Bollettino Coronavirus di Mercoledì 31 Marzo 2021, rapporto positivi/tamponi al 6,80%


In data 31 marzo l’incremento nazionale dei casi è +0,67% (ieri +0,45%) con 3.584.899 contagiati totali, 2.913.045 dimissioni/guarigioni (+23.744) e 109.346 deceduti (+467); 562.508 infezioni in corso (-324). Ricoverati con sintomi 51 (29.180); terapie intensive -6 (3.710) con 283 nuovi ingressi del giorno. Elaborati 351.221 tamponi totali (ieri 301.451) di cui 205.794 molecolari (ieri 154.649) e 145.427 test rapidi (ieri 146.802) con 100.994 casi testati (ieri 89.797); 23.904 positivi (target 4.311); rapporto positivi/tamponi totali 6,80% (ieri 5,31% – target 2%); rapporto positivi/casi testati 23,66% (ieri 17,83% – target 3%). I dati nazionali di oggi recuperano anche quelli non comunicati ieri dalla Regione Sicilia.

Nuovi casi soprattutto in: Lombardia 3.943; Sicilia 2.904; Veneto 2.317; Piemonte 2.298; Campania 2.016; Puglia 1.962; Lazio 1.800; Toscana 1.538; Emilia Romagna 1.490. In Lombardia curva +0,53% (ieri +0,44%) con 56.747 tamponi totali (ieri 44.289) di cui 37.552 molecolari (ieri 23.728) e 19.195 test rapidi (ieri 20.561) con 11.120 casi testati (ieri 7.309); 3.943 positivi (target 1.000); rapporto positivi/tamponi totali 6,94% (ieri 7,38% – target 2%); rapporto positivi/casi testati 6,94% (ieri 44,75% – target 3%); 735.484 contagiati totali; ricoverati -76 (7.033); terapie intensive +1 (863) con 54 nuovi ingressi del giorno; 30.735 decessi (+100). Prosegue per la quinta settimana consecutiva l’espansione dell’epidemia a livello mondiale, dopo un periodo di calo dei nuovi casi che aveva caratterizzato le prime settimane (6 su 7) dell’anno.

L’ultimo Report epidemiologico dell’Oms, appena pubblicato con i dati aggregati relativi al periodo 22-28 marzo, segnala 3.802.314 nuovi casi: l’incremento è del 15,5% e segna un’ulteriore accelerazione sul +8,5% della settimana precedente. In aumento anche il numero dei decessi, a quota 64.187 con una crescita del 6,2% sui 60.414 della settimana 15-21 marzo. Non un buon segnale, che si verifica proprio quando in molto Paesi si sta entrando nel vivo della campagna vaccinale. L’incremento riguarda tutte le 6 Regioni di monitoraggio Oms: Americhe (+11%); Europa (+11%); Sud Est Asia (+46%); Mediterraneo Orientale (+3%); Africa (+22%); Pacifico Occidentale (+32%).

In valori assoluti il contagio viene spinto in particolare da Europa (1.641.672 positivi nel periodo) e Americhe (1.306.017) che insieme pesano per il 77,5% dei nuovi contagiati. Per quanto riguarda i decessi il dato è in aumento in 5 Regioni su 6, con la sola Africa in controtendenza (-6%). I 5 Paesi più colpiti nell’ultima settimana di rilevazione sono stati: Brasile (533.024 nuovi casi, +5% sul periodo precedente); Usa (421.936; +13%); India (372.494; + 55%); Francia (254.228; +24%) e Polonia (192.441; +27%). Nella zona di monitoraggio europea il numero più alto di decessi è stato registrato in Italia (2.994, pari a 5 nuovi decessi per 100.000 abitanti e con una crescita dell’8% sulla rilevazione precedente). Seguono Russia (2.710 decessi; 1,9 per 100.000; -8%) e Polonia con 2.584 decessi, pari a 6,8 per 100.000 abitanti e con un incremento del 22% sul periodo 15-21 marzo.

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *