Brosio: ”Chiesa non sorprende, unione coppie stesso sesso contraria a legge di Dio”


”La legge di Dio è la legge di Dio. Di cosa ci si dovrebbe meravigliare? Come può la Chiesa disporre un sacramentale come la benedizione alle Unioni dello stesso sesso? La Chiesa accompagna, deve stare vicina alle coppie omosessuali perché sono figli di Dio come tutti gli altri ma la relazione carnale di un rapporto omosessuale è contraria al cammino della chiesa, dall’antico testamento al Vangelo”. Lo ha detto Paolo Brosio all’Adnkronos sulla presa di posizione della Chiesa che ha ribadito il suo il ‘no’ alla benedizione delle unioni omosessuali, anche se si tratta di relazioni stabili. 

“Dalla Sacra Famiglia di San Giuseppe con la Madonna e il Bambino tutto induce a pensare che l’unico tipo di famiglia approvata dalla Chiesa è la famiglia naturale per la procreazione della vita. Dio benedice solo le unioni consacrate dal matrimonio – ha proseguito Brosio – e questo vale anche per le coppie eterosessuali. Il Papa ha detto: ‘Chi sono io per giudicare un gay?’
E ha benedetto la legislazione civile che tutela le coppie omosessuali però, se si deve attenere a un pronunciamento sulla base delle Scritture e della parola di Dio e del Vangelo cosa dovrebbe dire? Ci sarebbe un contrasto pazzesco, l’istituzione matrimoniale è una sola”. 

”Se la Chiesa desse la sua benedizione alle coppie dello stesso sesso allora potrebbe anche sposare in un matrimonio religioso una coppia gay. Io sono favorevole alla legge contro le discriminazioni, non c’è bisogno di una legge contro la transomofobia, c’è la legge Mancino, c’è il codice civile e il codice penale. Il

Papa ha aperto le porte alla tutela giuridica per evitare che ci siano delle discriminazioni verso i gay -ha ribadito- però Dio è Dio”. 

(di Alisa Toaff) 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *