Bologna zona arancione scuro dal 27 febbraio, restrizioni


La Città metropolitana di Bologna passa in zona arancione scuro dal 27 febbraio, con conseguenti restrizioni e chiusura delle scuole. A comunicarlo è il sindaco di Anzola Emilia, Giampiero Veronesi. “A seguito della riunione urgente convocata oggi dal sindaco metropolitano Virginio Merola – spiega Veronesi, che è anche consigliere delegato della Città metropolitana -, comunico a tutti i miei concittadini che si è deciso di istituire la zona arancione scuro per tutti i Comuni della Città metropolitana di Bologna (quindi Anzola compresa)”. 

Il provvedimento, “che decorrerà da lunedì 1 marzo per le scuole e dal 27 febbraio per tutto il resto – spiega ancora il sindaco – è giustificato dall’aumento esponenziale dei contagi su tutta la provincia di Bologna e il conseguente probabile collasso, nel breve periodo, delle strutture sanitarie”. 

Nella giornata di ieri, ricorda Veronesi, “è stato raggiunto, sulla provincia di Bologna, il picco massimo di contagi dall’inizio della pandemia”. 

Questa decisione, spiega Veronesi, “comporta, tra le altre, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per 15 giorni (ad eccezione della scuola dell’infanzia e dei nidi), la limitazione degli spostamenti sia tra un Comune e l’altro sia all’interno del proprio Comune di residenza, la chiusura degli impianti sportivi (anche all’aperto), ed altre specifiche limitazioni. Seguiranno gli aggiornamenti del caso non appena verranno forniti”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *