Bollettino Coronavirus di Mercoledì 24 Marzo 2021, rapporto positivi/tamponi al 5,84%


In data 24 marzo l’incremento nazionale dei casi è +0,62% (ieri +0,55%) con 3.440.862 contagiati totali, 2.773.215 dimissioni/guarigioni (+20.132) e 106.339 deceduti (+460); 561.308 infezioni in corso (+654). Ricoverati con sintomi +10 (28.438); terapie intensive +42 (3.588) con 300 nuovi ingressi del giorno. Elaborati 363.767 tamponi totali (ieri 335.189) di cui 213.745 molecolari (ieri 174.521) e 150.022 test rapidi (ieri 160.668) con 115.211 casi testati (ieri 102.043); 21.267 positivi (target 4.311); rapporto positivi/tamponi totali 5,84% (ieri 5,59% – target 2%); rapporto positivi/casi testati 18,45% (ieri 18,38% – target 3%).

Nuovi casi soprattutto in: Lombardia 4.282; Piemonte 2.223; Campania 2.045; Veneto 2.042; Emilia Romagna 1.725; Puglia 1.709; Lazio 1.709; Toscana 1.197. In Lombardia curva +0,60% (ieri +0,52%) con 59.626 tamponi totali (ieri 47.175) di cui 39.623 molecolari (ieri 29.996) e 20.003 test rapidi (ieri 17.179) con 13.089 casi testati (ieri 11.422); 4.282 positivi (target 1.000); rapporto positivi/tamponi totali 7,18% (ieri 7,72% – target 2%); rapporto positivi/casi testati 32,71% (ieri 31,89% – target 3%); 707.950 contagiati totali; ricoverati +13 (7.178); terapie intensive +9 (845) con 65 nuovi ingressi del giorno; 30.085 decessi (+110).

Quarta settimana consecutiva di crescita dei nuovi casi a livello mondiale, anche se la ripresa appare frenata rispetto all’andamento delle passate fasi di espansione (ne parleremo nell’analisi approfondita di questa settimana, in particolare per quanto riguarda l’Italia). Il Report epidemiologico dell’Oms pubblicato ieri, 23 marzo, segnala per il periodo 15-21 marzo 3.291.360 nuovi casi, con una crescita dell’8,5% sulla settimana precedente. L’espansione più marcata del contagio è stata registrata nelle aree di monitoraggio Sud Est Asia (+49%), Europa (+13%), Pacifico Occidentale (+29%) e Mediterraneo Orientale (+8%). Le due Regioni Africa (-3%) e Americhe (-5%) sono rimaste sostanzialmente stabili; con una fortissima differenza, tuttavia, del numero dei nuovi casi considerati in valori assoluti: 1.173.561 per le Americhe, solo 50.916 per l’Africa. In leggera crescita anche il numero dei decessi: +2,9% a quota 60.414. Le due aree di monitoraggio Europa e Americhe continuano a rappresentare la grandissima parte (circa l’80%) dei decessi totali.

L’unica zona Oms che nell’ultima settimana epidemiologica ha registrato un calo dei decessi è quella del Pacifico occidentale (-33% a quota 486): si vede comunque come i valori assoluti siano molto bassi, sia in assoluto (il totale settimanale è analogo a quello giornaliero della sola Italia) sia in rapporto al numero dei decessi registrati nel periodo a livello mondiale. Per quanto riguarda la situazione nei singoli Paesi, i 5 più colpiti sono stati: Brasile (508.010 nuovi casi; +3%); Usa (374.369; -19%); India (240.082; +62%); Francia (204.840; +27%); Italia (154.493; dato stabile sulla settimana precedente). Restando alla sola Europa il numero più elevato di decessi è stato registrato in Russia: 2.940, con un’incidenza di 2 morti per 100.000 abitanti e un calo del 2% sul periodo precedente. Seguono Italia (2.761; 4,6 decessi per 100.000 abitanti e un incremento del 20%) e Polonia con (2.122 decessi pari a 5,6 per 100.000 abitanti e una crescita del 12% sulla settimana precedente.

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *