanto Mourinho ed i tifosi della Roma tremano.  

Fantacalcio.it per Adnkronos 

Continua a leggere

Sport

Mourinho su Zaniolo: “Quando non stai bene nella famiglia devi andare via”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Voglio gente disponibile, che vuole giocare con la Roma. Quando non stai bene nella famiglia devi andare via, devi trovare una soluzione. La famiglia è per stare con gente che vuole stare”. Ad affermarlo ai microfoni di ‘Dazn’, è l’allenatore della Roma, José Mourinho rispondendo alla domanda se l’eventuale infortunio di Tammy Abraham potesse far tornare utile Nicolò Zaniolo alla Roma. Per quanto riguarda Abraham, sottolinea l’allenatore portoghese al termine della partita persa 2 a 1 contro il Napoli al Maradona, “non so se sia infortunio o se sia stanchezza. Non ho avuto ancora tempo di verificare. La partita è stata molto dispendiosa per tutti”.  

Continua a leggere

Sport

Napoli-Roma 2-1, azzurri allungano in vetta

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Il Napoli allunga ancora in vetta alla Serie A. Gli azzurri soffrono ma sconfiggono 2-1 la Roma al ‘Maradona’ grazie ad un gol al 41′ della ripresa di Simeone e si porta +13 sull’Inter seconda in classifica. In avvio Kvaratskhelia pericoloso, poi Kim rischia l’autogol. Al 17′ il vantaggio dei ragazzi di Spalletti con un super gol di Osimhen, che addomestica con petto e coscia un cross del fuoriclasse georgiano e poi scarica di potenza in porta. Nella ripresa Kvaratskhelia e Lozano si divorano il raddoppio, El Shaarawy trova il pari al 75′ ma a 4’ dalla fine decide il ‘Cholito’, entrato da pochi minuti al posto di Osimhen. I giallorossi restano fermi a quota 37 in sesta posizione, a 16 lunghezze dai partenopei. 

La Roma approccia bene la partita ma poco dopo il quarto d’ora è il Napoli a sbloccare la gara con un gol di Victor Osimhen al suo 14° centro in questo campionato. Il centravanti nigeriano eguaglia il suo record di reti in Serie A con uno splendido gol, arrivato dopo una triangolazione tra Mario Rui e Khvicha Kvaratskhelia. Il cross del georgiano, morbido e ben calibrato, finisce sul corpo dell’ex Lille che alle spalle di Ibanez ha la lucidità di non tentare subito il colpo di testa, ma di addomesticare il pallone tra due avversari e poi di scaraventarlo alle spalle di Rui Patricio con un destro fortissimo. 

Dopo la rete del vantaggio il Napoli gestisce bene la partita senza correre rischi. L’occasione giallorossa arriva ell’ultimo minuto di recupero con un tiro di Spinazzola che chiama Meret all’intervento. 

Nel secondo tempo il Napoli ha la possibilità di raddoppiare. Su un cross di Lozano, Kvara tutto solo in area sbagliato un aggancio molto facile vanificando una ghiotta opportunità. Su una ripartenza tre contro due è poi Lozano a chiamare Rui Patricio al grande intervento. Alla mezz’ora i ragazzi di Mourinho trovano il pari: cross di Zalewski e deviazione di El Shaarawy, bravo a prendere il tempo a Lozano e a battere Meret. 

Nel finale, quando sembra che il pari sia scritto arrivato il terzo gol in questo campionato di Simeone. Proprio come accadde a San Siro contro il Milan, il Cholito a una manciata di minuti dalla fine trovato la rete del match: suggerimento di Zielinski, mancata chiusura di Smalling, per la gioia dell’argentino che trafigge Rui Patricio e mette un ulteriore timbro sulla corsa Scudetto del Napoli. 

Continua a leggere

Sport

Juve-Monza, Allegri: “Chi non lotta stia fuori”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Noi dobbiamo pensare a lavorare sul campo. Chi non è in grado di lottare sta fuori. Giovedì abbiamo la Coppa Italia e 23 punti in classifica, che al momento è quella reale. Riprendiamo da domani con rabbia e cattiveria, perché abbiamo una partita da dentro o fuori e poi il campionato”. Così l’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri dopo il ko in casa per 2-0 con il Monza. 

“Nelle ultime 3 partite abbiamo subito 10 gol e queste cose non devono più accadere. Sono arrabbiato per aver perso in casa, contro una buona squadra ma agevolata da noi. Non possiamo prendere gol con questa facilità”, aggiunge Allegri a Dazn, prima di parlare dell’infortunio di Arkadiusz Milik. “Ha avuto un problema al flessore. In attacco faremo con Vlahovic che sta bene e Kean che, anche se oggi ha fatto male come tutti, può fare comodo per le sue caratteristiche”. 

Continua a leggere

Sport

L’Empoli fugge ma il Torino la riprende, al Castellani finisce 2-2

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Pareggio per 2-2 tra Empoli e Torino nel primo anticipo del sabato della ventesima giornata di Serie A. Partita dai due volti al Castellani: deludente nella prima frazione, sbloccata solo da un colpo di testa al 37′ del difensore Luperto, al primo squillo in Serie A. Scoppiettante nella ripresa: il Torino si scuote con i cambi, ma il palo e Vicario fermano prima Ricci e poi Miranchuk. I padroni di casa sembrano chiudere il match con uno splendido gol di Marin al 69′, ma i granata trovano la rimonta in 3 minuti tra l’82’ e l’85’ con due belle giocate di Ricci e Sanabria e sfiorano al 90′ la clamorosa vittoria ma il palo ferma Miranchuk.  

In classifica la squadra di Juric è ottava con 27 punti, uno in più di quella di Zanetti nona insieme al Bologna. Il vento è uno dei protagonisti del match e condiziona soprattutto i primi minuti di gioco con le due squadre che hanno bisogno di tempo per prendere le misure in campo. Nei primi 25 minuti si registrano un tiro inoffensivo per parte, prima con Bandinelli per gli azzurri e poi con Radonjic per i granata.  

Il primo vero tiro in porta del match è però dell’Empoli che con Marin impegna Milinkovic-Savic costretto a deviare lateralmente il tiro del regista empolese. L’episodio che cambia il volto della prima frazione arriva al 37′, quando Rodriguez regala un angolo all’Empoli. Marin batte benissimo dalla sinistra a rientrare e trovare la testa di Luperto, bravo ad anticipare tutti e mettere alle spalle di Milinkovic. 

A inizio ripresa Juric cambia subito sia Seck che Linetty, entrano Sanabria e Lukic. Dopo appena dieci minuti altri due cambi con gli ingressi Miranchuk e Singo per Radonjic e Bayeye. Quattro cambi ravvicinati per provare a cambiare anche l’esito della partita. Ricci va vicino al gol colpendo un clamoroso palo con un colpo di tacco al volo in anticipo su Cacace. Poi è Miranchuk con un tiro a giro a impegnare seriamente Vicario costretto al grande intervento. Nel miglior momento granata però, colpisce di nuovo l’Empoli, questa volta con Marin che da assist man si trasforma in bomber con un tiro fortissimo dai 25 metri.  

Gli ospiti aumentano i giri alla ricerca dell’occasione per riaprire il match. Ci pensa l’ex Ricci che da migliore in campo per il Toro, calcia sfruttando una deviazione di Schuurs e batte Vicario riaprendo il match. Ci mette tre minuti Sanabria a pareggiare: raccoglie al limite su assist di Miranchuk e poi calcia forte sul secondo palo segnando il 2-2.  

L’Empoli si chiude nella propria metà campo e il Torino prova a ribaltarla definitivamente e al 90′ Miranchuk si mette in proprio calciando di nuovo a girare e colpendo il secondo palo per i granata nel corso della gara. Gli ospiti hanno più benzina ma nonostante il pressing degli ultimi minuti, quella del russo è l’ultima vera occasione e alla fine le due squadre ottengono un punto che non soddisfa nessuna delle due squadre.  

 

Continua a leggere

Sport

Napoli-Roma, Mourinho: “Zaniolo non convocato, vuole andare via”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Nicolò Zaniolo? “Purtroppo sembra che io abbia ragione. Purtroppo quello che ho detto dopo lo Spezia sembra che stia diventando realtà. Il calciatore dice di voler andare. Se un calciatore dice sempre a tutti che non vuole vestire la maglia della Roma, io devo dire purtroppo. La situazione ideale è che il calciatore sia felice. Io ho detto che mi aspettavo la sua permanenza, ma ad oggi aggiungo purtroppo. Oggi dico nuovamente che Zaniolo non sarà a disposizione, che ci concentriamo sulla partita e che il mio focus è sui giocatori che ci saranno. Non è il caso di Zaniolo”. Lo dice l’allenatore della Roma José Mourinho, in conferenza stampa alla vigilia del match di Napoli, in merito alla situazione di Zaniolo dopo la sua decisione di rifiutare la cessione al Bournemouth in Premier League.  

Continua a leggere

Sport

Udinese, Deulofeu si opera!

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Arrivano cattive notizie da Udine. Il motivo? Le condizioni di Gerard Deulofeu. Dopo la visita specialistica in seguito ai fastidi al ginocchio destro, l’attaccante del club friulano dovrà operarsi. A comunicarlo è l’Udinese attraverso una nota ufficiale diramata sui propri canali ufficiali. 

“Udinese Calcio comunica che, all’esito del consulto specialistico effettuato,  Gerard Deulofeu dovrà sottoporsi ad un intervento di rinforzo capsulare al ginocchio destro al fine di incrementarne la stabilità. L’intervento sarà effettuato presso la clinica Villa Stuart di Roma”. 

Giocherà ora Success al fianco di Beto in attacco. Poi la società bianconera valuterà se operare sul mercato invernale in base alla gravità della situazione, infatti i tempi di recupero di Deulofeu si potranno stabilire solo dopo l’intervento chirurgico.  

  

Fantacalcio.it per Adnkronos 

Continua a leggere

Sport

Lazio: Immobile sta tornando, ecco quando

Pubblicato

il

(Adnkronos) –
Ciro Immobile sta per tornare. Il bomber e capitano della Lazio quest’anno ha già dovuto saltare 5 partite per infortunio e ha collezionato 12 presenze a voto su 19. Non un trend eccezionale per chi ne ha fatto il pilastro del proprio attacco al Fantacalcio, ma ora le buone notizie non mancano.  

Immobile può essere convocato per Lazio-Fiorentina, almeno ci sta provando con un lavoro di recupero a Formello. Le sensazioni dell’attaccante infatti sono positive. Ciro può andare in panchina già domenica pomeriggio, un rientro anticipato dopo che lo scorso 15 gennaio ha rimediato una lesione di primo grado al flessore della coscia destra nella gara contro il Sassuolo al Mapei Stadium. Due settimane più tardi, dunque, potrebbe già essere a disposizione di mister Sarri. La via della prudenza, tuttavia, sarà quella prediletta dallo staff medico biancoceleste, per cui Immobile probabilmente non sarà rischiato da Sarri già in Lazio-Fiorentina.  

Il piano di rientro dovrebbe essere la convocazione per domenica e poi il ritorno in campo dal 1′ minuto in Coppa Italia il 2 febbraio allo Stadium contro la Juventus.  

  

Fantacalcio.it per Adnkronos 

Continua a leggere

Sport

Calciomercato Roma, Milan si ritira dalla corsa per Zaniolo

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Il Milan si tira fuori nella corsa per Nicolò Zaniolo. Dopo l’offerta da 30 milioni di euro più bonus presentata dal Bournemouth e scadute le 24 ore di tempo chieste per capire la fattibilità dell’operazione, i rossoneri, secondo quanto riporta Sky Sport, hanno comunicato alla Roma e all’agente del giocatore che non possono pareggiare l’offerta degli inglesi. Nei giorni scorsi, infatti, il Milan stava pensando a una proposta in prestito con obbligo di riscatto in caso di qualificazione in Champions League, ma con cifre inferiori rispetto alla richiesta. Visto che l’offerta inglese soddisfa le richieste della Roma, adesso la palla passa a Zaniolo. Il giocatore era lusingato dall’offerta del Milan e avrebbe accettato la destinazione, ma adesso sta riflettendo sulla proposta del Bournemouth, attualmente 18° in classifica in Premier League. Le Cherries hanno messo sul tavolo 30 milioni di euro più bonus e il 10% sulla futura rivendita. Si lavora per convincere il giocatore ad accettare la destinazione. 

Continua a leggere

Sport

Anesi: “Fontana? Una campionessa dà l’esempio, se vuole andarsene che vada”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Siamo all’ennesima polemica di una storia che fa male a lei e alla nostra federazione. Tra l’altro ha sempre avuto un trattamento economico che non ha ricevuto nessun altro nella storia da parte della Fisg. Continuare a chiedere non le fa onore, anche se ogni richiesta viene dal marito e non da lei, che fa solo da tramite. Una campionessa dovrebbe dare l’esempio e rispettare le regole non comportarsi come fa lei”. Così all’Adnkronos Matteo Anesi, campione olimpico di pattinaggio velocità a Torino 2006 e ora tecnico della Nazionale italiana di pista lunga, dopo le parole della campionessa di short track Arianna Fontana contro la Fisg.  

“Se vuole lasciare la nostra nazionale e gareggiare per qualcun altro che vada pure -prosegue Anesi-. Da ex atleta io non ci avrei pensato nemmeno un secondo: gareggiare per l’Italia per me è sempre stato il massimo. E’ vero che con Arianna sul ghiaccio avremmo qualche possibilità di medaglia in più ma le azzurre sono salite sul podio anche senza di lei. In più nel 2026 avrà 36 anni e potrebbe anche essere meno forte. Migliorerebbe di sicuro l’armonia nel gruppo, visto che lei non sa fare squadra e non vuole farla”.  

Continua a leggere

Articoli recenti

Post popolari

Il contenuto di questa pagina è protetto.