Bottaro (Uiltec): “inserire in bolletta solo costo consumi reali, coprire quelli accessori con Pnrr”


Prevedere l’inserimento in bolletta esclusivamente dei costi dei consumi reali, scaricando i costi accessori sul debito pubblico e coprirli con i fondi del Pnrr. E’ la proposta, raccolta da Adnkronos/Labitalia, contro il ‘caro-bollette’ e lanciata dalla Uiltec, il sindacato di categoria dei lavoratori del tessile, dell’energia e della chimica.  

“Così come affermato dal ministro della Transizione Energetica Cingolani nel mese di luglio occorre evitare -spiega ad Adnkronos/Labitalia il segretario nazionale del sindacato, Andrea Bottaro- l’effetto boomerang sulla transizione energetica, ovvero che i costi indiretti gravino sui consumatori con pesanti aggravi in bolletta”.  

“E sempre Cingolani -continua Bottaro- è intervenuto paventando il rischio che gli aumenti in bolletta possano giungere fino al 40% rispetto agli attuali costi. La stima media è di 500 euro in più a famiglia, una cifra sproporzionata difficilmente sostenibile -attacca il sindacalista- dalle famiglie italiane. Non basteranno 1,3 miliardi stanziati dal governo come compensazione, occorre un intervento fortemente incisivo. A nostro modo di vedere il dibattito parlamentare è nelle condizioni di supportare la nostra proposta che prevede l’inserimento in bolletta esclusivamente dei costi dei consumi reali, scaricando i costi accessori sul debito pubblico e coprirli con i fondi del Pnrr”, conclude. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Lavoro Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *